GUSTOSO: piccole aziende del food siciliano all'assalto degli Stati Uniti

03/11/2017

Dodici importanti aziende del food siciliano e un unico brand:“Gustoso Sicilian Food Excellence”. Due affermati chef collaborano al progetto “Gustoso” valorizzando i suoi prodotti: Pasquale Caliri, ambasciatore della cucina siciliana nel mondo e Peppe Giuffrè trapanese di origine ma palermitano di adozione
La Rete d’impresa “Gustoso Sicilian Food Excellence” è stato protagonista dell'evento "The Best Italy", organizzato a New York dal 31 ottobre al 2 novembre 2017, ma non si ferma a questa tre giorni perchè l'azione di “Gustoso”, nata dell'intuizione di Daniele Cipollina, Fondatore della rete e Paolo Internicola, Direttore generale di Gustoso Import USA, distributore e unico interlocutore per la Gdo e l’Horeca con sede in Florida, nella zona di Washington DC e a New York, ha grandi ambizioni.

Ma di cosa parliamo?
Una rete d’impresa made in Sicilia per conquistare gli scaffali della Gdo a stelle e strisce e far conoscere ai consumatori oltreoceano i prodotti di medie imprese del food siciliano attrattive per tipicità, autenticità, legame con il territorio, presidi Dop e Igt, storia e tradizione.
Queste sono le aziende che attualmente hanno aderito al progetto Gustoso per facilitare la conoscenza e l’acquisto del prodotto siciliano al mercato statunitense sotto l’unico marchio diGustosoMolini Riggi, Birrificio Bruno Ribadi, Made Fruit, Marullo srl, Azienda Vitivinicola Tonnino, Gustibus Alimentari, Miscela D’Oro, Asaro, Pannitteri, Valle del Dittaino, Olive di Sicilia e Gustoso Export Promotion Italia.

Con Gustoso – spiega Daniele Cipollina – le aziende coinvolte condividono la stessa idea di approccio al mercato, potendo beneficiare di economie di scala. La rete diventa quindi un valido strumento per aggregarsi e vedere migliorata la propria competitività, oltre a poter godere di soluzioni e agevolazioni per presidiare il mercato estero: dalla consulenza specifica relativa all’export alla contrattualistica commerciale, fino all’assistenza per la partecipazione a gare e tender internazionali”.

Gli obiettivi nei prossimi due anni

Gli obiettivi: nel 2018 il mercato di riferimento sarà quello del Nord America e mentre dal 2019 verrà strutturata la commercializzazione di Gustoso in UK e sarà allo studio il possibile ingresso nel mercato cinese. Il volume di affari previsto per i primi 24 mesi di attività, come da piano industriale, è di 25 milioni di dollari.

La prima tappa della road map ha visto il posizionamento di circa 30 linee di prodotto posizionate presso le insegne Albertons, Walmart e Sam’s Club; l’obiettivo è di avviare un test sui prodotti presso i loro oltre 500 punti vendita, attraverso accordi di collaborazione con i più importanti distributori americani (Reese Group, Kreative Group). Inoltre, Vitale Wine Distribution si occuperà della logistica e della distribuzione commerciale di tutti i vini e liquori a marchio Gustoso.

“Gustoso”, dalla Sicilia a tutte le Regioni d'Italia

Gustoso – precisa Cipollina – è focalizzato in prima battuta sulla realtà siciliana, ma ha l’ambizione di avere prospettive molto più ampie: il concetto di territorialità del Made in Italy si può espandere a tutte le regioni italiane per approcciare nel prossimo futuro tutto il mercato regionale italiano nel suo complesso attraverso il sistema della rete d’impresa”.

Due affermati chef collaborano al progetto “Gustoso” valorizzando i suoi prodotti: Pasquale Caliri,ambasciatore della cucina siciliana nel mondo è lo chef di “Marina del Nettuno Yacting Club” a Messina. Propone una cucina di mare che si basa su elementi della tradizione siciliana per proporre tendenze dell’avanguardia culinaria.

Lo chef Peppe Giuffrè trapanese di origine palermitano di adozione cucina, studia, ricerca per presentare e preservare la storia del patrimonio gastronomico e culturale della Sicilia.

Gustoso vede anche la presenza, in qualità di partner, del progetto “Mangia sano, mangia siciliano”, ideato da Codacons Sicilia con la partecipazione di Assoutenti, Confeuropa Consumatori, Consaambiente, Codici Sicilia e Udicon, che ha l’obiettivo di tutelare il patrimonio agroalimentare siciliano, materiale e immateriale.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner