L'83mo compleanno di Gualtiero Marchesi festeggiato ad ALMA

21/03/2013

L'83mo compleanno di Gualtiero Marchesi festeggiato ad ALMA

Colorno (Parma), 20 marzo 2013 - La bella Sala del Trono della Reggia di Colorno ha fatto da cornice ad un evento davvero speciale: una “festa” di compleanno per il Maestro della Cucina Italiana, Gualtiero Marchesi, che ha compiuto 83 anniALMA, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana, che ha sede nella Reggia, ha voluto celebrare il suo Rettore alla presenza dei docenti, degli studenti e di tutti i professionisti che hanno costruito in questi anni il successo e l’autorevolezza della scuola di Colorno come uno dei centri di formazione di eccellenza in Italia e nel mondo.

Considerato il “fondatore della nuova cucina Italiana” e icona della cultura dell’Alta Ristorazione Italiana, con l’avvio dell’avventura in ALMA, di cui è Rettore dall’anno della fondazione, il 2004, Gualtiero Marchesi si è trasformato in un formatore d’eccezione, che ha fatto crescere professionalmente centinaia tra cuochi, pasticceri e sommelier, oggi ambasciatori della cultura enogastronomica italiana in tutto il mondo. Il suo motto “l’esempio è la più alta forma d’insegnamento” è diventato anche il leit- motiv della scuola. 

La serata ha avuto inizio presso il Ristorante ALMA, con un buffet di prodotti italiani d’eccellenza, curato dagli allievi del Corso Superiore di Cucina Italiana sotto la guida dello chef CristianBroglia; il servizio del vino è stato invece eseguito dai diplomati del Corso Superiore di Sommellerie. In seguito, nella Sala del Trono della Reggia, il momento più emozionante, celebrato con il taglio della torta realizzata dallo chef Matteo Berti, responsabile del Corso Superiore di Pasticceria, che si è ispirato allo storico piatto del Maestro “Riso, Oro e Zafferano”. Grande emozione ha suscitato anche l’esibizione della cantante lirica Paola Sanguinetti di Parma, che ha cantato alcune arie tratte da opere di Verdi, accompagnata dal maestro Milo Martani. 

Molte sono le autorità intervenute per i festeggiamenti. Per ALMA il Presidente Enzo Malanca, il Direttore didattico Luciano Tona, Andrea Sinigaglia, Executive Manager e Albino Ivardi Ganapini, Presidente Onorario.

Presenti il Sindaco di Colorno Michela Canova, Andrea Zanlari, Presidente della Camera di Commercio di Parma e Giovanni Ballarini, Presidente dell’ Accademia Italiana della Cucina.

Sono intervenuti anche numerosi giornalisti, critici enogastronomici e amici del Maestro.

Malanca si è complimentato con Marchesi per “la sua personalità vulcanica e la grande freschezza con cui affronta i problemi, che gli ha impedito di diventare vecchio”. Sinigaglia ha sottolineato il grande affetto che lega la “famiglia”di ALMA al suo Rettore, tanti infatti sono stati gli allievi ed ex allievi, oltre ai docenti e allo staff della scuola, che hanno contribuito alla realizzazione della serata. “Tutti noi”, ha detto Sinigaglia, “siamo orgogliosi di lavorare qui perché portiamo avanti il nome dell’Alta Cucina Italiana che tu ci hai insegnato”. Gualtiero Marchesi, ringraziando tutti, ha dichiarato di “essere profondamente commosso ed emozionato e di essere consapevole di avere il grande compito di trasmettere ai giovani i suoi insegnamenti”. “Non ho mai lavorato per il successo”, ha detto, “ma il successo è arrivato da solo. Ho sempre lavorato con l’intento di migliorarmi”.

 

Gualtiero Marchesi a Colorno nel giorno del suo 83mo compleanno (Foto Carra)


 

Luciano Tona e Marco Viganò, chef del Ristorante Aux Anges di Roanne (Francia), ex allievo di Marchesi, hanno accennato ad un progetto che dovrebbe realizzarsi ad ALMA nei prossimi anni: l’istituzione del premio MAM, il “Maestro d’Arte e Mestieri”. “Un omaggio”, ha detto Tona, “che vogliamo innanzitutto fare a Marchesi e poi a tutti i maestri dell’arte italiana”.

L’evento ha visto la partecipazione di numerose aziende ed esperti, che hanno contribuito alla realizzazione del buffet: il Consorzio della Mozzarella di Bufala Campana DOP, che ha fatto arrivare dal casertano il prodotto fresco di giornata appositamente per l’evento, l’AziendaBellavista Franciacorta con il suo rinomato spumante, Renato Brancaleoni – direttore del concorso Alma Caseus e docente ALMA – che ha selezionato i formaggi, Ezio Marinato per il pane (campione del mondo di panificazione e docente ALMA), Parmareggio per il Parmigiano Reggiano (con il tagliatore professionista Giuseppe Mariani), la Bottega Liberati di Roma per i salumi del Lazio, i Fratelli Salini, il Salumificio Palmieri di San Prospero (MO), l’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR), l’azienda Casale di Emilio Sassi per il Prosciutto di Parma, la Macelleria Del Curto di Chiavenna (SO) per il Violino di Capra eESSEDUE Affettatrici, fornitore accreditato ALMA.

Durante la serata gli ospiti hanno anche potuto visitare la mostra temporanea “Stile Italiano”, arte e società 1900-1930”, ospitata all’interno delle sale del Piano Nobile della Reggia di Colorno.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner