Il Salone del mobile con un Fuorisalone show: mille eventi e 350mila visitatori

L'ultimo test per Expo: al Salone anche il premier Matteo Renzi

14/04/2015

Il Salone del mobile con un Fuorisalone show:  mille eventi e 350mila visitatori
Milano 14 aprile 2015. “E' l'aperitivo di Expo” così ha dichiarato stamane all'inaugurazione della 54esima edizione del Salone del Mobile, a Rho Fiera, il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, secondo cui "i giorni del salone sono anche l'occasione per organizzare centinaia di eventi culturali in città".
Pisapia ha aggiunto "come sempre è un avvenimento straordinario per Milano, quest'anno ancora di più perché a pochi giorni dall'inizio di Expo", ha affermato il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, secondo cui "i giorni del salone sono anche l'occasione per organizzare centinaia di eventi culturali in città". Pisapia dopo aver detto che "come sempre è un avvenimento straordinario per Milano, quest'anno ancora di più perché a pochi giorni dall'inizio di Expo" ha poi citato il dato del numero di consoli presenti in città: "Abbiamo superato New York e questo dimostra quanto Milano è internazionale". “Milano dimostra una volta di più di essere la capitale della creatività, una delle città al mondo più all’avanguardia nel design, nell’arredamento, nell’innovazione”, ha concluso il Sindaco Pisapia.


Un Salone che è una sorta di "staffetta per Expo", come l'ha definita Roberto Snaidero, presidente di Federlegno-Arredo. L'afflusso è positivo, anche se - ricorda sempre Snaidero - "i conti si fanno alla fine".

Nel pomeriggio è arrivato anche il presidente del consiglio Matteo Renzi ("Smettiamo di piangerci addosso, non si fa tutto dalla mattina alla sera” ha detto Renzi nel suo discorso al Salone del Mobile) mentre la mattina all'inaugurazione era presente il vice ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda, che ha ricordato che l'Italia è "campione del mondo in questo settore" e ha illustrato gli stanziamenti del governo per sostenere il made in Italy e le fiere italiane: "Sette milioni di euro, due volte e mezzo rispetto all'anno scorso".

Il taglio del nastro alla Fiera di Milano

 
Il Salone fino al 19 aprile
I numeri del 2015 sono sempre da record con 2.106 espositori su 200mila metri quadrati di superficie, che comprendono il Salone internazionale del mobile e le fiere biennali Euroluce, con le novità nell’illuminazione, e Workplace 3.0 con le soluzioni d’arredo per l’ufficio. Oltre ai tremila metri quadrati destinati ai 700 giovani designer protagonisti del Salone Satellite (gratuito e aperto tutti i giorni) che quest’anno festeggia il suo 18° compleanno declinando il tema 'Pianeta Vita' (in linea con quello di Expo) con quattro installazioni: 'Gravity, the hidden ingredient', 'HoneyFactory', 'Nesting Nature' e 'The Five Elements, the garden adstracted'.

«Siamo ottimisti – commenta Roberto Snaidero, presidente del Salone del mobile – . Nonostante il mercato continui a essere sofferente si incominciano a veder segnali di ripresa. Ci aspettiamo una grande presenza di visitatori anche quest’anno. E rispetto a Expo, non credo che i due eventi siano in concorrenza, al contrario si passeranno il testimone come in una staffetta». Proprio sfruttando l’occasione di Expo, molti eventi del Fuori Salone prolungheranno le aperture facendo da volano all’Esposizione, come l’Orto botanico, l’università Statale e la Fabbrica del vapore. Oltre alla grande mostra su Leonardo Da Vinci a Palazzo Reale, sponsorizzata tra gli altri dal Salone, che inaugura martedì e chiude a metà luglio.

Alcuni appuntamenti

Da Brera a Porta Venezia, sette i quartieri della città che diventano musei del mobile. Ecco cosa vedere dal 14 al 19 aprile
Design week significa oltre mille installazioni e eventi sparsi per tutta Milano per il cosiddetto FuoriSalone. Impossibile entrare in tutte le gallerie cittadine e, allora, ecco una piccola guida degli appuntamenti da non perdere.

Cibartisti alla Casa del Pane a Porta Venezia
Quando il Cibo diventa Arte. "Cibartisti Food Experience" anche durante l’Expo
Con una anteprima durante il Fuorisalone del Mobile, arrivano i «Cibartisti», (a Porta Venezia) una alleanza gastronomica tra artisti e grandi chef. A questa preview che sarà un assaggio di un format di comunicazione esperienziale "Cibartisti Food Experience" che si terrà durante l’Expo, l'Esposizione Universale di Milano.
QUI uno SPECIALE INformaCIBO con tutte le informazioni

T'A Milano e argenteria Dabbene insieme per il Salone del Mobile 2015
Protagonista lo chef del T’a Umberto Vezzoli con le sue ricette

GUSTO E DESIGN: Due eccellenze milanesi si uniscono a partire dal prossimo Salone del Mobile 2015, per presentare un'esperienza culinaria unica nel gusto e nella presentazione.
In via Clerici 1, di fianco allo storico Palazzo Clerici, gli Alemagna rendono omaggio allo stile, al gusto e al design italiani con il loro T'a Milano Store & Bistrot. Un bistrot in cui ogni dettaglio è studiato per sedurre e coccolare gli ospiti volendo rappresentare un'attrattiva per il milanese come per il visitatore internazionale.

Fuori Menu di Parma a Milano con il progetto Pic-Week
Durante la settimana dedicata al food design, da Parma arriva a Milano il progetto Pic-Week con un‘anteprima riservata a giornalisti e food blogger: una golosa serata gourmet per addetti ai lavori chiuderà la kermesse milanese ed aprirà la scena su EXPO con un antipasto delle delizie Parmigiane che assaporerete al Pic-Week.

Un evento a numero chiuso dove gli invitati, immersi in una magica atmosfera lounge , saranno testimoni di un ricercato incontro tra design e capricci di palato : un modo elegante per accostare le eccellenze della tradizione di Parma al raffinato gusto dello style milanese.

Fuori Menu con “CREACTIVE GARDEN”: un vero e proprio spazio di design “food&mood” inserito all’interno del Porta Venezia district,

Fuori Menu Sense&thecity
Per info Francesco +39 388 2577005


The Garden of wonders - a journey through senses
Un giardino dei sogni. I profumi delle piante e dei fiori diventano essenze racchiuse in flaconi limited edition. I fratelli Campana, Lissoni associati e altri designer presentano la loro interpretazione di 8 case profumiere di lusso che non esistono più. Il progetto della fondazione Be Open curato da Ferruccio Laviani si trova all'Orto Botanico di Brera, via Fiori Oscuri 4.


Energy for creativity statale
Una serie di installazioni di grandi designer e architetti popolano il cortile d'onore dell'Università Statale. Da non perdere il monumento al rossetto dei fratelli Mendini, e l'installazione/performance ideata da Philippe Starck. Con we love we care il designer francese invita tutti a godersi una bibita rinfrescante da lui creata. È lui stesso il venditore ambulante a bordo di un carretto speciale.

Souvenir Di Milano a Piazza Affari
Piazza Affari diventa un grande luna park per celebrare l'opera di Maurizio Cattelan. Intorno al più famoso dito medio, una serie di particolari souvenir di Milano prodotti da Seletti per unire design e food.

Project Egg
Per chi è appassionato di stampa 3D l'appuntamento da non perdere è project egg. Un'incredibile struttura realizzata da Michiel Van der Kley composta da 4760 pietre uscite da una stampante in tre dimensioni.

Expo Gate - Why not in the Garden?
A Expo Gate, in Piazza Castello, il tema non poteva non essere il cibo, lo stesso dell'esposizione universale. Dal 13 al 24 aprile un'installazione mobile che profuma di erbe aromatiche, fiori e frutti di stagione, assume di giorno in giorno configurazioni diverse e durante la settimana é animata da eventi legati al cibo aperti al pubblico. Questo significa spaghettate nel cuore della notte, picnic sull'erba e the e ciambellone per merenda.

Green Island
Un progetto a base di miele quello creato da green island. Da non perdere l'opening di alveari urbani alla stazione Garibaldi creati da designer internazionali; e to bee or not to bee, una riflessione sul ciclo di vita delle api. E ogni sera don't miss gli ape-ritivi dedicati agli insetti.

Super design show
Il superstudio, punto di riferimento per il design milanese, festeggia 15 anni di Fuorisalone con una grande esposizione di 10.000 Mq di via Tortona, 27. Da non perdere Marcel Wanders che presenta una spettacolare installazione sensoriale dove due mondi opposti, ragione e sensazione, si incontrano. Sul roof dell'immensa struttura "il terzo paradiso, coltivare la città" di Michelangelo Pistoletto che trasforma il tetto in una risaia. Destinata a far parlare di sé la collettiva di artisti e designer Islamopolitan, una mostra che indaga il rapporto tra Islam e design affrontando le questioni di genere cultura razza e credo religioso. Da segnare in agenda "the world is here" - uno scenario total white in cui viene realizzato un fiume che scorre. Il tutto Made in China.

Mercado de Paloquemao
Viale Umbria 42 si trasforma in un mercato di frutta che richiama quello vero di Bogotà in Colombia. I frutti diventano sculture realizzate in metallo e PVC che possono essere contenitori o centro tavola. Gli oggetti sono pezzi unici realizzati da donne colombiane che attraverso questo lavoro hanno trovato la propria indipendenza ed emancipazione. L'iniziativa è organizzata dal marchio di moda Marni. Il ricavato della vendita dei prodotti sarà devoluto ad associazioni benefiche.
 
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner