Il Concorso Internazionale ARMONIA si trasferisce a Parma e si apre alle birre artigianali

La nuova competizione è stata presentata a Expo Milano nel padiglione Cibus è Italia

22/10/2015

Il Concorso Internazionale ARMONIA si trasferisce a Parma e si apre alle birre artigianali
Milano 22 ottobre 2015. Tante le novità per il nuovo Concorso internazionale 'Armonia', che da dieci edizioni è riservato unicamente al settore oleario: da quest'anno la competizione si apre anche alle birre artigianali di provenienza europea con il Concorso denominato Armonia “Beer in the plate” e trasferisce la sua sede a Parma, capitale della food valley italiana.

Queste novità sono state illustrate ieri a Milano da Mauro Martelossi, Direttore Generale di IRVEA, ideatore e direttore del Concorso Armonia, Andrea Zanlari, Presidente del Concorso Internazionale ARMONIA e Lorenzo Dabove (Kuaska) Direttore Tecnico Concorso Armonia “The beer in the plate”, durante un incontro con la stampa svoltosi al padiglione CIBUS è ITALIA di Federalimentare e Fiere di Parma a EXPO Milano 2015.

Il Concorso Armonia – ha detto Mauro Martelossi, ideatore direttore del Concorso - è il primo e l’unico che coinvolge produttori, assaggiatori professionali, chef, foodies e consumatori. Nel corso delle varie edizioni si è arricchito di nuovi segmenti e ha introdotto abbinamenti tra cibi delle diverse filiere. Questo “innovativo programma” ha visto la partecipazione di giovani cuochi delle più importanti Scuole di Cucina, chef internazionali e giudici di MasterChef.
Infatti tra le altre prove di selezione, il Concorso Internazionale Armonia riproporrà anche relativamente alla competizione relativa alle birre artigianali, “ARMONIE in CUCINA” una gara tra professionisti, giovani cuochi e foodies che, per categorie, si sfideranno nella realizzazione di originali e innovative preparazioni gastronomiche utilizzando le birre artigianali e gli extravergini di eccellenza premiati dalle commissioni sensoriali.
I Concorsi sia per il settore oleario che per il settore birra, prevedono al loro interno differenti fasi di selezione caratterizzate da prove sensoriali, effettuate da personale qualificato proveniente a rotazione da diverse parti del mondo che assaggiano i campioni in gara, la cui anonimizzazione è garantita dall’intervento di un notaio.

È la certezza dell’assoluta obiettività dovuta a questo format di gestione delle prove selettive, consolidato nel corso delle precedenti edizioni del concorso, ad aver entusiasmato Lorenzo Dabove, detto Kuaska, uno dei massimi esperti internazionali del settore e direttore tecnico di ARMONIA “Beer in the plate” .

Il Concorso Internazionale ARMONIA prenderà avvio il 15 novembre 2015 e avrà la sua sede presso la SSICA- Stazione Sperimentale delle Conserve Alimentari di Parma che, “mediante il dipartimento di Costumer Science potrà offrire un valido supporto all’analisi sensoriale, anche in termini di valutazione delle competenze professionali degli assaggiatori” dice Andrea Zanlari, Presidente della Camera di Commercio e della SSICA di Parma che patrocinano l’evento.

Il Concorso è ideato da IRVEA - Istituto per la Ricerca e Valorizzazione delle Eccellenze Agroalimentari e Ambientali che mira a creare a maggio di ogni anno una serie di eventi che raggruppino a Parma i produttori di eccellenze delle differenti filiere e i migliori chef di provenienza internazionale, con l’obiettivo di creare e promuovere sinergie tra i differenti attori del food & beverage in Italia e all’estero

Il dispaccio diffuso dall'ANSA: Armonia apre alle birre artigianali
 

Un momento della presentazione del Concorso ARMONIA  a Expo Milano 2015

Mauro Martelossi, Andrea Zanlari e Lorenzo Dabove
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner