Ischia

di Gianni Mura

28/12/2012

Ischia
Torna l'ineffabile ispettore Jules Magrite, con i suoi baffi, le maglie a righe, la passione per i cibi di qualità e i vini d'annata. Torna in Italia con al proprio fianco il fascinoso giudice Michelle Lapierre, conosciuta durante le indagini su un caso sanguinoso: con lei vive una storia d'amore fatta di passione e distanza, abbandono e pudore, tenerezza e disincanto, una di quelle storie d'amore che a volte spiazzano la maturità come lampi tranquilli.

La loro vacanza a Ischia - o, come dicono i francesi, "Iscià" - è appena cominciata quando l'omicidio di un giovane rumeno scuote la quiete dell'isola. Magrite non tarda a farsi coinvolgere, anche perché è dal giorno del suo arrivo che Peppe 'o Francese - meglio noto ai flic come Pépé le Couteau, un personaggio che sembra uscito da un film di Duvivier o di Renoir lo riempie di racconti e confidenze, su di sé e sui suoi compaesani, come se davvero non avesse aspettato altro.

E l'ispettore scopre ben presto che, dietro le bougainville, le scogliere e l'acqua limpida, si cela una realtà di gran lunga meno piacevole. E molto pericolosa.

Gianni Mura (Milano, 1945). Studi classici, entra alla “Gazzetta dello Sport” nel 1964. Giornalista professionista dall’aprile del ’67. Altre testate: “Corriere d’informazione” (’72/’74), “Epoca” (’74/’79), “L’occhio” (’79/’81). Inviato di “Repubblica” (cui già collaborava dal ’76) dal 1983.

Dal 1991 con la moglie Paola ha una rubrica di enogastronomia (Mangia&bevi) sul “Venerdì di Repubblica”. Con Feltrinelli ha pubblicato Giallo su giallo (2007). Dal 2011 è direttore di “E - Il mensile”, rivista di Emergency. Attività collaterali: giocare a carte, andare a funghi, fare anagrammi.

Ischia

di Gianni Mura

Feltrinelli

Euro 14

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner