Lo chef Luigi Ferraro a Expo Milano 2015 nel padiglione Alitalia Etihad Airway - La presenza di Vandana Shiva

Il Presidente Oliverio si è detto molto soddisfatto della presenza dell'ecologista indiana

28/06/2015

Lo chef Luigi Ferraro a Expo Milano 2015 nel padiglione Alitalia Etihad Airway -  La presenza di Vandana Shiva
Milano Expo 2015 domenica 28 giugno. Calabria, Calabria, Calabria: non c'è solo la Calabria dello scandalo di rimborsopoli, che in questi giorni riempie le prime pagine dei giornali.
Qui all'Expo 2015, in questa terza giornata della settimana della Calabria, che si mette in mostra sul Cardo (vicino a Palazzo Italia) e nel padiglione Alitalia - Etihad Airways, c'è  la Calabria vera, quella che si rimbocca le maniche, anche se come ha dichiarato oggi sul quotidiano La Repubblica il neo Presidente della giunta regionale, Mario Oliverio. è una regione "carica di sofferenze sociali".

Ma all'Expo c'è la Calabria che è fiera di presentarsi al mondo con la laboriosità della sua gente e con le aziende che producono “eccellenze agroalimentari e artigianali  – come ha ripetuto il Presidente Oliverio nello spazio della Calabria – che hanno fatto dell’alta qualità la chiave della loro competitività, sia nelle produzioni artigianali, che in quelle più innovative”.

E non a caso lo spazio espositivo della Calabria mette in mostra tante eccellenze gastronomiche, il suo territorio, i suoi prodotti della terra e del mare trasformati da valenti chef in armoniosi piatti di alta gastronomia.
Proprio i prodotti della terra sono stati trattati con vero talento da due grandi chef, i calabresi "Gigi" Ferraro e il suo alter ego, lo chef Giordano De Stefano,  insieme stati protagonisti di 6 affollati show cooking alla presenza di numerosi ospiti del Padiglione Alitalia - Etihad Airways con le eccellenze enogastronomiche del territorio calabrese.

Lo chef Ferraro nei suoi 6 appuntamenti gastronomici ha proposto “6 modi di dire Calabria”, ogni show cooking ha avuto un tema diverso, Bergamotto D.O.P . - Cipolla rossa di Tropea I.G.P. - Riso di Sibari - Pecorino crotonese D.O.P. - Patata della Sila I.G.P. - Suino nero di Calabria.

Ogni show cooking, della durata di 1 ora, ha così visto i due chef calabresi, con il supporto di una assistente di volo Alitalia, interpretare la ricetta di una cucina “semplice e creativa”, come ha sottolineato più volte Ferraro, Executive chef nel prestigioso Cafè Calvados di Mosca.

Gli ospiti presenti nell’Imagination lounge del Padiglione Alitalia - Etihad Airways hanno potuto così assistere alla preparazioni di piatti creati con grande personalità da Ferraro che ha dimostrato, anche in questa occasione, di lavorare con mente aperta su prodotti e suggestioni che lo stimolano a creare, ed andare sempre oltre il già visto.
E in questa occasione, indispensabile è stato l'aiuto dello chef De Stefano, grande artigiano di cucina gourmet.

Bravissime inoltre le assistenti di volo di Alitalia - Etihad Airways che per un giorno si sono trasformate in spigliate presentatrici e lo hanno fatto con vera maestria.
Sul sito www.azeyexpo.com si può rivedere i sei show cooking oltre agli altri eventi svoltosi nell'elegante ed accogliente padiglione Alitalia - Etihad Airways.


Barbara Bondesan, assistente di volo Alitalia - Etihad Airways con gli chef Gigi Ferraro e Giordano De Stefano

Francesca Romana De Santis assistente di volo Alitalia - Etihad Airways mentre presenta il lavoro
degli chef Gigi Ferraro e Giordano De Stefano

Ma la Calabria è anche la Regione che, in questa Esposizione Universale dedicata all’alimentazione, ha voluto sfidare se stessa, confrontandosi proprio questo pomeriggio con Vandana Shiva, l'ecologista indiana, presidente di Navdanya International (nel 1993 ha ricevuto il Right Livelihood Award ossia il Premio Nobel alternativo), che lotta da anni contro le multinazionali e lo spreco alimentare.
Un incontro di alto valore simbolico ma che segna anche una svolta nella politica agricola della regione Calabria.

Vandana, dopo un dibattito con il Presidente Oliverio, ha tenuto una Lectio magistralis sui temi a lei cari di un nuovo rapporto tra il suolo e la società basato sulla reciprocità, cioè che sia in grado di ridare alla terra ciò che le viene preso, una nuova agricoltura basata su un modello economico circolare, in grado di rigenerare le risorse che sfrutta.

Prima della Lectio magistralis, Vandana davanti ai giornalisti ha sottolineato l'importanza della dieta mediterranea che è "migliore per la salute della gente perchè la salute proviene dalla diversità. E anche la ricchezza culturale proviene dalla diversità” -e ha aggiunto: “Se avessi organizzato io l'Expo non avrei usato il simbolo della Coca-Cola perchè non rappresenta il cibo, non rappresenta la cultura, non rappresenta la nutrizione, invece la dieta mediterranea è protezione della terra e a salute è protezione di ricchezza".
Il Presidente Oliverio si è detto molto soddisfatto della presenza di Vandana Shiva, perchè "rappresenta un punto di riferimento importante - ha detto Oliverio- per un'idea del mondo, per un'idea della crescita, fondata sul superamento degli squilibri, sul contrasto alla povertà, sull'uso della produzione alimentare per soddisfare i bisogni degli uomini e delle donne, per fare prevalere uno sviluppo equilibrato e sostenibile con al centro l'uomo, i suoi bisogni e non giá il profitto".
 
Vandana Shiva e il Presidente della Regione Calabria Mario Oliverio (Foto INformaCIBO)
 
Giacomo Giovinazzo, Mario Oliviero e Gigi Ferraro
 
Il Grande chef Gigi Ferraro presenta a Expo durante la sei giorni di Protagonismo Calabria
(25 - 30 settembre) il suo libro con la prefazione del Presidente Mario Oliviero
Lo chef Ferraro, uno chef che cucina con la testa ma che ci mette sempre il cuore, in questa settimana di Expo cercherà di far conoscere ancora di più la Calabria attraverso la sua cucina.

Sharm el Sheik, Stoccarda, Londra, George Town, New York, questi i luoghi principali in cui lo chef ha vissuto e lavorato; dal novembre del 2010, vive e lavora a Mosca come executive chef di uno dei ristoranti più importanti della città russa.
L’aver abbandonato la sua terra gli ha permesso di conoscere sempre più la cultura culinaria italiana dal nord al sud e di crescere sia personalmente che professionalmente sperimentando modi di nuovi di raccontare il cibo, arte che pratica con grande successo tra i magnati della bellissima Mosca.

La sua costante ricerca nello scegliere sempre il meglio, sia nella cucina che nella vita offre allo chef Ferraro la possibilità di misurarsi ogni giorno con nuove ed affascinanti sfide che gli permettono di esprimere soprattutto il suo impegno e il suo amore per il suo lavoro e per la sua terra, tutto questo è raccontato, nel suo primo lavoro editoriale: “Calabria, in tutti i sensi – Un viaggio con Luigi Ferraro”.
La sua cucina è una fusione delle tradizioni natie mescolate a quelle delle realtà e dei sapori di altri territori in cui ha vissuto e lavorato, che offrono un continuo connubio di semplicità e creatività.

Nel corso degli anni ha spesso partecipato a gare culinarie ed artistiche riuscendo a qualificarsi sempre tra i primi, ha rappresentato la Sua Calabria in grandi manifestazioni gastronomiche internazionali, anche attraverso le esperienze da Master Chef in scuole e durante eventi internazionali.

Molti gli eventi a cui lo chef Ferraro prenderà parte nei prossimi mesi che gli consentiranno di esprimere attraverso le sue abilità e le sue creazioni modi nuovi di guardare al mondo della gastronomia, mondo che lo tiene sempre in movimento proprio come la sua filosofia di vita legata al viaggio e alla scoperta ogni giorno di qualcosa di nuovo.
La sua cucina è sempre in movimento, un viaggio che ogni giorno si rinnova e continua.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner