Le Emozioni dal mondo: Merlot e cabernet insieme

Ottava edizione del Concorso organizzato dal Consorzio Tutela Valcalepio conferma la sua internazionalità

18/10/2012

Le Emozioni dal mondo: Merlot e cabernet insieme

Bergamo 21 Ottobre 2012. Nel fine settimana si è concluso l’8° Concorso Internazionale “Emozioni dal Mondo Merlot e Cabernet Insieme” (organizzato dal Consorzio Tutela Valcalepio con la supervisione dell’Organizzazione internazionale della vite e del vino e il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, della Giunta e Consiglio Regionale della Lombardia) cheper l’ottava volta Bergamo è stata incoronata come capitale internazionale del Merlot eCabernet.

Il premio più prestigioso dell’edizione 2012, la “Gran Medaglia d’oro” con 92 punti su 100 come da regolamento internazionale OIV, è stato assegnato al Trentino Cabernet Sauvignon 2011 della azienda Vivallis, con cantine a Nogaredo e Calliano, che riunisce dal 1908 centinaia di viticoltori della Vallagarina. Appena un gradino più sotto, con punteggio tra 85 e 92/100 sono arrivati 58 aziende che hanno meritato la Medaglia d’oro. La medaglia d’argento (punteggio tra 82 e 85/100) è andata a tre vini italiani. 

Premio della stampa italiana: Valcalepio Rosso Doc 2010 dell’Azienda Agricola Cascina del Bosco – Lorenzo Bonaldi srl. In totale sono 35 vini italiani premiati, 7 i croati, 4 i francesi, 3 turchi, 2 israeliani, 1 sudafricano, 1 serbo, 1 cileno, 1 maltese, 1 tedesco, 1 sloveno e 1 slovacco. 

«La manifestazione ha confermato in pieno la sua vocazione internazionale –hanno affermato Enrico Rota Sergio Cantoni,rispettivamente presidente e direttore del Consorzio Valcalepio. Nel contempo simili manifestazioni vogliono essere anche da traino per tutto il territorio bergamasco. Ricordiamo inoltre che i concorsi enologici internazionali sono solo cinque in Italia e uno lo abbiamo noi a Bergamo».

Alcuni dati di questa edizione:

214 i vini provenienti, 20 i Paesi coinvolti. 78 giurati, di cui 48 tecnici e 30 giornalisti 30 le nazioni di provenienza, Australia compresa.

7 commissioni213 i campioni degustati dai giudici.

Tutti i premiati dell'8 edizione del Concorso 2012

 

Un momento della degustazione

 

 

Come si svolge il concorso

Come ogni anno, delegazioni di molte parti del mondo vengono convocate per dare il loro giudizio sui migliori merlot e cabernet che partecipano al concorso. Suggestiva la location riservata ai giudici per lo svolgimento dell’evento, il vecchio cementificio,  situato ad Alzano Lombardo trasformato nel Centro Italiano di Arte Contemporaneo. Degustare e giudicare questi eccezionali campioni ed essere circondati dalle tante sculture di artisti deve essere stato uno spettacolo indimenticabile per ogni singolo componente della giuria. Tante le opere d’arte contemporanee ospitate, oltre alla collezione permanente che unisce parte della collezione di Tullio Leggeri e opere di Elena Matous Radici e dell’Accademia dei Visionari. 

Oltre all’internazionalità il concorso è stato all’insegna delle Emozioni, come ha ricordato il Presidente del Consorzio Tutela Valcalepio Enrico Rota durante il suo intervento inaugurale delle degustazioni, svoltesi presso lo spazio ALT di Alzano Lombardo. “E’ possibile emozionarsi per varie ragioni ed in varie situazioni: si può provare la stessa profonda emozione davanti ad un ottimo bicchiere di vino come nel ricevere una carezza. Speriamo che l’aver portato per la prima volta delle commissioni d’assaggio in un luogo carico di emozioni come il Museo di Arte Contemporanea di Alzano Lombardo abbia accresciuto ulteriormente l’emozione della degustazione.” Giudizio decisamente confermato dai giurati presenti in sala che hanno avuto l’opportunità di svolgere il proprio ruolo di giurati circondati dalle opere della collezione della Famiglia Radici. Mentre Sergio Cantoni, Direttore del Consorzio Tutela Valcalepio ha dichiarato: “Quest’anno abbiamo deciso di celebrare al massimo la produttività del territorio bergamasco, dimostrando ai nostri ospiti che Bergamo ha una realtà produttiva che non si limita alle eccellenze enogastronomiche ma tocca anche altri ambiti: ad esempio il cemento. Gli ex magazzini della Italcementi, rinnovati  e restaurati per ospitare questa affascinante collezione, rappresentano davvero al meglio la realtà di Bergamo: una terra che lavora, produce ma garantisce anche un grande bagaglio di emozioni”.

Vasto ed articolato il programma delle visite organizzate per questa ottava edizione di “Emozioni dal Mondo Merlot e Cabernet Insieme” il quale mirava a far provare nuove esperienze ai giudici arrivati a Bergamo da tutto il mondo e oltre e inserire la produzione del Valcalepio nel suo contesto naturale in modo che oltre alla bontà del vino si possa ammirare le bellezze del territorio di produzione.

Nella giornata di Giovedì 18 ottobre, il tour li ha portati a visitare il Villaggio Operaio di Crespi d’Adda, una perla del territorio bergamasco dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel dicembre 1995.

Per quel che riguarda le visite del Venerdì pomeriggio, invece, due sono stati gli itinerari proposti: un emozionante percorso attraverso le varie sfaccettature dell’arte bergamasca partendo dalla contemporaneità delle opere raccolte all’ALT per concludere con uno dei massimi esemplari del Barocco Bergamasco: il Museo delle Sagrestie di Alzano Lombardo.

Ma emozionante è stato anche il percorso alla scoperta dell’enologia e della vitivinicoltura bergamasca che ha portato i giudici in visita presso due aziende del Consorzio Tutela Valcalepio con sede a Torre dè Roveri: l’azienda agricola La Rovere e l’azienda agricola Eligio Magri.

Altra esperienza decisamente emozionante è stata la cena di gala: 140 ospiti si sono riuniti presso il Ristorante Taverna Colleoni di Bergamo Alta per festeggiare l’ottima riuscita del Concorso e lì gli ospiti stranieri hanno potuto assistere all’affascinante spettacolo dei 100 rintocchi della campana di Piazza Vecchia.

Il tutto si è concluso nella giornata di sabato 20 con il convegno sul tema: “Comunicazione come strumento indispensabile per vendere”, che ha visto un dibattito sui metodi migliori per piazzare il vino sui mercati.

Luigi Odello del Centro Studi Assaggiatori ha parlato della nuova figura professionale del “Narratore del Gusto”, già presentato durante l’ultima edizione di Vinitaly, una nuova figura specializzata al servizio del territorio, anche sotto il profilo agroalimentare.

Per vendere vino –è stato detto dai relatori– bisogna entusiasmare, far emozionare e anche divertire. Occorrono, dunque, idee nuove in cantina.

Nel pomeriggio di sabato  i vini premiati sono stati offerti per una degustazione pubblica in Piazza Vecchia e nel weekend si è svolta anche la kermesse tutta orobica Bere Bergamo Valcalepio Top. 

www.emozionidalmondo.it

Consorzio Tutela Valcalepio www.valcalepio.org

 


Emozioni dal Mondo 2012 Weekend di Gusto   

Notizie dell'edizione 2011Emozioni dal Mondo

- Edizione 2011Tutti i premiati

Successo dell'edizione 2010 Emozioni dal Mondo 

Edizione 2010 : Tutti i premiati

Edizione 2009Vittoria del vino d' Abruzzo: vince la Gran medaglia d’oro “Colli Aprutini IGT Merlot Marina Cvetic” dell’azienda agricola Masciarelli 

Edizione 2009L'elenco dei premiati

Emozioni dal Mondo Edizione 2008

Un Convegno a Bergamo nel 2003 Emanuele Medolago Albani 

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner