L'Expo 2015 parte da Parma alla presenza di 150 i commissari provenienti da tutto il mondo

Oggi la parola a David Wilkinson, Commissario UE all’EXPO, e domani a Giuseppe Sala, CEO di EXPO 2015

02/12/2014

L'Expo 2015 parte da Parma alla presenza di 150 i commissari provenienti da tutto il mondo
Parma, 2 dicembre 2014 – Oggi e domani Parma, capitale della food valley italiana, sarà al centro del mondo per quanto riguarda i temi dell’Esposizione Universale che aprirà i battenti a Milano tra cinque mesi.

Nel tardo pomeriggio di oggi presso la Camera di Commercio di Parma, verrà data un’anteprima del documento di lavoro sulla sicurezza alimentare e nutrizionale globale dell'Unione Europea, che sarà ufficialmente presentato a marzo dell'anno prossimo.
Ad illustrare l’approccio e la strategia del documento saranno il Commissario Generale dell'UE per Expo Milano 2015 David Wilkinson e un rappresentante della Direzione Generale dell'Autorità europea per la sicurezza Alimentare (EFSA) che ha sede a Parma.
Seguirà una cena di Gala offerta dalle istituzioni di Parma e Regione Emilia Romagna, in collaborazione con la Scuola Internazionale della Cucina Italiana ALMA.

Domani, mercoledì 3 dicembre, alle ore 9,30, si svolgerà una riunione dei Commissari Generali dei Paesi che parteciperanno ad Expo Milano 2015.
Un appuntamento importante per fare il punto della situazione a meno di 150 giorni dall’apertura.
L’incontro sarà aperto dal Commissario Unico delegato del Governo Italiano per Expo Milano 2015 e Amministratore Delegato di Expo 2015 S.p.A. Giuseppe Sala, per un aggiornamento sullo stato di avanzamento dell’intero progetto.

Seguirà la presentazione dell’iniziativa Expo Business Matching, utile per dare ai Partecipanti tutte le informazioni sulle possibilità di incontri business durante il periodo dell’Esposizione Universale. Grazie ad innovativi e avanzati strumenti le aziende straniere dei Paesi partecipanti avranno la possibilità di creare un programma personalizzato di incontri B2B in Italia. Il progetto è sviluppato da un gruppo di lavoro formato da Ministero degli Affari Esteri, Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero delle Politiche agricole, Camera di Commercio di Milano, Istituto per il Commercio Estero e Fiera Milano, in collaborazione con l’Organizzatore.

Le giornate parmigiane di Expo 2015 sono state presentate ieri mattina durante una conferenza stampa presso il Comune di Parma.
 

I partecipenati alla Conferenza stampa svoltasi ieri in Municipio a Parma

«Siamo molto contenti che Parma e le sue Istituzioni abbiano fortemente voluto ospitare il primo incontro del Collegio dei Commissari Generali di EXPO Milano 2015 - ha dichiarato Fabrizio Grillo, Responsabile Relazioni Territoriali e Progetti Speciali per la Divisione Partecipanti di EXPO Milano 2015-. Abbiamo colto con entusiasmo questa proposta, per la quale ringrazio tutti i soggetti promotori: un invito che rappresenta in concreto la dimensione nazionale e il ruolo strategico dei territori nell’organizzazione dell’Esposizione Universale».

Sono diversi i fattori che hanno orientato la scelta di EXPO Milano 2015. Innanzitutto Parma è universalmente riconosciuta come la capitale italiana dell’agroalimentare: ospita alcune celebri industrie del settore ed è apprezzata per prodotti d’eccellenza come il Parmigiano Reggiano e il Prosciutto di Parma, ambasciatori della qualità italiana nel mondo. Proprio il food sarà il filo conduttore di EXPO 2015, che si caratterizzerà per il tematismo “Feeding The Planet, Energy For Life”. In secondo luogo, sempre con riferimento al mondo agroalimentare, Parma ospita il quartier generale di EFSA, l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare. Infine, Parma vanta un grande patrimonio artistico/culturale e si colloca in una posizione strategica, distando soltanto un’ora da Milano.
Concludendo il suo intervento, Fabrizio Grillo ha affermato che «La due giorni del Collegio dei Commissari Generali sarà per la splendida città di Parma, una delle capitali mondiali dell’alimentazione, un’occasione unica per presentarsi al meglio alle delegazioni degli oltre 140 Paesi partecipanti e porsi come territorio protagonista a EXPO Milano 2015 e verso gli oltre 20 milioni di visitatori attesi per l’anno prossimo».

Alla conferenza stampa hanno preso parte anche le Istituzioni e gli attori economici che hanno sostenuto la candidatura della città emiliana. L’Assessore Regionale all’Agricoltura Tiberio Rabboni ha così voluto sintetizzare il senso dell’evento e le opportunità ad esso legate: «Partendo dal lavoro e dall’esperienza fatti in questi mesi con il World Food Research and Innovation Forum, con le autorità alimentari di UE (EFSA), FDA canadese e cinese, vogliamo mettere a disposizione di EXPO l’opportunità di far sedere per la prima volta nella storia le Autorità nazionali per la sicurezza alimentare e impegnarle in un documento strategico volto a semplificare e a rendere omogenee le proprie procedure così da ottenere una più agevole e fluida circolazione internazionale di prodotti freschi, quelli tipici e più in generale i prodotti di qualità. Contiamo di coinvolgere le autorità di UE, Usa, Canada, Messico, Israele, Brasile, Cile, Argentina, Cina, Vietnam, Giappone, Australia e Nuova Zelanda».

Grande la soddisfazione espressa da Federico Pizzarotti, Sindaco di Parma: «Il Collegio dei Commissari Generali degli Stati Partecipanti all'Esposizione Universale ha scelto Parma come sede di esordio per la sua attività in vista di EXPO Milano 2015. È un segno importante di riconoscimento del ruolo che Parma può giocare e giocherà nell'ambito della grande vetrina internazionale che porterà l'Italia all'attenzione del mondo intero per discutere di cibo e di "come nutrire il pianeta". Era giusto che Parma ci fosse e Parma ci sarà. Per questo non posso non cogliere l'occasione per un ringraziamento particolare ai 150 Commissari generali che saranno da noi nei prossimi giorni e alle Istituzioni che hanno saputo fare squadra per cogliere questa eccezionale opportunità».

Andrea Zanlari, Presidente della Camera di Commercio di Parma, ha sottolineato la vocazione agroalimentare della città emiliana, riconosciuta e apprezzata da EXPO Milano 2015: «Parma è tradizione, innovazione, marketing e formazione nell’ambito dell’agroalimentare italiano. Sono sicuro che durante questo soggiorno a Parma i Commissari incontreranno una cultura alimentare diffusa e un amore per il cibo buono e sano che è anche amore e rispetto per l’ambiente. Nell’ambito di un’Esposizione Universale dedicata ai temi dell’alimentazione sostenibile, siamo felici di poter condividere con il mondo il modello alimentare che abbiamo creato e le eccellenze che il territorio esprime. Siamo certi che entrambi rimarranno validi nel futuro proprio perché sono il frutto di una millenaria esperienza di confronto e di scambio tra uomo e natura, e per questo rispondono all'esigenza universale di sfamare questa e le future generazioni».

La conclusione della conferenza stampa è stata affidata ad Alberto Figna, Presidente di UPI - Unione Parmense degli Industriali: «Siamo particolarmente soddisfatti che EXPO Milano 2015 abbia scelto la città e il territorio di Parma per svolgere la riunione del Collegio dei Commissari Generali degli Stati partecipanti all'Esposizione Universale. Siamo certi che Expo Milano 2015 costituirà per il sistema agroindustriale italiano, e in particolare per quello di Parma, una straordinaria opportunità per offrire da parte delle imprese e dei centri di ricerca alcune delle risposte alle sfide poste dal futuro dell'alimentazione del Pianeta e uno straordinario strumento per lo sviluppo della competitività sui mercati internazionali».
Il Collegio dei Commissari Generali di EXPO rappresenta una tappa di avvicinamento fondamentale all’Esposizione Universale che si aprirà a Milano il prossimo 1 maggio. L’appuntamento di Parma è l’occasione per informare i Paesi che hanno già aderito e sottoscritto il contratto di partecipazione in merito alle attività della società organizzatrice EXPO Milano 2015. E per presentare lo stato di avanzamento dei lavori del sito che ospiterà fisicamente l’evento.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner