Il Regalo di Natale: il Torrone anticrisi

La proposta del Torronificio Geraci, l’azienda storica che produce torrone e specialità siciliane dal 1870

12/12/2012

Il Regalo di Natale: il Torrone anticrisi

Caltanisetta dicembre 2012. Nell'Italia dell’IMU, dell’aumento del costo dei carburanti e del contenimento delle tredicesime, anche il Natale arriverà all'insegna dell’austerità e del risparmio. Tra luci e ombre, la spesa per l’acquisto del torrone aumenterà però del 2,7%, almeno secondo le stime fornite dal Codacons.

Il torrone made in Italy riconferma quindi le proprie caratteristiche di bontà e genuinità, rafforzando il legame con tradizioni che non passano mai di moda.

Paese che vai torrone che trovi, l’Italia è piena di queste specialità, a base di mandorle o nocciole, pistacchi o noci, dal gusto diversissimo e dalla storia che si intreccia con le vicende accadute nei paesi di produzione. E’ il caso di Cremona ma anche di Caltanissetta, città natale del Torronificio Geraci, l’azienda storica che produce torrone e specialità siciliane dal 1870 e che continua a raggiungere traguardi importanti. 

Nel giugno 2011, l’azienda Geraci è stata infatti l’unica realtà produttiva siciliana ad essere premiata da Unioncamere, in occasione di “Italia 150. Le radici del futuro”, 133° Assemblea degli Amministratori delle Camere di commercio d’Italia.

La premiazione è avvenuta a Roma, ad opera del Presidente di Unioncamere, Ferruccio Dardanello e dell’attrice ed ambasciatrice di italianità, Maria Grazia Cucinotta

Il Torronificio Geraci è stato quindi iscritto nel Registro delle Imprese Storiche Italiane, realizzato da Unioncamere in occasione dell’anniversario dell’Unità d’Italia e consultabile nel sito www.unioncamere.gov.it. 

Nel luglio 2012, il Torronificio Geraci ha presentato all'Assessorato Regionale delle Risorse Agricole e Alimentari del Dipartimento Regionale degli Interventi Strutturali per l’Agricoltura, l’istanza utile ad iscrivere il torrone di Caltanissetta nell'Elenco nazionale dei Prodotti agroalimentari tradizionali.

L’Assessorato ha fatto pervenire l’istanza al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e il torrone di Caltanissetta è stato inserito nell'Elenco al numero 184 della tipologia “Paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria”. Il nuovo Elenco è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 142 del 20 giugno 2012.

Ultimo, importante traguardo raggiunto dal Torronificio nisseno è la doppia pagina dedicata alla propria storia, all'interno del volume fotografico “Dolce Sicilia”, di Giò Martorana e Marco Ghiotto, edito quest’anno da Electa Mondadori e presentato nella sede del Museo del Novecento, in Piazza del Duomo a Milano.

La bontà, la storicità e la tradizione del prodotto, la raffinatezza delle confezioni, il prestigio acquisito nel tempo ed un costo abbordabile rendono quindi il torrone Geraci un’ottima idea per un regalo di Natale e costituiscono validi motivi per giustificare un aumento del 2,7% delle vendite di torrone.


Le confezioni Geraci

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner