La nuova guida "Vini d'Italia" del "Gambero Rosso": le anteprime dei "Tre Bicchieri 2015" regione per regione

I Premi Speciali assegnati: i nove riconoscimenti

26/09/2014

La nuova guida "Vini d'Italia" del "Gambero Rosso": le anteprime dei "Tre Bicchieri 2015" regione per regione
Non solo Tre Bicchieri: ci sono i premiati regione per regione e poi ci sono i riconoscimenti che celebrano i migliori vini e le migliori cantine in tutta Italia.
Sono i Premi Speciali e ve li raccontiamo qui, nella anteprima ripresa dal sito del Gambero Rosso.

Ecco di seguito l'anteprima dei vincitori dei Premi Speciali – vini, cantine e viticoltore – con le relative motivazioni. 9 i riconoscimenti assegnati: per i migliori vini di ogni categoria, bianco, rosso, bollicina e dolce, per le migliori cantine e viticoltore, senza dimenticare un'attenzione particolare per le nuove realtà e per il rapporto qualità/prezzo e per la viticoltura sostenibile.

Rosso dell'Anno: Barolo Villero Ris. '07 - Vietti
L'azienda di Castiglione Falletto ci aveva già abituato a performance straordinarie ma mai come quest'anno il Villero ci è sembrato ricco ed elegante al naso, dotato di una struttura gustativa fitta e avvolgente, caratterizzata da fitti tannini setosi e da equilibrata freschezza. In una parola, commovente.

Bianco dell'Anno: Trebbiano d'Abruzzo Vigne di Capestrano '12 - Valle Reale
Per il bianco ci siamo spostati più a sud: è l'Abruzzo a detenere la corona con un Trebbiano dai profumi nitidi di camomilla e zagara, che all’assaggio si è rivelato pieno e nervoso, già sfaccettato anche se ancora giovanissimo. E oltre ad essere strepitoso, è frutto di agricoltura biologica.

Bollicine dell'Anno: Brut Classico Nature - Monsupello
L'Oltrepò Pavese, in crescita costante e ormai realtà consolidata del panorama vitivinicolo italiano, si aggiudica il premio con lo spumante più emblematico dell'azienda Monsupello: rapporto qualità prezzo imbattibile, l'ultimo dégorgement profuma di fiori e anice stellato, è secco, nitido e preciso, sapido e ricco, da bere a fiumi.

Dolce dell'Anno: Vin Santo di Carmignano Ris. '07 - Tenuta di Capezzana
È uno dei più affascinanti della Toscana, un vino di straordinaria complessità ed eleganza, profondo, appagante e persistentissimo.

Cantina dell'Anno: Tenuta Sette Ponti
Sempre in Toscana, per la precisione a Castiglion Fibocchi (AR), abbiamo individuato la cantina dell'anno, icona della dedizione alla viticultura di qualità. La sua visione dei mercati e dei territori, in Toscana come in Sicilia, ha portato Antonio Moretti a raggiungere traguardi di eccellenza in ognuna delle sue aziende.

Rapporto Qualità/Prezzo: Custoza Sup. Ca' del Magro '12 - Monte del Frà
Quest'anno, il vino imbattile per qualità-prezzo è veneto. Una bottiglia di vertice nella sua denominazione:profondo negli aromi di frutto bianco e zafferano, in bocca rivela corpo solido e una sapida lunghezza, il tutto a un prezzo a dir poco amico.

Viticoltore dell'Anno: Giuseppe Gabbas
Ci spostiamo sulle Isole, a Nuoro, per il premio al viticoltore. Uomo di pochissime parole, produce vini che, invece, hanno tanto da dire e stanno segnando un tracciato importante nella produzione del Cannonau di Sardegna. Giuseppe è un viticoltore vero, che ama la campagna e le sue vigne. È il vignaiolo per eccellenza.

Cantina Emergente: Tiare - Roberto Snidarcig
Una piccola azienda che in pochi anni ha saputo crescere in qualità e si sta costruendo una solidissima reputazione con i suoi vini del Collio, non solo in Italia ma anche oltre i confini nazionali.

Viticoltura Sostenibile: Barone Pizzini
Concludiamo la nostra panoramica con il premio cui il Gambero Rosso è particolarmente sensibile e impegnato in prima fila. Basta visitare la nuova e modernissima cantina in bioarchitettura e i vigneti gestiti in regime biologico e biodinamico per capire quanto questo riconoscimento sia meritato.

Le anteprime dei Tre Bicchieri suddivisi per regione

> Tre Bicchieri 2015. Liguria

Tre Bicchieri 2015. Valle d'Aosta e Basilicata

Tre Bicchieri 2015. Lombardia

Tre Bicchieri 2015. Molise e Calabria

Tre Bicchieri 2015. Puglia

 
Tre Bicchieri 2015. Alto Adige
 
Tre Bicchieri 2015. Sicilia


Questa la fotografia attuale della Sardegna del vino.
La qualità media della Sardegna del vino è ormai alta, con nuove eccellenze che si affiancano a quelle che hanno fatto la storia dell’Isola. E lo si può vedere anche in un'annata come il 2013: difficile, fresca nel complesso, ma incostante a livello climatico e dai rischi diversi. Eccellenti i bianchi, vere espressioni di alcune varietà in determinati terroir, per esempio il vermentino: fuoriclasse in Gallura, capace di stupire in altre zone, come Usini o Serdiana. Ottima prestazione anche tra i rossi. Come il Cannonau di Sardegna d’annata, soprattutto se giocato su bevibilità e leggiadria, nelle maturazioni più lunghe hanno un ruolo centrale i terroir, che devono essere quelli giusti. Anche zone fino ad ora sottovalutate con l'emergere del Mandrolisai.
A conferma di questo c'è il premio al Viticoltore dell’Anno, che quest’anno va a Giuseppe Gabbas, per la totale dedizione con cui segue le proprie vigne.
Alghero Marchese di Villamarina 2009 Sella & Mosca
Barrile 2011 Contini
Cannonau di Sardegna Barrosu Franzisca Ris. 2011 Montisci
Cannonau di Sardegna Cl. Dule 2011 Gabbas
Cannonau di Sardegna Ris. 2012 Pala
Capichera 2012 Capichera
Carignano del Sulcis 2010 6Mura - Cantina Giba
Carignano del Sulcis Sup. Arruga 2009 Sardus Pater
Carignano del Sulcis Sup. Terre Brune 2010 Santadi
Mandrolisai Sup. Antiogu 2011 Fradiles
Turriga 2010 Argiolas
Vermentino di Gallura Sup. Sciala 2013 Surrau
Vermentino di Gallura Sup. Sienda 2013 Mura

Informazioni: www.gamberorosso.it
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner