IFSE diventa partner unico per la formazione di cucina e pasticceria italiana per la Mongolia

13/09/2017

La scuola di alta cucina e pasticceria IFSE, il più prestigioso istituto di formazione culinaria in Italia allarga ancora una volta i propri orizzonti.

Da anni la scuola vanta numerosi uffici di rappresentanza in giro per il mondo, agreement con le più prestigiose università del globo da cui ogni anno arrivano i migliori studenti per periodi formativi nelle sedi italiane IFSE, tre sedi estere, oltre che le tre sedi italiane.

L’istituto, però, non si stanca mai di promuovere, con tutte le proprie forze, l’agroalimentare italiano nel mondo e a settembre 2017 ha siglato un nuovo accordo volto all’incoming di studenti italiani dall’estero, questa volta con la Mongolia.

Un accordo in esclusiva, fortemente voluto da Luigi Toscano Khayankhayarvaa Batzul rispettivamente CEO e Direttore Generale dal Centro Informativo Italia in Mongolia che insieme al Humam Resources Manager Uuganbaatar Enkhjinbaatar e al Presidentessa del Centro per l’incremento degli scambi culturali e linguistici tra Mongolia e Italia Shinezoring Tselmeg sono volati in Italia per visitare personalmente le sedi IFSE e siglare la partnership con il Direttore Generale IFSE Raffaele Trovato.

Una cerimonia importante e sentita, un’occasione anche di scambio per conoscere meglio reciprocamente i due paesi, e in particolare la Mongolia, area in forte crescita sotto molti punti di vista che si sta affacciando sull’agricoltura al fine di dare un nuovo slancio all’economia locale puntando anche sulla cucina e pasticceria italiana ancora poco diffusa, ma molto richiesta.

IFSE diventa partner unico per la formazione di cucina e pasticceria italiana per gli studenti provenienti dalla Mongolia: un accordo decennale volto all’invio di n. 4 gruppi ogni anno a partire da gennaio 2018 che si specializzeranno sulla cucina, sulla pasticceria, sulla gelateria e sulla caffetteria italiana. Un periodo formativo full time in istituto a cui seguiranno stage in ristoranti, catene alberghiere e laboratori su tutto il territorio italiano.

La sede principale di svolgimento sarà quella di Frossasco, in cui gli studenti avranno modo di scoprire anche il Museo del Gusto, ma certamente non mancheranno momenti formativi anche presso la sede di Piobesi e Let’s cook in Torino centro.
Il Direttore Trovato, in qualità di consigliere nazionale e delegato della sede di Torino, ha inoltre offerto la possibilità a tutti gli studenti mongoli di essere inseriti per tre anni dallo svolgimento del corso nell’Associazione Professionale Cuochi Italiani. Questo permetterà di formare il primo gruppo di studenti provenienti dalla Mongolia certificati da un’associazione di categoria riconosciuta, si costituirà quindi l’APCI Mongolia.

L’accordo arriva a seguito di 10 anni di promozione della cultura italiana in Mongolia, un lavoro importante fatto dal Centro Informativo e dal Centro per l’incremento degli scambi per dar modo alla popolazione mongola di familiarizzare e appassionarsi alla cultura italiana. Il progetto sta ora dando i suoi frutti ed è quindi giunto allo step numero due, ovvero la promozione di progetti dedicati all’incoming in Italia di persone che abbiano voglia di formarsi e specializzarsi sull’arte della cucina e pasticceria per poi tornare in patria a sviluppare nuove attività sul tema.

E’ davvero tangibile lo spirito internazionale di questa scuola che sempre di più si distingue per l’alto livello delle attività che propone a carattere internazionale o dedicate agli studenti stranieri al fine di creare incoming e dar modo a quante più persone possibili di conoscere l’Italia vivendo le sue tradizione e soprattutto la sua cucina.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner