La terza pagina di Ines

tutti | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012
Milano Expo 2015 - Abruzzo: una regione vincente
14/10/2015

Milano Expo 2015 - Abruzzo: una regione vincente

Gran finale in ottobre: lasciatevi prendere dall’entusiasmo e dalla golaProprio in questi giorni di inizio ottobre a Expo 2015 in Casa Abruzzo verrà effettuato un viaggio virtuale alla scoperta dei sapori e della cultura abruzzese: una escursione tra mare e montagna che darà la possibilità di conoscere la storia e la cultura abruzzese attraverso le sue tradizioni culinarie.
E se parlassimo di “ovini”?
07/10/2015

E se parlassimo di “ovini”?

La riscoperta della cucina pastoraleAbruzzo: pecora alla cottora - Polenta e cuz, piatto millenario dei Camuni, Valcamonica Due piatti che hanno le stesse origini, un po’diversi, ma non troppo. Entrambi di secolare tradizione. Uno in Abruzzo, l’altro in Lombardia, ma sicuramente ricuperabili in molte regioni della nostra bella penisola
Mangiare, piaceri e sapori. Le tradizioni del cibo
21/09/2015

Mangiare, piaceri e sapori. Le tradizioni del cibo

Le fantasie di TrimalcioneIl “mangiare” è da sempre l’attività basilare di ogni popolo. La storia del cibo è un percorso legato agli avvenimenti che hanno scandito il comportamento degli uomini nel corso dei secoli. Indubbiamente un cammino che ha seguito il progredire della civiltà.
Il Piemonte delle fortezze, un viaggio sulle Alpi
10/09/2015

Il Piemonte delle fortezze, un viaggio sulle Alpi

Le fortezze sabaude: Forte di Vinadio, Forte di Exilles, Forte di FenestrelleIl turista che senza fretta percorre la statale che scende dal Monginevro verso Torino e lascia vagare il suo sguardo sulle montagne, non può non restare attratto dalle imponenti costruzioni militari: le “fortezze sabaude”. Le province di Torino e Cuneo sono ricche di questi tesori, veri complessi monumentali delle Alpi piemontesi, punto di richiamo per il turismo internazionale
Milano Expo 2015: Leonardo da Vinci, un illustre vignaiolo
25/08/2015

Milano Expo 2015: Leonardo da Vinci, un illustre vignaiolo

Varietà di uva “Malvasia bianca” aromatica di CandiaExpo ha dato il proprio “patrocinio” alla vigna di Leonardo che richiama ogni giorno centinaia di visitatori, i quali, dopo aver ammirato la “’Ultima Cena” capolavoro dipinto da Leonardo su una parete dell’ex refettorio dei frati della Basilica di Santa Maria delle Grazie, si ritrovano a pochi passi da questo prestigioso angolo di mondo, dove sono allineate ottanta viti in un minuscolo spazio in fondo ad un giardino .
La mietitura.  Il palio del grano: Caselle in Pittari nel Cilento
27/07/2015

La mietitura. Il palio del grano: Caselle in Pittari nel Cilento

Milano – Expo 2015: un’opera d’arte, ovvero un campo di grano tra i grattacieliNel periodo della mietitura, in Italia si svolgono decine di feste e sagre. E’ una usanza che permette di rinfrescare la memoria storica sulle fatiche dei nostri antenati, una dimostrazione di quanti sacrifici richiedeva il lavoro nei campi, allora coltivati a mano con mezzi arcaici; questo ovviamente prima dell’arrivo della meccanizzazione.
Milano Expo 2015 - effetto spirituale
08/07/2015

Milano Expo 2015 - effetto spirituale

Potrebbe essere un appendice ai dieci comandamenti: non sprecare - “Non di solo pane vivrà l’uomo”Nutrire il pianeta – Energia per la vita. Il tema scorre, fa pensare al cibo, alla sua distribuzione. Generalmente il visitatore si limata incuriosito a visitare i vari padiglioni e passa oltre, ma se riflette subentra in lui un pensiero profondo che coinvolge buon senso, coscienza ed anima.
Milano Expo 2015 - effetto commerciale
08/07/2015

Milano Expo 2015 - effetto commerciale

Un milione di passi lungo il Cardo e il Decumano curiosando all’interno ed all’esterno di impensabili, interessanti padiglioni.L’albero della vita. E’ simbolo del Padiglione Italia. Alla sera è magnificamente illuminato con realizzazioni speciali e altissimi zampilli a fontana. Sul fondo del bacino un manto di ciottoli scuri crea un effetto a specchio.
Romagna,  sapori rustici di antica tradizione.
15/06/2015

Romagna, sapori rustici di antica tradizione.

Miti e leggende sulle rive del Rubicone. Casa ArtusiPiatti dal sapore casereccio, ma prelibati. La cucina romagnola, rude e popolare, include infinite delicatezze come i cappelletti, ripieni di formaggio e petto di cappone, ottime carni e verdure. Abbondante ed eccellente la frutta. Pochi dolci, da gustare alla conclusione di opulenti pranzi: chi ancora trova spazio per mangiarli?
Il mistero del “frutto perduto”.  Un giro di ricordi che riaffiorano dalla mia infanzia.
26/05/2015

Il mistero del “frutto perduto”. Un giro di ricordi che riaffiorano dalla mia infanzia.

Frutta: un carosello di sapori, di amabili dolcezze, una delizia succosa, dissetante, gustosa, invitante. Giorni fa, passando davanti ad un negozio di ortolano, ho notato una alzata sulla quale erano posti in bella mostra i frutti di stagione. Mi sono soffermata e, col pensiero, ho paragonato il sapore della frutta attuale a quello che golosamente assaporavo da bambina. Sarà che allora ero più affamata, ma la differenza è da notare, e come!
Sigla.com - Internet Partner