La Via Culinaria nel Salisburghese

Le sette Vie del Gusto dove cenare e assaggiare nuovi sapori

13/04/2013

La Via Culinaria nel Salisburghese

di Mariella Belloni

La Via Culinaria è una chiave di lettura gastronomica che attraversa il Salisburghese in 7 itinerari del gusto. La Via Culinaria offre un itinerario speciale per ogni gusto: palati raffinati, amanti del pesce, bevitori di birra e grappa, golosi di dolci, patiti dei formaggi, grandi carnivori, o innamorati dei rifugi (anche dello sci)…tutti hanno l’imbarazzo della scelta.

Le 7 vie del gusto raccolgono i migliori ristoratori salisburghesi e i principali produttori gastronomici locali con squisite e pregiate specialità tipiche. I valori sottolineati da questa iniziativa sono l’autenticità, l’originalità e la regionalità. I virtuosi della cucina Salisburghese reinterpretano con creatività le ricette della tradizione, lasciando sempre trasparire il rispetto per gli ingredienti e la valorizzazione intensa del loro gusto.

Per valorizzare i migliori prodotti e le eccellenze gastronomiche del territorio è stata creata la Via Culinaria, un grande itinerario dedicato ai piaceri del gusto declinato in 7 Vie a tema Nella nuova, terza edizione della guida del gusto della Via Culinaria vengono presentati oltre 200 punti del gusto, accuratamente selezionati e testati da una giornalista gastronomica salisburghese. Questa guida molto apprezzata contiene inoltre vari consigli e novità: indirizzi gastronomici nuovi e rinomati, pacchetti prenotabili per vacanze all’insegna del gusto, ricette proposte dai migliori chef del Salisburghese, suggerimenti per gite gastronomiche e visite guidate ai mercati. L’itinerario gastronomico “Via Culinaria - verso la campagna” consente ai viaggiatori buongustai di scoprire alcuni posti privilegiati e sorprendenti mete turistiche del Salisburghese. Invita a seguirne le tracce e ad arricchire individualmente l’itinerario con altri personali punti del gusto.

I cappelli della guida Gault Millau

La gastronomia del Salisburghese ha raggiunto livelli tanto elevati da meritarsi una vera pioggia di riconoscimenti: con oltre 100 cappelli da cuoco, conferiti dalla guida Gault Millau a circa 70 ristoranti e trattorie regionali, Salisburgo e il Salisburghese vantano un gran numero di chef di talento, titolari dell’ambito riconoscimento. Tra essi, i fratelli Karl e Rudi Obauer con ben 4 cappelli da cuoco sono inclusi da anni nella schiera dei migliori chef austriaci, al punto che l’anno scorso hanno ottenuto il titolo di “cuochi del decennio”. Recentemente il ristorante Mesnerhaus di Mauterndorf ha ottenuto 3 cappelli da cuoco Gault Millau.

Sette itinerari per i più golosi


La Via del gusto per palati raffinati

La Via del gusto per palati raffinati raccoglie le migliori cucine del land, dalla genuina trattoria di campagna al ristorante cittadino, al moderno locale design e alla romantica terrazza in riva al lago. Il panorama gastronomico di questo itinerario si è arricchito con i ristoranti Atelier nel castello di Hellbrunn presso Salisburgo, Zinnkrügl a St. Johann, e due ristoranti a Saalbach Hinterglemm: Arte Vinum e Der Schwarzacher.

La Via del gusto per grandi carnivori

Le specialità salisburghesi a base di carne sono famose nel mondo: il manzo del Pinzgau, per esempio, è molto ricercato per l’eccellente qualità della sua carne. Nel classico bollito o nella “Schulterscherzel” (spalla), fa la gioia di ogni vero gourmet. Nei 17 indirizzi gastronomici, fantasiosi macellai, premiatissimi chef e ristoratori tradizionali sanno trarre il meglio dalle carni d'agnello alpino del Tennengau, di manzo del Pinzgau o di tenero capretto.

La Via del gusto per amanti del pesce

I laghi salisburghesi hanno acque di qualità potabile, e nelle acque di sorgente dei freddi torrenti di montagna vivono speciali qualità di pesce. Nel Salisburghese lavora un buon numero di cuochi che sono perfetti maestri nell’accurata preparazione delle specialità regionali a base di pesce. Coregone, salmerino della Bluntautal, salmone alpino della Glemmtal oppure una trota affumicata sulle rive del lago Fuschlsee: il gusto del pesce viene arrotondato da un buon bicchiere di vino e dal magnifico scenario di monti e laghi. Con il Gasthof Hohlwegwirt, la Via del gusto per amanti del pesce si arricchisce di un nuovo, attraente punto del gusto.


La Via del gusto per bevitori di birra e grappa

Da oltre 600 anni a Salisburgo si produce birra. Chi desidera concedersi il piacere di gustare birre di qualità ha a disposizione una grande varietà di birrerie, diverse qualità di birra e specialità particolari come ad esempio l'unica birra biologica esistente al mondo, prodotta secondo i severi criteri di qualità fissati dalla Demeter. Il paesaggio del Salisburghese è impreziosito da numerosi orti, frutteti e prati con alberi da frutto. Qui si trovano ancora antiche qualità di frutta come la pera salisburghese o il sorbo degli uccellatori che i migliori distillatori del land sanno trasformare in raffinati distillati speciali. L’assortimento classico è arricchito da specialità come il “Bockbierbrand” (distillato di birra) o le grappe di pino mugo e di pino cembro.

La Via del gusto per golosi di dolci

Nei 16 indirizzi gastronomici selezionati dell’itinerario per golosi di dolci, gli intenditori possono abbandonarsi ai piaceri del dessert: gli amanti di torte e pasticcini nel Salisburghese possono passare di pasticceria in pasticceria e di caffè in caffè. A Salisburgo si trovano caffetterie storiche come il Café Tomaselli o il Café Fürst. La serie di cioccolati “Tauerngipfel” della pasticceria Pletzer di Mittersill è dedicata alle cime del Parco Nazionale Alti Tauri.


La Via del gusto per patiti dei formaggi

Nel Salisburghese le arti e i segreti della tradizione casearia sono ben noti e utilizzati. Il formaggio gode di un’ottima fama: dal “Pinzgauer Bierkäse” (formaggio alla birra del Pinzgau) al “Tennengauer Almkäse” (formaggio di malga del Tennengau); dal “Flachgauer Heumilchkäse” (formaggio al latte da fieno del Flachgau) fino agli speciali formaggi di capra del Lungau prodotti da Gunther Naynar, filosofo caseario. 13 specialisti del formaggio (creativi produttori di formaggio, caseifici rurali, raffinati negozi di gastronomia, malghe e ristoranti) si dedicano con particolare attenzione agli speciali formaggi locali che ogni anno si fanno sempre più numerosi. Alle malghe del formaggio del Tennengau si possono scoprire i segreti dei formaggi con l'aiuto di un “Käsesommelier”.

La Via del gusto per innamorati dei rifugi

Sulla Via del gusto per gli innamorati di rifugi, le pause ristoratrici portano gli sciatori a conoscere gestori, ristoratori e premiati “ chef dello sci” lungo le piste del Salisburghese. “Gourmet nella neve, vette di delizia”, è il motto di questi selezionati rifugi. In collaborazione con i migliori chef, gestori e ristoratori preparano speciali “prelibatezze da rifugio della Via Culinaria”, che si possono gustare in esclusiva solo in questi rifugi. Nei 19 punti del gusto dell'itinerario per innamorati dei rifugi, gli sciatori buongustai possono deliziarsi a volontà in rifugi rustici e ricchi di tradizione o in moderni lounge del gusto tra i monti. Novità: il 20° punto sulla Via del gusto per innamorati dei rifugi si trova nella Skihalle Neuss del ristorante “Salzburger Hochalm”. In questa sala i visitatori possono gustare le delizie gastronomiche salisburghesi nella rustica atmosfera di un rifugio alpino.

La Via Culinaria è stata presentata alla stampa nello Spazio Eventi del Mondadori Multicenter di Piazza Duomo a Milano. Ai fornelli dello show cooking c’erano gli abili chef del ristorante gourmet, insignito con 1 cappello Gault Millau, presso l’hotel Gmachl di Salisburgo, che hanno elaborato per l’occasione un menù estremamente gustoso per palati raffinati, con materie prime attentamente selezionate nel ristorante salisburghese: Gamberi di fiume marinati e caviale salisburghese con tuberi di nasturzio; Zuppa di lattuga con sedano e noci di macadamia; Arrosto rosa di vitello del Flachgau stufato con spinaci e gnocchetti fritti di semola al tartufo e, dulcis in fundo, Soufflè di ricotta e lamponi con gelato alla panna acida. Il tutto abbinato ai vini pregiati del territorio, per una golosa anticipazione di alcune raffinate specialità regionali, proposte per la via culinaria.

Il lussuoso relais di campagna nella piccola località di Elixhausen si trova a soli 8 km dal centro di Salisburgo. In posizione tranquilla, ben servito dai mezzi pubblici e ben collegato alle autostrade, ferrovia e aeroporto, il Romantik Hotel Gmachl di Salisburgo è il più antico d’Austria, costruito nel 1334 e a conduzione familiare da ben 23 generazioni. L’hotel, in tipico stile salisburghese, è un connubio perfetto tra cura per i dettagli e qualità. Il meraviglioso centro termale nella spaziosa Panorama SPA & Wellness “Horizont” comprende una piscina “Infinity-Pool” con vista panoramica ed un’ampia area saunistica. L’hotel è formato da un corpo antico, con camere in stile, e uno più recente, con arredi moderni studiati su misura, ma dove il comune denominatore è una sobria eleganza e l’attenzione ai materiali. I due edifici sono collegati tra loro anche per consentire il passaggio al coperto nella stupenda Spa, con piscina coperta a sfioro affacciata sulla vallata, zona umida e sale per trattamenti. C’è anche una piccola boutique con macelleria da dove provengono molti dei prodotti utilizzati nel ristorante capitanato dallo chef Dragan Milijkovic, che propone cucina del territorio rivisitata.

Qui gli ospiti possono godere di una calorosa ospitalità e sistemazioni confortevoli, oltre ad ampi spazi per il tempo libero, in un ambiente idilliaco.

Romantik Hotel Gmachl, Dorfstrasse 14, Elixhausen, tel. 0043 662 4802120; www.gmachl.com

Sul sito QUI potete trovare le 7 vie del gusto e tanti altri indirizzi per i buongustai

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner