La città di Ravenna si promuove: al via la campagna di comunicazione turistica

A cura di Pomilio Blumm, uno dei principali player europei nella comunicazione nel settore turistico

05/04/2014

La città di Ravenna si promuove: al via la campagna di comunicazione turistica

Ravenna 5 aprile 2014. Lo scorso venerdì presso la sala multimediale del Museo d'Arte di Ravenna, si è svolta la presentazione della campagna di comunicazione turistica 2014 e del piano media del Comune di Ravenna - Servizio Turismo e Attività Culturali.

Alla conferenza stampa sono intervenuti l'assessore al turismo, Andrea Corsini e l'amministratore delegato dell'agenzia di comunicazione Pomilio Blumm, Massimo Pomilio, società aggiudicataria del progetto di comunicazione e pianificazione media.

La creatività della campagna di comunicazione progettata dall'agenzia Pomilio Blumm invita a scoprire le ricchezze del patrimonio culturale, naturale e turistico di Ravenna e del suo territorio, soffermandosi con particolare attenzione all'offerta del Museo d'Arte della città di Ravenna.

La ricchezza dei temi da promuovere ha condotto l'agenzia a realizzare una campagna multisoggetto, secondo una strategia tesa a promuovere una città dall’offerta molto variegata, che tuttavia non si è fermata al suo passato, ma è in grado di rinnovarsi e di ‘guardare avanti’. L'intenzione è quella di parlare di una città dinamica, moderna, innovativa e propositiva: una città che, dopo essere stata per tre volte capitale del mondo antico, oggi si presenta come moderna capitale, candidata tra le cinque finaliste per il titolo di Capitale Europea della Cultura 2019, un titolo che vuole promuovere l’idea di “cultura che si rinnova” e di “tradizione che si accompagna con l’innovazione”. Ravenna diviene così ponte tra antico e passato, storia e contemporaneità, tradizione e innovazione, vecchio e nuovo.

In particolare, al MAR - Museo d'Arte della città di Ravenna è possibile, fino al 15 giugno, vedere la mostra, mai realizzata prima “L’Incanto dell’affresco. Capolavori strappati da Pompei a Giotto, da Correggio a Tiepolo”. Un repertorio di assoluta bellezza e classicità raccontato attraverso la struggente armonia degli affreschi strappati.
Oltre 110 capolavori di Vitale da Bologna, Pontormo, Giambattista Tiepolo, Giotto, Pisanello, Luca Signorelli, Veronese, Annibale e Ludovico Carracci, Raffaello, Pinturicchio, Guido Reni, Andrea del Castagno, tra gli altri, protagonisti della mostra del MAR, curata da Claudio Spadoni e Luca Ciancabilla che si avvale del prezioso contributo della Fondazione della Cassa di Risparmio di Ravenna.

La mostra, posta sotto l’Alto Patronato della Repubblica Italiana, si divide in sei sezioni, ordinate secondo un indirizzo storico-cronologico: dai primi masselli cinque-seicenteschi, ai trasporti settecenteschi, compresi quelli provenienti da Pompei ed Ercolano, agli strappi ottocenteschi, fino alle sinopie staccate negli anni Settanta del Novecento.

L'Agenzia Pomilio Blumm
Pomilio Blumm, con sede a Pescara, è uno dei principali player europei nella comunicazione istituzionale, e, soprattutto nel settore turistico, ha sviluppato l’heritage communication, che punta a valorizzare una risorsa preziosa e ricca di potenzialità quale il patrimonio artistico e culturale. Riguardo il settore specifico l’agenzia, si occupa dell’immagine del turismo italiano con ENIT e ha incarichi per la Regione Calabria (per la quale ha curato la comunicazione sui Bronzi di Riace), dalla Regione Lombardia, Regione Sardegna e Regione Abruzzo e. Attualmente Pomilio Blumm è, inoltre, incaricata dell'attività di promozione turistica nazionale ed internazionale dalla Regione Puglia. Oltre alle regioni la Pomilio Blumm segue la comunicazione turistica per numerosi enti territoriali italiani tra cui province e comuni.

Ravenna su Wikipedia

Tag: turismo

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner