Lo scambiatore o Bere come una spugna II

31/05/2017

di Chiara Iasiuolo


Lo scambiatore. Lo scambiatore non è il titolo di un film a tinte erotiche, né una nuova figura professionale. È invece un gesto romantico, un dono d’amore. E’ un regalo di compleanno ragionato che non finirà nel fondo di un cassetto né sarà riciclato alla prima festa improvvisa.

Ora, dopo la prima doverosa domanda ovvero cos’è uno scambiatore?, per la cui risposta vi rimando a Google (pare abbia a che fare con il riscaldamento e il raffreddamento di liquidi), potremmo poi chiederci se la diretta interessata (è una donna la destinataria di questo gesto d’amore) abbia apprezzato oppure no. Per saperlo dovrete però chiederlo a Laura (ndr Laura Marzari, una donna del vino, anzi La Donna del vino di casa Fortulla). Io, quando ho potuto, non ho avuto il coraggio.**
Qualunque sia la risposta, sta di fatto che qui si parla ancora di Fortulla e l’occasione è data, oltre che dalla scoperta dello scambiatore, anche dalla presentazione di Fortulla '94 Metodo Classico Millesimato 2014.

Firmato dall'enologo Luca D'Attoma, Fortulla ’94 nasce nel 2014 con l’idea di creare un vino speciale per festeggiare i primi 20 anni di attività dell’azienda.

Petit Manseng e Vermentino i vitigni utilizzati e 20 mesi di affinamento per un vino giallo paglierino, dai profumi di fiori e frutta. Fresco e armonico, è una bolla che racconta la sua terra, la macchia mediterranea, sole, mare e campagna.

Fulvio Martini, il patron, parla di un vino dedicato agli amici e al piacere di stare insieme. Sarà per questo che si abbina perfettamente ai piatti belli e gustosi dello chef Marco Parillo del ristorante Casale del Mare
** Cara Laura, ora che chilometri di distanza e tempo mi rendono audace, posso dirti che è vero che Oscar Wilde affermava che non bisognerebbe mai regalare a una donna qualcosa che non possa indossare la sera, ma le mode, si sa, sono passeggere e con questi chiari di luna meglio un solido e fedele scambiatore oggi che una vagonata di scarpe che saranno già antidiluviane domani.

> Bere come una spugna di Chiara Iasiuolo

>
 Fortulla '94, una “bollicina” che abbraccia il mare di Castiglioncello di Donato Troiano
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner