Il Sindacato attacca la dirigenza dell'ICE: parole tante, fatti zero e spese inutili

Una lettera del Coordinamento Nazionale FLP MISE – ICE al Presidente dell'Ice, Riccardo Monti

19/09/2013

Il Sindacato attacca la dirigenza dell'ICE: parole tante, fatti zero e spese inutili

Roma, 19 settembre 2013. La sindacalista, Antonella Corinaldesi, a nome del Coordinamento Nazionale FLP MISE – ICE, ha inviato oggi questa lettera al Presidente dell'Ice, Riccardo Monti e al direttore generale Roberto Luongo.

“Abbiamo letto, con stupore, l’articolo apparso l’altro ieri su “Il Sole 24 Ore” dal titolo “Destinazione Italia e tutor per attrarre i grandi investitori” che annuncia la costituzione di Destinazione Italia SpA, società privata che “dovrà assorbire le competenze oggi frastagliate tra Invitalia, il Desk Italia, l’ICE, il comitato strategico copresieduto da Economia e Esteri”.

Egregio Presidente Monti, ma non aveva fatto reboanti dichiarazioni per dire che l’attrazione degli investimenti esteri era uno dei compiti fondamentali della “nuova” (da che parte?) Agenzia? E non ha fatto assumere apposta per questo con il massimo stipendio dirigenziale un giovane funzionario proveniente dalla Sua stessa società, la Value Partners?

Visto il nuovo orientamento governativo, Le domandiamo: Data la grande esperienza in materia, possiamo sperare che il Dott. Napoletano prenda la strada di Destinazione Italia SpA o che, in alternativa, esista una clausola di rescissone del suo contratto? Oppure dobbiamo continuare a pagare inutilmente un lauto stipendio di 200.000 euro all’anno in un ente che non ha una lira?

A Lei, Sig. Presidente Monti, ci permettiamo di fornirlLe un suggerimento: perchè non si candida alla Presidenza di Destinazione Italia SpA, cosi potrà tormare nel privato che Le piace tanto e liberarsi delle pastoie burocratiche della Pubblica Amministrazione, magari accompagnato dal Suo portavoce…la cui voce nessuno ha ancora sentito?...Potrà “promettere” ciò che vuole, sotto la Sua responsabilità e sarà anche in grado di assumere qualche altro collaboratore senza dover passare attraverso la “gogna” delle selezioni. Un bel vantaggio non crede? L’importante è che il risultato delle Sue promesse e gli stipendi dei Suoi collaboratori non li paghi il cittadino con le tasse!

Così tutti potranno vedere che, oltre alle parole, sa fare I fatti! Chissà quanti investitori esteri attrarrà in Italia con la collaborazione di Napoletano. I dipendenti ICE, ci creda, se ne faranno una ragione!!!

…Dimenticavamo i complimenti per l’ottimo NUOVO logo dell’ICE! Questa si che è una novità e un'innovazione a favore delle imprese”.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner