Itinerari d'autore…storia, natura e whisky in alta quota con vista indimenticabile

Eccezionali whisky in degustazione sul Monte Rosa

07/07/2014

Itinerari d'autore…storia, natura e whisky in alta quota con vista indimenticabile
La prima impressione è quella di trovarsi nelle Highlands scozzesi, in mezzo alla bellezza aspra di valli e prati verdissimi e catturati dall’aroma dolciastro e affumicato tipico delle distillerie di whisky. All’Hotel Laida Weg a Rima San Giuseppe, nel cuore verde delle Alpi valsesiane, è in programma, dall’11 al 13 luglio il ‘Single Malt Scotch Whisky Tasting Weekend’. Un’occasione unica e un’esperienza mai tentata prima d’ora, destinata a pochi eletti: sarà infatti una degustazione straordinaria in quota che prevede una chiusura in grande stile, con salita a 3000 metri sul massiccio del Monte Rosa in elicottero e ‘apertura’ della “special secret whisky”, bottiglia di punta delle ‘magnifiche nove’ che saranno protagoniste dell’evento, godendo così non solo di un nettare ambrato ma di un paesaggio sulle montagne, indimenticabile.

Un lungo week-end interamente dedicato alla degustazione di whisky rari e pregiati, accompagnati e descritti da grandi esperti, il tutto unito al piacere della buona cucina e all’incredibile opportunità di un volo in elicottero.
Nella tre-giorni specialissima si potranno degustare nove bottiglie pregiate, fino a 40 anni di invecchiamento, provenienti da distillerie storiche dei quattro angoli della Scozia, Laphroaig, Bowmore, dall’isola di Islay; Glenfarclas, Glenmorangie, Brora, Tullibardine dalle Higlands; Macduff dallo Speyside; e dalle isole Orcadi (Orkney Insland), la famosissima distilleria di Highland Park.

I tasting si svolgeranno nell’incantevole cornice ‘tra pietra, legno e storia’ del Laida Weg Experience Hotel, l’innovativo resort realizzato a Rima San Giuseppe, nell’alta Val Sermenza (valle laterale della Valsesia, nel nord Piemonte), e all’interno dell’esclusivo ‘whisky-pub’ ‘Der Ormu Sura’, che vanta una collezione di oltre 350 etichette, rarissime e regiate. Per l’occasione, la cucina del ‘Laida Weg’, guidata dall’emergente Paolo Bullone, proporrà menu con piatti creativi e tematizzati, come il ‘baccalà mantecato con uovo pochè mantecato al whisky’.

Per Flavio Tognon, imprenditore milanese annoverato tra i grandi cultori ed esperti di whisky a livello italiano, è la realizzazione di un sogno, al quale sta lavorando da tempo, coinvolgendo altri grandi esperti italiani del celebre distillato: Giorgio D’Ambrosio, dello storico bar ‘Metro’ di piazza De Angeli; Andrea Giannone e Giuseppe Gervasio Dolci di ‘Milano Whisky Festival’; infine, last but not least, Giuseppe Bertoni del Mulligans Pub di via G. Govone, sempre a Milano. Ci saranno anche i rappresentanti della storica ‘Glengoyne Distillery’ di Glasgow, fulcro delle Higlands scozzesi e, con loro, il selezionatore italiano Fabio Ermoli.

Laida Weg Experience Hotel’, capolavoro di classe, materie e tecnologia
Inaugurato nell’estate 2013, il Laida Weg Experience Hotel è il frutto dei molti anni di lavoro intrapreso dalla Tf Costruzioni di Milano (“costruire è una responsabilità che affrontiamo puntando a risultati non ordinari” è, non a caso, uno dei claim del gruppo), di una progettazione attenta e di un’ottima integrazione con il contesto naturale in cui è inserito: numerosi giovani valsesiani hanno trovato lavoro nella struttura, che offre spunto di crescita economica al territorio e ha donato nuova linfa allo sviluppo turistico dell’antico borgo walser di Rima San Giuseppe, con prospettive ancor più interessanti per il futuro: scopo del progetto è, infatti, promuovere le eccellenze valsesiane sotto ogni punto di vista.
Gli straordinari paesaggi alpini fanno da cornice anche al centro benessere ‘Der Rus con sauna, bagno turco, vasca e lettini idromassaggio e percorso kneipp per migliorare la circolazione e tonificare i tessuti. C’è inoltre la grande piscina con area relax, per godere il giusto momento di rilassamento all’ombra di un grande camino.
Il Laida Weg Experience Hotel è un luogo ideale per una vacanza o la semplice ‘fuga dalla città’ che, anche in un periodo di permanenza ridotto come il classico ‘week-end’, offre la possibilità di coniugare il riposo in albergo al trekking in montagna, alle ciaspolade o allo sci in inverno, alla scoperta del borgo storico di Rima e dei paesi walser in Valsesia o, ancora, a una semplice passeggiata fra i suoni, i profumi e i colori di una natura incontaminata.

La cucina del Laida Weg Experience Hotel, custodita nel ristorante ‘Ds Verloure Tol’, è affidata ad una brigata emergente, coordinata da Paolo Bullone e Luca Colombi: c’è cura dei dettagli e dell’equilibrio dei sapori, con una spinta creativa e la capacità di far evolvere il territorio partendo dall’ingrediente locale declinato con fantasiosi abbinamenti: un’atmosfera sensoriale che si completa grazie al bel salone che coniuga lo stile alpino agli echi della lontana Scozia e che consente di personalizzare luci e suoni ad ogni tavolo, serviti e coccolati da uno staff di sala molto ben preparato.
Anche le venti camere (divise tra classic, deluxe e suite), tutte personalizzate, riflettono l’estrema cura dei dettagli e dei materiali utilizzati, con arredi eleganti e il perfetto connubio fra tradizione, comfort e tecnologia.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner