Le Bandiere del Gusto by Coldiretti sono 4813: sul podio Toscana, Campania e Lazio

Tutta la classifica nazionale. Per la prima volta nelle bandiere del gusto rientra anche la birra

09/07/2014

Le Bandiere del Gusto by  Coldiretti sono 4813: sul podio Toscana, Campania e Lazio
Roma 9 luglio 2014. Toscana, Campania e Lazio si aggiudicano il podio delle Bandiere del Gusto di Coldiretti. Con circa 400 prodotti ciascuno fra quelli piu' ambiti dai turisti. Le bandiere del Gusto a tavola assegnate all'Italia nel 2014 sulla base delle specialita' alimentari tradizionali presenti sul territorio nazionale, con un nuovo capitolo dedicato alle birre, raggiungono il numero record di 4813. E tra le mete con più appeal per i turisti buongustai c'e' proprio la Toscana (463), seguita dalla Campania (429) e dal Lazio (386).
E' quanto emerge all'Assemblea della Coldiretti che ha tracciato la mappa regionale della speciale classifica del patrimonio enogastronomico che i turisti italiani e stranieri potranno gustare nell'estate 2014.

Nella classifica regionale dopo le prime tre si posizionano il Veneto (371), l'Emilia-Romagna con 356 prodotti davanti al Piemonte con 341 specialita' e alla Liguria che può contare su 295 prodotti.
A ruota la Calabria con 269 prodotti tipici censiti, la Lombardia con 246, la Sicilia con 235, la Puglia con 233, la Sardegna con 184, il Molise con 159, il Friuli-Venezia Giulia con 156, le Marche con 152, l'Abruzzo con 147, la provincia autonoma di Trento con 107, quella di Bolzano con 92, la Basilicata con 90, l'Umbria con 70 e la Val d'Aosta con 32.

Le specialità lombarde
A prevalere tra le specialità regionali della Lombardia sono i 71 diversi tipi di pane, paste fresche, torte, seguiti da 68 tipi di carni fresche e insaccati di vario genere, 63 formaggi e 30 verdure fresche e lavorate.

Per la prima volta nelle bandiere del gusto un  nuovo capitolo è dedicato alle birre. Le prime ad essere censite sono la birra di Savignone (Liguria), la birra della Valganna (Lombardia) e la birra di Fiemme (Trentino), tre preparazioni che vantano le loro caratteristiche artigianali che si fondano, rispettivamente, sulla leggerezza e il contenuto di vitamine, sulla qualità dell’acqua e sulla storia (nelle grotte della Valganna nel 1977 nacque la prima birra di Angelo Poretti) e sui pregi del lupino e dei luppoli selvatici lavorati usando tecniche e metodi di una volta, riscoperti dopo lunghe ricerche sul territorio valligiano trentino.


Ecco la classifica completa e le variazioni rispetto al 2013:

Toscana 463

Campania 429 (+42)

Lazio 386 (+2)

Veneto 371

Emilia-Romagna 356 (+49)

Piemonte 341

Liguria 295

Calabria 269

Lombardia 246

Sicilia 235 (+1)

Puglia 233 (+1)

Sardegna 184 (+3)

Molise 159

Friuli-Venezia Giulia 156 (+3)

Marche 152 (+2)

Abruzzo 147

Trentino 107 (-2)

Alto Adige 92

Basilicata 90 (+13)

Umbria 70 (+1)

Val d’Aosta 32

Totale 4813 (+115)
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner