Il Franchising per crescere

Convegno a Milano promosso dal Gruppo 24 Ore e Simply

28/09/2012

Il Franchising per crescere
Milano, 20 settembre 2012. Il Gruppo 24 Ore e Simply, in collaborazione con Mark Up e Gdoweek, hanno promosso ieri il convegno "Il Franchising per crescere".

Ha aperto i lavori, coordinati da Cristina Lazzati, Vicedirettore Area retail business media Gruppo 24 Ore, Marco Bocchiola, Direttore Franchising di Simply Italia (ha sostituito il direttore generale Simply, Antonello Sinigaglia, impegnato a Mosca) che ha illustrato le strategie di crescita di Simply, insegna di supermercati (Groupe Auchan).

"Simply e' azienda di riferimento della grande distribuzione e come tale abbiamo organizzato questo convegno che ci vede promotori di un dibattito – ha detto Marco Bocchiola- che vuole non solo illustrare la vitalità del franchising anche in un periodo di crisi, ma trovare nuovi strumenti per supportare quel tessuto di grandi e medi imprenditori che caratterizza l'Italia. Siamo orgogliosi di poter mettere a disposizione dei piccoli e medi imprenditori locali capacita' e strumenti che possano aiutarli a crescere nel loro business, anche perche' per la nostra azienda l'affiliazione e' un asse strategico di crescita che continueremo a sviluppare. L’obiettivo della società è aprire 20 nuovi punti vendita all’anno anche se il 2012 potrebbe spingersi oltre (13 sono state le aperture nei primi otto mesi di quest'anno)".

 

L’insegna Simply.

Simply, gruppo leader della grande distribuzione internazionale presente in 12 Paesi con 269.000 collaboratori presenti in 1.375 punti vendita diretti, che nel 2011 hanno fatturato 44,4 miliardi di euro. L’Italia è la nazione in cui è maggiormente sviluppata la rete in franchising: Simply è presente in 18 regioni con oltre 1.700 punti vendita, di cui 277 gestiti direttamente da 9.500 collaboratori e 1.476 restanti con la formula dell’affiliazione.

Simply ha cominciato a sviluppare la rete italiana di supermercati nel 1996, anno in cui ha rilevato dalla Ifil della famiglia Agnelli il ramo delle attività alimentari del Gruppo Rinascente.

L’insegna Sma è stata mantenuta fino al 2005, quando è stata lanciata la nuova formula commerciale Simply: la sostituzione del brand è stata completata nel 2011 tra i negozi a gestione diretta ed entro fine anno terminerà il passaggio anche per la rete franchising, con una struttura che prevede tre insegne: PuntoSimply (superficie di vendita dai 200 e gli 800 metri quadri), Simply (800-2.500 metri quadri) e IperSimply (per le strutture più grandi).


Il Simply Store green di Siena

Il primo supermercato Simply green è stato aperto nelle scorse settimane da Etruria, Master Franchisee Groupe Auchan a Siena. Il Simply ecoattento della Toscana è un progetto a elevata sostenibilità che coniuga diversi aspetti: riduzione dei consumi, uso di energia rinnovabile, riutilizzo e riciclo dei materiali, offerta ecoattenta dei prodotti e impegno concreto verso la comunità.

Un progetto a 360 gradi per ridurre l’impatto sull’ambiente generato dal punto vendita – 1400 mq di superficie – stimato complessivamente in un risparmio energetico di 92 mila kilowattora (kWh) l’anno e nella mancata emissione di 230 mila chilogrammi di Co2.

 

 

Il Franchising si conferma strategico per l'economia del Paese

Per Bernardino Quattrociocchi, dell'Universita' degli Studi di Roma, “il Franchising si conferma strategico per l'economia del Paese, con un volume d'affari che negli ultimi 5 anni e' cresciuto di 1,2 miliardi di euro, ha visto l'apertura di oltre 1.370 punti vendita e un incremento del numero degli occupati di 6 mila dipendenti”.

La grande distribuzione alimentare pesa oltre il 25% del fatturato del settore franchising con i suoi circa 5,7 miliardi di giro d'affari nel 2011, di cui ben il 40% e' realizzato dagli affiliati Simply, distribuiti su tutto il territorio nazionale.

 

Punto critico l'accesso al credito

LLa tavola rotondaa difficolta' principale rimane tuttavia l'accesso al credito, troppo spesso precluso a quelle piccole e medie imprese italiane che rappresentano il tessuto storico imprenditoriale italiano, fatto proprio di piccoli imprenditori.

"Esistono strumenti come l'autoimpiego gestito da Invitalia - l'Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa - in grado, a seguito di una valutazione dell'idea imprenditoriale, di concedere e conseguentemente erogare agevolazioni finanziarie a fondo perduto e mutuo agevolato, senza la richiesta di garanzie reali (patrimoniali e personali) a copertura dell'investimento e di una parte delle spese di gestione sostenute nel corso del primo anno di attivita'; aspetti assolutamente essenziali sono rintracciabili nella validita' del business proposto e nella coerenza delle competenze/capacita' dei richiedenti" ha sottolineato Massimo Calzoni, Sviluppo, Promozione e Marketing, Finanza e Impresa di Invitalia.

Al termine della giornata si è svolta una tavola rotonda sull’evoluzione del franchising e le problematiche da superare, moderata da Marialuisa Pezzali della redazione news Radio24 e autrice e conduttrice di “Essere e Avere”.

All'incontro hanno partecipato: Marco Bocchiola, Direttore Franchising di Simply Italia, Guido Caufin, della direzione generale Sfera Retail – Strategie d'Impresa e Start-up,Graziano Fiorelli, presidente Assofranchising, Paola Gagliardi, titolare Supermercato di Matelica e Graziano Costantini, direttore generale Etruria.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner