La MODA a PITTI Uomo è cotta e mangiata

08/06/2017

Gli chef stellati interpretano la moda sulla scia dei grandi stilisti. Piatti unici, all'insegna della creatività e della qualità, “sfileranno” in un'incantevole location, nella splendida residenza Sina Villa Medici

La moda entra in cucina con la SINA Chefs' Cup Contest, la competizione tra chef stellati in tour per l'Italia che per la prossima tappa - la quarta - arriverà lunedì 12 giugno a Firenze, proseguendo poi per Roma, Parma, Viareggio, Venezia e Milano, in occasione di Pitti Uomo.

L'appuntamento è al Ristorante Lorenzo de’ Medici, dove gli chef Kotaro Noda (Bistrot 64, Roma), con il suo Baccalà All Blacks, ispirato allo stilista Masaaki Honma, e Alessandro Breda (Gellus di Oderzo, TV), con il suo consommè freddo di pomodoro, seppie marinate, maionese di pesce e burrata, ispirato al famoso rosso di Valentino, si sfideranno con ricette ideate esclusivamente per l'occasione.

Piatti unici, all'insegna della creatività e della qualità, “sfileranno” in un'incantevole location, nella splendida residenza Sina Villa Medici, nel cuore del capoluogo toscano, proprio dove si svolse la prima edizione di Pitti Uomo nel 1972.

Alla vigilia di Pitti, SINA Chefs' Cup Contest inaugura la fiera internazionale con un omaggio alle grandi icone di stile ed eleganza, così come di innovazione e creatività. Moda e cibo si fondono, dando vita a qualcosa di unico, un vero e proprio piacere per gli occhi e per il palato.

Dai capi storici alle ultime tendenze, gli chef sono pronti a trasformare vestiti e accessori in piatti deliziosi, per un trionfo di sapori dal gusto indimenticabile. Dalle passerelle ai fornelli: moda e cucina diventano quindi un binomio indivisibile, vere e proprie cene-evento, aperte al pubblico.

A Firenze insieme alle inedite creazioni dei due stellati, il resident chef Giancarlo Pasquarelli, preparerà filetto di ricciola in crosta di pomodori su asparagi di mare con olio aromatico, oltre ad un originale dessert alla robiola, lo zenzero e... il frutto di bosco.

Con i suoi colori e le sue sfumature, la moda si trasforma nei piatti stellati degli chef, che già nelle sfide precedenti hanno reso omaggio a stilisti unici, come Fendi, Giorgio Armani, Dolce & Gabbana e Damiano Presta, celebrando anche luoghi culto della moda, come Capri e Positano.

Nel corso delle serate della SINA Chefs' Cup Contest, gli chef avranno il compito di creare le loro ricette originali, ispirate quest’anno alla moda: stili, tendenze, capi, colori e consistenze di tessuti che hanno fatto la storia del costume, celebri stilisti e abiti amati in tutto il mondo, verranno trasformati in profumo e gusto per un’esperienza gastronomica senza precedenti, grazie alla maestria e creatività degli autori nonché all’uso di materie prime di qualità e attenzione al bio.

Al termine di ogni serata, la giuriacomposta da giornalisti, critici gastronomici, alimentaristi e food blogger - si esprimerà secondo i parametri di aderenza al tema scelto, complicità di coppia, bontà del piatto, rapporto qualità/prezzo, valore estetico/artistico. La coppia di finalisti poi volerà a Londra dove si affronterà, affiancata da Chef internazionali.

Dopo le prime città, le prossime che ospiteranno l'evento saranno: Roma (Giuda ballerino!, con Felice Lo Basso e Vincenzo Guarino), mercoledì 21 giugno; Parma (Maxim’s, con Stefano di Gennaro e Marco Bottega), martedì 19 settembre; Viareggio (La Conchiglia, con Cristiano Tomei e Ivano Ricchebono), martedì 3 ottobre; Venezia (Antinoo’s Lounge & Restaurant, con Massimo Viglietti e Riccardo Bassetti), martedì 10 ottobre; Milano (L’Opéra, con Giovanni Luca di Pirro e Valentino Cassanelli), martedì 7 novembre.

SINA Chefs’ Cup Contest è un'iniziativa realizzata in collaborazione con Cantine San Marzano – interpreti del rinascimento pugliese, che abbineranno i vini alle ricette e saranno anche protagonisti sui social con i video creati per spiegare la creazione del piatto e l’abbinamento del vino; e con Diners Club – il gruppo con oltre 60 anni di storia, nato proprio nell’alta ristorazione per offrire privilegi unici ed esclusivi, come in questa occasione per cui i soci avranno agevolazioni e incontri dedicati con gli chef. Le serate saranno rese ancora più frizzanti dalle bollicine Ferrari.

SINA Chefs’ Cup Contest, ora alla quinta edizione, ha visto protagonisti 54 chef stellati per 54 nuove ricette, 20 ristoranti e 20 chef resident che hanno ospitato le coppie in gara, 26 tappe italiane e 3 tappe internazionali (San Francisco, New York e Tokyo), una tappa ad EXPO con la cucina internazionale asiatica, 80 giudici italiani e 12 internazionali, 30 sponsor.

Per informazioni e prenotazionisina.marketing@sinahotels.com (costo a partire da €70 inclusi i vini)

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner