Inaugurato il Bistrot alla Stazione Milano Centrale

Autogrill sbarca con il suo concept di nuova generazione per il travel retail

28/04/2013

Inaugurato il Bistrot alla Stazione Milano Centrale

di Mariella Belloni

Milano 28 aprile 2013 - Il nuovo ‘format’ Bistrot Milano Centrale,  è il luogo ideale per gli amanti della buona cucina, attenti alla qualità: un itinerario di sapori, nell'atmosfera di un tradizionale open market urbano, dove il meglio della gastronomia italiana incontra i valori della sostenibilità. Prodotti selezionati, preparati secondo tradizione, con un’attenta ricerca per le eccellenze del territorio.

Inaugurato lo scorso 24 aprile, il nuovo locale, ha preso vita nella Stazione Centrale di Milano l’8 aprile ed è già diventato un luogo di culto e di incontro. Il punto vendita è stato realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche (Unisg) di Pollenzo coinvolta nello sviluppo del progetto che riflette l’evoluzione della cultura dell’alimentazione tesa a valorizzare il prodotto tipico e il recupero di pratiche di lavorazione artigianale.

Particolare attenzione è stata riservata alla selezione di produttori locali, in un’ottica di stagionalità, regionalità e km zero, per offrire alla clientela un’esperienza unica, capace di fondere insieme i sapori della tradizione gastronomica regionale, accessibile per tutti, con i valori della sostenibilità.

Caratterizzato da un layout di interni che rievoca l’atmosfera tipica dei mercati coperti di città, Bistrot Milano Centrale è un ambiente eclettico in cui l’alta qualità si abbina ai concetti di naturalità, stagionalità, località e rispetto per il ciclo di vita dei prodotti. Il punto vendita promuove una visione che sottolinea la continuità tra il momento della produzione e quello del consumo, con un’innovativa comunicazione in-store che presenta alla clientela i volti, la storia, le caratteristiche e la distanza dei principali fornitori.

Come un caratteristico mercato urbano, Bistrot Milano Centrale è composto da diversi “banchi”, ciascuno con un’offerta gastronomica specializzata e capace di soddisfare le diverse disponibilità di tempo degli avventori della Stazione Centrale di Milano:

Il forno, con un reparto panificazione direttamente alla vista del cliente, propone un ampio assortimento di pizze, tra cui lo sfincione siciliano nonché una grande varietà di pane, preparato con lievito madre. A ciò si aggiungono croissant farciti al momento, viennoiserie e specialità dolciarie prodotte secondo la ricetta del noto chef Luca Montesino e della pasticceria Valentina Meda di C’era una torta.

La caffetteria, con il profumo delle miscele che accompagna dolcemente dall’ingresso, dove è possibile gustare un autentico caffè napoletano preparato nella tradizionale “cuccuma”, che prima della moka e dell’espresso ha fatto la storia del caffè italiano. La miscela è 100% arabica composta da tre origini diverse tostate singolarmente. Servizio, buona cucina, alimenti tipici regionali, eleganza, sostenibilità.

Il frutteto, un’oasi di frutta e verdura fresca con un’ampia scelta di centrifugati, frullati freschi e macedonie.

L’area Cucine di strada, unisce in chiave originale i piatti tipici della tradizione gastronomica regionale lombarda, tra cui il riso al salto e i gratinati, con le specialità “street food” come cartocci di fritto di mondeghili (polpette tradizionali lombarde), di patate tagliate al momento, verdure o alici del mediterraneo, con materie prime fresche. Al suo interno, il pastaio, corner che propone una varietà di primi piatti preparati con pasta fresca trafilata al bronzo, inserito per la prima volta da Autogrill, dove davvero il prodotto viene fatto al momento e degustato dal cliente, e disponibile anche in comode confezioni per l’asporto.

La gastronomia-salumeria, con un assortimento di assiettes di formaggi e salumi lombardi, insalate capresi con treccia e pomodorini o burrata e pomodorini, ma anche panini mono-farciti con affettati freschi o panini gourmet come i raffinati sandwich con pane di mais e salame d’oca oppure pan-patata e pancetta.

Il wine bar-beer bar, concepito per un consumo più slow con un grande bancone ed un’offerta di vini provenienti da selezionati produttori locali e un’ampia offerta di birre: alla spina non pastorizzata e biologica di Officina della birra oppure in bottiglia di Baladin.

All’interno dello spazio è inoltre presente il corner “acqua del sindaco” dove viene erogata gratuitamente acqua potabile da un rubinetto a libero servizio.

Il design d’interni di Bistrot Milano ne esalta lo spirito autentico ed essenziale strizzando l’occhio alla sostenibilità. Per l’allestimento del locale sono stati infatti utilizzati materiali di recupero riciclati ed ecocompatibili come gli strati di scaglie di legno provenienti da scarti di lavorazione per le pennellature, il parquet di antiche abitazioni, con decori originali, per il piano dei tavolini e i bancali dismessi riconvertiti in originali complementi d’arredo. Per le sedute sono state recuperate poltrone di inizio Novecento, rivestite con tele ricavate da sacchi di juta, un tempo utilizzati per trasportare farina e caffè, ed altri elementi d’arredo d’epoca. Bistrot Milano Centrale, è un luogo eclettico in cui l’alta qualità si abbina ai concetti di naturalità e rispetto per l’ambiente.

Il locale si presenta con un’area free Wi-Fi e postazioni iPad open, schermi con l’orario dei treni in tempo reale oltre a prese di corrente per la ricarica di pc e telefoni cellulari. Ma anche una selezione di libri, guide eno-gastronomiche e riviste da leggere comodamente seduti nelle aree lounge del bistrot.

..Tutti gli ingredienti per un successo garantito!

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner