"Le Accademie con Buffet à la table di Maria Luigia" alla Notte Bianca dei Golosi

A Parma promosso dalla Verdissime.com al Convitto Maria Luigia

24/05/2016

"Le Accademie con Buffet à la table di Maria Luigia" alla Notte Bianca dei Golosi
A Parma nella zona del Petitot ed in particolare in una location di grande impatto quale il Convitto Maria Luigia, l’Associazione Verdissime.com, in occasione della Notte Bianca dei Golosi nell’ambito del Festival di Gola Gola, vuole ricordare l’anniversario dell’insediamento al ducato di Maria Luigia d’Austria dedicandole una serata musicale e culinaria basata su alcuni piatti da lei preferiti. In scena “Le Accademie con Buffet à la table di Maria Luigia”, un evento conviviale unico, durante il quale verranno svelati anche aneddoti sul personaggio, il tutto all’insegna della musica dell’epoca.

Gola Gola! Food & People Festival è lieto di accogliere all’interno del ricco programma dei suoi eventi, questo importante progetto delle Verdissime.com - ha dichiarato Arturo Balestrieri - un apprezzabile momento di incontro che valorizza la cultura e le risorse del territorio, ricordando un personaggio che ne ha caratterizzato la storia e il costume in un contesto storico-culturale come il Convitto Maria Luigia.

L’appuntamento è per sabato 11 giugno a partire dalle 19.30 per una serata che le Verdissime.com hanno voluto per proseguire idealmente il progetto di coniugare buona tavola e buona musica nato in occasione di Expo 2015 con gli AperiVerdi.
Questa volta l’omaggio va alla Duchessa per i festeggiamenti del suo arrivo a Parma di duecento anni fa e la manifestazione per rivivere un’epoca di grandi fasti permette di apprendere interessanti notizie riguardo ai cibi, alle ricette, alla mise en place, il tutto ravvivato da musiche cameristiche in voga in quegli anni. Lo spunto viene dalle Accademie che aveva voluto e finanziato all’interno della quale ha trovato un grande sviluppo la musica da camera.

Si potrà notare una straordinaria ricchezza di composizioni e programmi alcuni dei quali verranno eseguiti durante il concerto I tesori musicali a corte della Duchessa, in apertura di serata, che comprende brani le cui partiture provengono dal fondo Maria Luigia della Biblioteca Palatina. Tre brani saranno appositamente arrangiati per ensemble – su commissione delle Verdissime.com - da Giuseppe Vaccaro.

Protagonista sarà l’Ensemble della Duchessa formato da Giuseppe Vaccaro, Maestro Concertatore al Pianoforte, Giordano Olivieri, Flauto, Carla They, Arpa Saverio Rufo, Percussioni Aoi Yonamine, Soprano che eseguirà estratti dal Te Deum di Franz Joseph Haydn (arr. per ensemble di G. Vaccaro), Vaga luna che inargenti romanza per soprano e arpa di Mathilde Juva Branca, Fedel Arpa – Oh quante grazie o cara arietta coll'accompagnamento dell'arpa e intermezzo di Filippo Rolla, Ninna nanna per la nascita dell'Aiglon per soprano e arpa di Ferdinando Päer, Andante con Variazioni per arpa sola di Muzio Clementi, il Tema e III variazione della Serenata Op.127 per flauto e chitarra/arpa di Mauro Giuliani, Necessaria è lla femmena aria buffa da camera per soprano Domenico Cimarosa, estratti della Cantata per soli, coro e orchestra di Ferdinando Simonis, testo dell’avvocato Ferdinando Maestri, (arr. per ensemble G. Vaccaro), per l’”Annunzio del vicino arrivo di Sua Maestà la Principessa Imperiale Arciduchessa d'Austria Maria Luigia, Duchessa di Parma, Piacenza e Guastalla", Six Walses austrichiennes per pianoforte del conte Adam Albert von Neipperg (arr. per ensemble G. Vaccaro), S.431 Salve Maria de Jerusalem from I Lombardi per pianoforte Franz Lizt, Studio n.3 La Campanella da "Grandes études de Paganini" per pianoforte Franz Lizt.
I brani di Haydn, Cimarosa e Lizst/Verdi costituiscono un diretto omaggio a Maria Luigia: la prima come buon auspicio per il suo arrivo a Parma, la seconda, una rarità, fa riferimento in modo spiritoso ad una donna speciale e l’altra è legata alla dedica dei Lombardi alla Prima Crociata che Verdi ha fatto alla duchessa. Sottolineiamo anche i sei valzer austriaci, una creazione del secondo marito Neipperg di Maria Luigia.

Tra un brano e l’altro verranno raccontati dall’attrice Giulia Canali divertenti aneddoti sulla duchessa e la sua epoca, come il ‘Gioco di Napoleone’ e il ‘Talismano di Maria Luigia’.

Al termine del concerto sarà allestito, nel giardino-cortile del Convitto, Il Banchetto di Sua Maestà ricco di piatti che faranno guastare specialità come la Zuppa d’erbe alla tedesca, la faraona guarnita di cavolo rapa ed epinard, il luccio in carpione (un ‘manicaretto’ in onore di Giuseppe Verdi), bue con salsa di raifort, mimosa di uova sode agli asparagi, budino di rape arrosto, tortelli verdi dolci, bavarese di mandorle con salsa di lamponi, torta Duchessa di Parma, albicocche alla sultana e ciliegie per le quali la Duchessa era ghiotta. dalle ricette di Monsieur Rousseau, Spies e Agnoletti. ‘Le cusinier’ saranno le cuoche addette alle preparazione dei pietanze che verranno accompagnate da vini della zona in particolare di Sala Baganza. Non mancheranno prelibatezze dolciarie (Maria Luisa era molto golosa) come i Cioccolatini alla violetta e il liquore all’erba Luigia. Presenta la manifestazione Stefania Melloni (Amelia, Un ballo in maschera).
Parte del ricavato della serata verrà devoluto per una borsa di studio ad un allievo della Scuola Maria Luigia.
 

I promotori dell'iniziativa davanti al Convitto Maria Luigia a Parma
Il sito di Verdissime

A Parma, Capitale del Cibo, arriva GOLA GOLA! Food & People Festival

La tre giorni del Buon Gusto: 10, 11 e 12 giugno 2016

 
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner