Il ristorante El Celler de Can Roca primo nella classifica World's 50 Best Restaurants

Massimo Bottura sale sul podio passando dal quinto al terzo posto

30/04/2013

Il ristorante El Celler de Can Roca primo nella classifica World's 50 Best Restaurants

Londra 30 aprile 2013. Ieri sera a Londra è stata presentata la classifica dei World’s 50 Best Restaurant Awards.

Joan, Jordi e Josep Roca con il loro El Celler de Can Roca di Girona (Spagna) salgono sul podio della classifica World's 50 Best Restaurants. Ancora una volta ha vinto la cucina spagnola, dopo il dominio triennale di quella del Nord Europa. Per la cucina italiana, è arrivata la  medaglia di bronzo allo chef modenese Massimo Bottura dell’Osteria Francescana.

 

Il premio è organizzato dalla rivista di settore “Restaurant”, e pagato da una serie di sponsor con in testa la San Pellegrino. Raccoglie i voti di 900 giurati, tra cuochi, giornalisti e gastronomi, in tutto il mondo. "Una formula -scrive il critico del Corriere della Sera Luciano Ferraro- criticata da molti, perché lascia spazio a cordate per decidere vincitori e piazzati".

 

E gli italiani?

 

Per Bottura il 2012 è stato un anno d’oro: ha conquistato la terza stella Michelin, mentre l’anno precedente era stato eletto migliore chef del mondo dalle Accademie delle cucine. I suoi piatti sono percorsi nella memoria, nelle tradizioni locali, nella fantasia della forma che non altera i gusti semplici, come il Ricordo di un panino alla mortadella, o nella creatività di un Croccante di foie gras che sembra un piccolo gelato con lo stecco. La giuria diffusa dei 50 Best gli aveva assegnato nel 2012 il quinto posto, ora è al terzo.

 

Gli altri italiani in classifica sono Massimiliano Alajmo (Le Calandre, Rubano, Padova, posto 27); Davide Scabin (Combai Zero, Rivoli, Torino, quarantesimo); Enrico Crippa (Il Duomo di Alba, Cuneo, quarantunesimo.

 

La classifica

  1. El Celler de Can Roca, Girona, Spagna
  2. Noma di Copenaghen, Danimarca
  3. Osteria Francescana di Modena, Italia
  4. Mugaritz San Sebastian, Spagna
  5. Eleven Madison Park di New York, Stati Uniti d’America
  6. DOM Sao Paulo, Brasile
  7. Dinner by Heston Blumenthal, Londra, Regno Unito
  8. Arzak San Sebastián, Spagna
  9. Steirereck Vienna, Austria
  10. Vendôme Bergisch Gladbach, Germania
  11. Per Se di New York, Stati Uniti d’America
  12. Frantzén / Lindeberg Stoccolma, Svezia
  13. The Ledbury Londra, Gran Bretagna
  14. Astrid y Gastón Lima, Perù
  15. Alinea di Chicago, Stati Uniti d’America
  16. L’Arpege a Parigi, Francia
  17. Pujol Mexico DF, Mexico
  18. Le Chateaubriand, Parigi, Francia
  19. Le Bernardin di New York, Stati Uniti d’America
  20. Narisawa Tokyo, Giappone
  21. Attica Melbourne, Australia
  22. Ryugin Nihonryori Tokyo, Giappone
  23. L’Astrance Parigi, Francia
  24. L’Atelier Saint-Germain de Joel Robuchon, Parigi, Francia
  25. Hof van Cleve Kruishoutem, Belgio
  26. Quique Dacosta Denia, Spagna
  27. Calandre Rubano, Italia
  28. Mirazur Menton, Francia
  29. Daniel New York, USA
  30. Aqua Wolfsburg, Germania
  31. Biko Mexico DF, Mexico
  32. Nahm Bangkok, Thailandia
  33. The Fat Duck, Bray, Regno Unito
  34. Faviken Järpen, Svezia
  35. Oud Sluis, Belgio
  36. Ambra Hong Kong, Cina
  37. Vila Joya Albufeira, Portogallo
  38. Ristorante Andre Singapore
  39. 8 1/2 Otto e Mezzo Bombana di Hong Kong, Cina
  40. Combal.Zero Rivoli, Italia
  41. Piazza Duomo Alba, Italia
  42. Schloss Schauenstein Fürstenau, Svizzera
  43. Mr & Mrs Bund di Shanghai, Cina
  44. Grill Etxebarri Atxondo, Spagna
  45. Geranium di Copenhagen, Danimarca
  46. Mani São Paulo, Brasile
  47. La Lavanderia francese Napa, Stati Uniti d’America
  48. Quay Sydney, Australia
  49. Septime, Parigi, Francia
  50. Lima Centrale, Perù

L’articolo di Espresso La Repubblica

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner