La settima edizione del Festival dei Sensi con il piacere del Peperoncino

Ne parlano il vivaista Paolo Gramaglia e lo chef a km 0 Pietro Zito

24/07/2015

La settima edizione del Festival dei Sensi con il piacere del Peperoncino
Puglia 2015. Il peperoncino porterà il piacere del piccante nel menù della settima edizione del Festival dei Sensi, raffinata manifestazione culturale che ogni anno richiama nella valle dei trulli un pubblico di affezionati cultori da tutta Italia e riserva sempre un’attenzione particolare al territorio e ai suoi prodotti.

Quest’estate il Festival dedica al Mondo e alla Terra in tutte le sue accezioni un ricco calendario di appuntamenti dal 21 al 23 agosto nelle più belle masserie e dimore storiche della Valle d’Itria: oltre a Cisternino (BR), Locorotondo (BA) e Martina Franca (TA) quest’anno la rassegna, celebre per la scelta di sedi spettacolari e inedite, si spingerà fino a Ostuni (BR).
 
L’incontro dedicato al piccante frutto proveniente dalla Bolivia è intitolato Dall’esotismo al pop e si terrà venerdì 21 agosto alle ore 21,00 a Martina Franca (TA). Ad animarlo, intervistati dal biofisico Ruggero Pierantoni, saranno due ospiti d’eccezione in materia di peperoncino: il vivaista Paolo Gramaglia e il "cuoco a km 0" Pietro Zito.

Con il fratello Marco, Gramaglia rappresenta la quarta generazione di vivaisti ed è proprietario della Fratelli Gramaglia-conservatori d’erbe, uno dei più importanti vivai in Italia con le sue 700 varietà di peperoncino oltre a migliaia di piante aromatiche.

Pietro Zito, già conosciuto al pubblico del Festival dei Sensi, è uno chef di grande cultura gastronomica che agli ospiti del suo ristorante Antichi Sapori a Montegrosso (Andria) propone una vera cucina a km 0: nei 15.000 mq dell’orto adiacente al locale gli avventori possono coltivare e raccogliere direttamente gli ortaggi che lo chef cucinerà per loro.

Il dialogo tra Gramaglia e Zito sarà un excursus sul peperoncino e sul suo valore simbolico, con qualche incursione scientifica nella percezione del piccante. Da identità culturale a scacciapensieri, il peperoncino ha conquistato le popolazioni di tutto il mondo e le ultime ricerche dimostrano che possiede davvero proprietà benefiche per la salute, la bellezza e il buonumore.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner