Identità Golose: "Una sana intelligenza a servizio del consumatore con i prodotti di eccellenza che conquistano gli chef"

Vi raccontiamo il Podere Cadassa di Colorno attraverso le parole di Marco Pizzigoni

09/02/2015

Identità Golose: "Una sana intelligenza a servizio del consumatore con i prodotti di eccellenza che conquistano gli chef"
di Giulia Siena

Milano, 9 febbraio 2015 - Undicesima edizione per Identità Golose, la manifestazione che ha aperto i battenti domenica 8 febbraio e che si conclude a Milano (MiCo di via Gattamelata) domani.

Tanti i protagonisti, i piatti e gli eventi del congresso ideato da Paolo Marchi e tanti, soprattutto durante l'anno dell'Expo, i temi e i dibattiti sulla stagionalità delle materie prime e sui prodotti della terra.
Il leitmotiv di questa edizione, infatti, è “una sana intelligenza” perché “gli chef – come scrive Paolo Marchi presentando l'edizione 2015 di Identità Golose - non solo impongono il loro menù a valle, ai clienti, ma anche a monte, alla produzione e distribuzione”.
Incontri, degustazioni, dimostrazioni e assaggi tutti dedicati al rapporto sempre più stretto tra alimentazione e salute. Le materie prime presenti, le tecniche usate, l'attenzione ai particolari e alla voglia di coinvolgere nell'esperienza sensoriale della tavola tutti i commensali, anche quelli intolleranti o allergici, i vegetariani e i vegani.
Con Identità Golose 2015, allora, si da il via a una nuova fase: al gusto si aggiunge la salute perché la cucina contemporanea è e deve essere per tutti; il rapporto con il cliente della ristorazione, poi, è un rapporto che comincia dalla scelta degli stessi ingredienti da proporre. Nuove sfide all'orizzonte, quindi, sfide anche per i produttori che, tra gli stand del MiCo si sono detti pronti per accompagnare chef italiani e internazionali verso un nuovo modo di fare cucina.

A Identità Golose con Selecta il Podere Cadassa
A Identità Golose insieme ai prodotti Selecta, c'è Marco Pizzigoni, portavoce del Podere Cadassa, un marchio storico che rappresenta un antico e indissolubile legame con la tradizione attraverso la produzione di salumi e la ristorazione.
Domani arriva a Milano anche lo chef Enrico Bergonzi (cognato di Pizzigoni), patron e chef del ristorante Al Vedel.

La storia
A Colorno dal 1780, da quando la famiglia Bergonzi diede vita alla Storica Trattoria (oggi Al Vedel), il Podere Cadassa tramanda l'arte di fare prodotti ricavati dalla lavorazione di carne suina: il Re dei salumi, il Culatello, oltre che il Fiocchetto, il Salame Gentile, il Salame Sfilsetta, la Coppa, la Spalla Cruda, lo Strolghino, la Pancetta, la Spalla Cotta di San Secondo e il Cotechino.

“I nostri prodotti, quelli che offriamo ai nostri clienti nella nostra Trattoria, quelli che attraverso Selecta arrivano all'alta ristorazione nazionale e gli stessi che ci vengono richiesti in molti ristoranti di alto livello nel mondo grazie ai tanti chef italiani, sono prodotti che rispettano la materia prima – dichiara Marco Pizzigoni facendoci assaggiare una selezione di salumi – Dalla lavorazione delle carni alla stagionatura in una apposita cantina naturale, poniamo molta attenzione e cura dell'intera filiera puntando all'eccellenza. La nostra filosofia, poi, si sposa a quella di Identità Golose 2015 perché i nostri prodotti sono per tutti: sono privi di conservanti, di glutine e di lattosio perché sono il frutto esclusivo di un lavoro antico e oculato; un lavoro che permette di ottenere salumi di altissima qualità che viaggiano nei ristoranti dell'Italia e dell'estero, toccando i classici mercati e quelli emergenti: Regno Unito, Francia, Lettonia, Lapponia, Canada, Asia e Arabia”.

La differenza di questi prodotti, infatti, sta tutta nel gusto; sta nella sapidità naturale, nell'immediatezza con la quale arrivano a conquistare i consumator, alla facilità con cui possono essere abbinati ai vini del territorio (Lambrusco) oppure a vini giovani e freschi a seconda delle esigenze dei degustatori e del periodo. Prodotti, quelli del Podere Cadassa, che da ormai cinque generazioni rispettano la materia prima e il consumatore e che dal 1994 grazie all'incontro con Selecta (l'azienda nata nel 1989 in provincia di Ferrara e che da allora si pone come collegamento "tra l'origine e il piatto") viaggiano e tengono alta la bandiera della qualità made in Italy.
 

Newsletter

Speciale: IDENTITÀ GOLOSE A EXPO GATE - La cucina internazionale a Milano

...
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner