Il Tartufo Bianco d’Alba incontra le eccellenze di Parma: un gemellaggio di Gusto sotto l’egida Unesco

05/11/2017

Alba è stata ufficialmente proclamata Città “Città Creativa Unesco per la Gastronomia e da quest’anno si allea con Parma, già insignita nel 2016 anch’essa di Città Creativa Unesco per la Gastronomia: un Gemellaggio di Gusto! Domenica 12 novembre Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba
La Fiera del Tartufo bianco d’Alba si rinnova dal 1929 e costituisce uno degli appuntamenti di punta in ambito enogastronomico a livello nazionale.
 
Quest’anno l’appuntamento piemontese diventa ancor di più internazionale da quando lo scorso 31 ottobre, Alba è stata ufficialmente proclamata  “Città Creativa Unesco per la Gastronomia”: un riconoscimento che rafforza la vocazione internazionale della capitale delle Langhe, la sua visibilità e la reputazione del suo straordinario patrimonio gastronomico, nonché la cooperazione con le altre città Creative Unesco, che formano un network mondiale votato al reciproco supporto per la tutela e la valorizzazione dei rispettivi territori.
 
In questo quadro  il gemellaggio di gusto con la Città di Parma assume un grande valore gastronomico con forti  ricadute sul fronte del turismo.
 
La città ducale è stata infatti la prima in Italia ad ottenere, nel 2015, il prestigioso riconoscimento Unesco. Da allora, le due municipalità hanno strettamente collaborato per la reciproca promozione, affinché anche Alba raggiungesse questo importante traguardo, ufficializzato martedì 31 ottobre.

Il Tartufo Bianco d’Alba incontra le eccellenze di Parma

Sabato 11 e domenica 12 novembre, Parma sarà ospite speciale della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco, un’occasione unica per presentare al pubblico della più celebre kermesse tartufigena al mondo i prodotti e la cultura enogastronomica della Food Valley parmense.
 
Il programma prevede due distinti momenti di incontro, il primo dedicato agli show cooking, con ben otto chef di Parma Quality Restaurants che si alterneranno sul palco dell’Alba Truffle Show; mentre il secondo con Parma Alimentare, che allestirà i suoi stand all’interno dell’area espositiva di piazza Falcone.
Il Tartufo Bianco d’Alba incontra le eccellenze di Parma: un gemellaggio di Gusto sotto l’egida Unesco
Sabato 11 novembre, alle 18.00, spazio ai primi quattro chef: Filippo Cavalli (Osteria I Mascalzoni, Parma), Andrea Nizzi (Ristorante 12 Monaci, Fontevivo - Parma), Simone Strinati (Ristorante San Faustino, Fidenza - Parma), Raffaella Olivieri (Ristorante Da Rita, Valditacca - Parma). In menù troviamo grandi classici, alcuni rivisitati, come Ravioli della Duchessa con ricotta e strolghino marinato, spalla cotta di San Secondo con la sua spuma e i coriandoli di mostarda, mousse di zabaione ai tre liquori con crumble di sbrisolona e ciliegie sotto spirito.

Domenica 12 novembre, alle 18.00, sempre sul palco dell’Alba Truffle Show, gli artefici del gusto saranno Enrico Bergonzi (Ristorante Al Vedel, Colorno - Parma), Gianpietro Stancari (Ristorante I Due Platani, Parma), Mariano Chiarelli (Ristorante I Du Matt, Parma) e Nico Tamani (Ristorante Vecchia Fucina, Traversetolo - Parma). A loro sono affidate altre tre ricette: Ravioli di brasato di manzo, Manzo ripieno di Prosciutto di Parma DOP e Parmigiano Reggiano DOP, Tiramisù rovesciato al cioccolato bianco con savoiardo al cocco e Grand Marnier.
Il Tartufo Bianco d’Alba incontra le eccellenze di Parma: un gemellaggio di Gusto sotto l’egida Unesco
La Città di Parma e le sue eccellenze saranno presenti nello stand del consorzio Parma Alimentare “Parma! Unesco City of Gastronomy”, all’interno dell’area espositiva di piazza Falcone, nei weekend dell’11-12 e 18-19 novembre: qui sarà possibile scoprire alcune delle principali produzioni del territorio, dal Parmigiano Reggiano DOP ai salumi tipici fino alle produzioni dolciarie tradizionali, e incontrare alcuni dei produttori. Saranno presenti: Azienda Agricola Guareschi (Parmigiano Reggiano), Azienda Agricola Bré del Gallo (Culatello di Zibello), Nonno Fereoli (salumi tipici), Nuova Pasticceria Lady (produzioni dolciarie).
 

Salotto dei Gusti e dei Profumi: il cioccolato artigianale e la grappa piemontese. Ospite d’eccezione Belém, città creativa Unesco.
 Sabato 11 e domenica 12 novembre, in piazza Risorgimento, il Salotto dei Gusti e dei Profumi ospita altre due eccellenze del territorio: il cioccolato di qualità e le grappe piemontesi. Aperto al pubblico dalle 10.00 alle 19.00, l’evento è promosso dall’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, la Confartigianato Imprese Cuneo e l’Istituto Grappa Piemonte.

Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba

Il lungo weekend di metà novembre si conclude con l’Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba. Giunta alla sua XVIII edizione, l’Asta si svolge al Castello di Grinzane Cavour domenica 12 novembre, a partire dalla tarda mattinata. A presentare l’evento la nota presentatrice televisiva Elisa Isoardi, con la partecipazione di Enzo Iacchetti, attore comico e presentatore, di “Striscia la Notizia” e Roberto Ciufoli, già componente della celebre Premiata Ditta televisiva.
 
Oltre alla sala di Grinzane Cavour, a competere per l’assegnazione dei lotti ci saranno, in diretta satellitare, Hong Kong e Dubai, uno dei sette Emirati Arabi. Le somme risultanti dall'Asta a Grinzane verranno principalmente destinate alla Fondazione Nuovo Ospedale Alba Bra Onlus.
 Ogni edizione dell'Asta Mondiale del Tartufo Bianco d'Alba celebra i migliori chef del mondo e la loro maestria nell'impiego del pregiato fungo. Quest'anno il riconoscimento di Ambasciatore del Tartufo Bianco d'Alba nel Mondo andrà a Antonino Cannavacciuolo, amatissimo mentore e giudice televisivo, artista della cucina giunto dal Sud d'Italia alle sponde del Lago d'Orta, dove incanta gli avventori nella sua bistellata Michelin Villa Crespi.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner