Il Parmigiano Reggiano Bonat sposa la cucina pugliese dello chef Peppe Zullo al Consolato di Russia

Una serata dedicata alla festa dell'Indipendenza con tanti piatti gourmet

19/06/2015

Il Parmigiano Reggiano Bonat sposa la cucina pugliese dello chef Peppe Zullo al Consolato di Russia
Milano 19 giugno 2015. Il 12 giugno di ogni anno è il giorno della Festa dell´Indipendenza della Russia, ma quest'anno, complice l'Expo Milano, la Festa nazionale russa è stata festeggiata nel nostro Paese in diversi momenti.

Nel Padiglione Russia dell'Expo la Giornata Nazionale si è svolta il 10 giugno ed è stata una grande festa per l'arrivo in Italia del presidente Vladimir Putin che ha incontrato il nostro premier Matteo Renzi, prima di recarsi a Roma ad incontrare il Papa e il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Ma un'altra giornata dedicata alla Festa Nazionale si è svolta ieri sera nella sede del Consolato della Federazione della Russia a Milano.

E' stata una bella festa con Alexander Nurizade, Console generale della Federazione Russa a Milano, che ha fatto gli onori di casa e che ha visto la partecipazione di imprenditori, di numerosi cittadini russi e tantissimi ospiti italiani, amici della Russia.

Al brindisi inaugurale ha fatto seguito un sobrio ricevimento dove spiccava il buon cibo italiano.
A dare un tocco di tradizione italiana c'erano le prelibatezze pugliesi dei piatti preparati da Peppe Zullo. Il celebre chef pugliese, che l'intero mese di luglio ha preparato 500 piatti al giorno nel Padiglione Eataly dei Ristoranti regionali all'interno di Expo, e proprio per la serata milanese, in onore della Festa nazionale russa, ha presentato agli ospiti ben tre piatti.

Oltre al Fior di zucca con caciocavallo dei Monti Dauni e le famose orecchiette di grano arso abbinati ad un rosato pugliese e altre eccellenze dell'orto di Villa Jamele a Orsara di Puglia, lo chef Zullo ha proposto un piatto inedito e di grande impatto: una gustosissima parmigiana di borragine ha sposato il Parmigiano Reggiano Bonat, Medaglia d'Oro.

Tutti i commensali, a cominciare dal Console russo, hanno degustato e ammirato la semplicità gastronomica di questo piatto, arrivando a  complimentarsi con il “Cuoco-Contadino”, come ama definirsi il bravo chef pugliese.
 
Il Console generale della Russia Alexander Nurizade, lo chef Peppe Zullo e altri ospiti

“Ho fatto incontrare il migliore formaggio di Parma, cioè il pluripremiato Parmigiano Reggiano Bonat, con le proprietà di un’erba spontanea bella e saporita come la borragine: un piatto di gustosa sapidità -ha detto a INformaCIBO Zullo- che è riuscto a racchiudere il meglio della ricchezza gastronomica della Puglia e di Parma”.

Il Parmigiano Reggiano Bonat, medaglia d'Oro e Formaggio "fuoriclasse"
Da segnalare che il Parmigiano Bonat, della famiglia Bonati di Basilicanova (Parma) oltre alla Medaglia d'Oro ALMA Caseus, alla prima edizione della Guida Formaggi, I migliori d’Italia, edita dal edita da Gambero Rosso il Parmigiano Reggiano Bonat ha ricevuto il Premio speciale con il simbolo dei 3 spicchi, definito “Fuoriclasse” per bontà, equilibrio ed eleganza.

Gli chef stellati che amano il Parmigiano Reggiano Bonat

Ecco alcuni dei tanti ristoranti che portano a tavola il Parmigiano Bonat, dal Ristorante dello stellato Sadler di Milano all' Hotel Ambasciatori in Via Veneto a Roma, dal Four Season Hotel di Milano e di Firenze al famoso Baretto al Baglioni di Milano, dagli chef stellati Aimo e Nadia di Milano al fascinoso Bulgari hotel di Milano, da La Meridiana Relais & Chateaux di Savona al ristorante Zu Ma a Spotorno dello chef internazionale, Giacomo Gallina, dal Forte Village di S. Margherita Pula di Cagliari al ristorante Bice di Milano. Per non parlare dell'estero: il Valentino's reastaurant Santa Monica in California, il Le Coque d'Or nella centralissima Tokyo, Enoteca Pinchiorri di Tokyo, Mosconi Restaurant di Luxembourg e Le Cirque di New York


Ma ritorniamo alla serata al Consolato russo... Una serata che possiamo definire da applausi per la convivialità in onore alla Festa dell'indipendenza.
Ora non mancheranno i prossimi appuntamenti culinari che si svolgeranno nel Padiglione della Russia durante l' Expo. Appuntamenti importanti  per gustare la cucina russa in tutta la sua varietà e ricchezza gastronomica e perchè no, abbinata ai migliori prodotti del made in Italy e del made in Parma!
 
Il Console della Russia Nurizade mentre assiste lo chef  Zullo che prepara il suo piatto: Borragine al Parmigiano Reggiano Bonat


Il Parmigiano Reggiano Bonat durante la serata al Consolato di Russia a Milano

Domani sabato Festa della pizza nel Padiglione russo a Expo
Sabato 20 giugno arriva la Festa della Pizza a Expo: il Padiglione Russia le dedica il suo tipico “pirog” Il pirog curata dai cuochi del “Cafè Pushkin” di Mosca sarà dolce (Leggere QUI).
Sempre domani sabato ci saranno tante altre pietanze proposte negli assaggi gratuiti presso la Cucina a vista del Padiglione Russia
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner