Il cuoco dell'Anno è Emanuele Scarello. Tutti gli Oscar del 2013

La scelta del critico Roberto Perrone del Corriere della Sera

29/12/2013

Il cuoco dell'Anno è Emanuele Scarello. Tutti gli Oscar del 2013

Come ogni anno, il critico de Il Corriere della Sera, Roberto Perrone, ha stilato la sua classifica degli Oscar della gastronomia 2013. Ecco, qui sotto, la pagina pubblicata sul quotidiano milanese il 28 dicembre 2013.

"Sembra ieri. Il 2013 era un bambino balbettante et voilà , ha già esaurito la sua corsa, specialmente per chi lo ha vissuto intensamente. Ristoranti, trattorie, negozi, alberghi, cuochi, piatti, ma soprattutto storie. Il perfetto scorribandista non si accontenta solo di mangiare, di dormire, di assaggiare, di comprare, ma cerca il percorso umano. E allora, ladies and gentlemen , ecco gli Oscar di Scorribande per il 2013. Cuoco dell’anno è Emanuele Scarello grande interprete di una cucina che invita alla convivialità: il suo ristorante si chiama Agli Amici. Cuoco di confine, creativo di tradizione, con sua sorella Michela ha costruito gioiosa macchina da guerra (enogastronomica) che produce un’esperienza sensoriale indimenticabile. Un po’ come quella provata una sera di maggio al Combal.Zero, davanti al castello di Rivoli, con le invenzioni di Davide Scabin giocoso e inafferrabile, se non seguendo il suo menu tra enigmistica (Carne Cruda 2.13, Hot chocolate in the wind), accostamenti (zuppizza, tagliata di sedano rapa con morchelle) e memorie (fassona al camino). Una specie di viaggio tridimensionale che si aggiudica l’oscar per il pranzo dell’anno.

Lionello Cera potrebbe scambiare il ruolo (e la statuetta) con i suoi colleghi appena nominati. Il passaggio all’Antica Osteria Cera, in quel pezzo di campagna veneta che pensa il mare anche se non lo vede ancora, è stato un momento perfetto. Oltre al piatto dell’anno, spaghetti al fumo con calamaretti e vongole, ricordiamo gli straordinari «Colori del mare», scaletta di 12 crudi con tanto di foglietto esplicativo. La sorpresa dell’anno va al Cantuccio di Buriano, incantevole tipica osteria di collina della provincia di Grosseto: i sapori antichi della cucina toscana con tocco moderno.

Anche alla pasticceria Besuschio si applica la tradizione rinnovando. Dal 1845 cinque generazioni di pasticceri hanno fatto di questa bottega sotto i portici di piazza Marconi un luogo di delizie dove un goloso può placare le sue fantasie. Dalle praline al panettone, dai macarons al gelato. Casa Pavesi è entrata in lizza, superando tutti gli altri candidati a fine anno. Posizionato ai piedi del castello di Grinzane Cavour, questo hotel è caldo e accogliente, con una bella vista sulla Langa. Camere avvolgenti di legno e di stoffe. Due bonus: uno per l’ironica simpatia di Paola Drocco e uno per la colazione, ottima e abbondante. Anche il vino dell’anno è entrato in classifica verso la fine, scalando posizioni grazie alla mia predilezione per gli aromatici. Le Grance di Caparzo è una scommessa di Elisabetta Gnudi Angelini, un bianco a prevalenza chardonnay con tracce, minori ma evidenti, di sauvignon e traminer che concorrono a fornirgli un colore giallo paglierino con lievi riflessi dorati, un profumo complesso di spezie e frutta secca e sapore pieno e armonico. Il nome deriva dai fabbricati fortificati dove, nel Medio Evo senese, venivano conservati i prodotti agricoli.

Luogo dell’anno è la Trota, ristorante di Rivodutri, in provincia di Rieti, trasformato dalla bravura di Sandro e Maurizio Serva in una di quelle mete, lontane dalle rotte più conosciute, che valgono il viaggio. Nessuno ha battuto, invece, la rosa di Gorizia, insalata invernale croccante e deliziosa, provata a inizio 2013 a casa Nonino e poi da Elda Felluga, mentre lo sfizioso gorgonzola dei Guffanti ha chiuso degnamente un anno di Scorribande. E il riconoscimento alla carriera non può che andare a Niko Romito, il folletto abruzzese che ha fatto segnare, sulle mappe, prima Rivisondoli e poi Castel di Sangro. Ha conquistato la terza stella e, ben prima, tutti noi. A tutti l’augurio di un 2014 da scorribandisti.
 

I premiati dell’anno
1) Cuoco dell’anno: Emanuele Scarello Agli Amici, via Liguria, 252 Fraz. Godia Udine Tel. 0432-565411

2) Pranzo dell’anno: Davide Scabin Combal zero, piazzale Mafalda di Savoia Rivoli (To) Tel. 011-9565225

3) Piatto dell’anno: spaghetti al fumo con calamaretti e vongole di Lionello Cera Antica Osteria Cera, via Marghera, 24 Lughetto di Campagna Lupia (Ve) Tel. 041-5185009

4) Sorpresa dell’anno: Il Cantuccio Piazza Indipendenza, 31 Buriano (Gr) Tel. 0564-948011

5) Negozio dell’anno: pasticceria Besuschio Pza Marconi, 59, Abbiategrasso (Mi) Tel. 02 94050697

6) Albergo dell’anno: Casa Pavesi Via IV Novembre, 11 Grinzane Cavour (Cn) Tel. 0173-231149

7) Luogo dell’anno: La Trota Via Sorgente Santa Susanna, 33 Rivodutri (Ri) Tel. 0746-685078

8) Vino dell’anno: Le Grance Cantina Caparzo Località Caparzo, Montalcino 0577-848390

9) Prodotto dell’anno: Rosa di Gorizia c/o Biolab, Via dei Vegetariani, 2 Gorizia Tel. 0481-539877

10) Sfizio dell’anno: gorgonzola Dop Piccante Luigi Guffanti 1876, Via Milano, 140 Arona (No) Tel. 0322-242038

11) Scorribanda alla carriera: Niko Romito Casadonna-Reale, Località Piana Liberata, Castel di Sangro (Aq) Tel. 0864-69382



 

I premiati dell’anno

1) Cuoco dell’anno: Emanuele Scarello Agli Amici, via Liguria, 252 Fraz. Godia Udine Tel. 0432-565411

2) Pranzo dell’anno: Davide Scabin Combal zero, piazzale Mafalda di Savoia Rivoli (To) Tel. 011-9565225

3) Piatto dell’anno: spaghetti al fumo con calamaretti e vongole di Lionello Cera Antica Osteria Cera, via Marghera, 24 Lughetto di Campagna Lupia (Ve) Tel. 041-5185009

4) Sorpresa dell’anno: Il Cantuccio Piazza Indipendenza, 31 Buriano (Gr) Tel. 0564-948011

5) Negozio dell’anno: pasticceria Besuschio Pza Marconi, 59, Abbiategrasso (Mi) Tel. 02 94050697

6) Albergo dell’anno: Casa Pavesi Via IV Novembre, 11 Grinzane Cavour (Cn) Tel. 0173-231149

7) Luogo dell’anno: La Trota Via Sorgente Santa Susanna, 33 Rivodutri (Ri) Tel. 0746-685078

8) Vino dell’anno: Le Grance Cantina Caparzo Località Caparzo, Montalcino 0577-848390

9) Prodotto dell’anno: Rosa di Gorizia c/o Biolab, Via dei Vegetariani, 2 Gorizia Tel. 0481-539877

10) Sfizio dell’anno: gorgonzola Dop Piccante Luigi Guffanti 1876, Via Milano, 140 Arona (No) Tel. 0322-242038

11) Scorribanda alla carriera: Niko Romito Casadonna-Reale, Località Piana Liberata, Castel di Sangro (Aq) Tel. 0864-69382

 

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner