Lo Storione lombardo

Nella Valle del Ticino, presso il Comune di Cassolnovo (Pavia) è nato un nuovo complesso

27/02/2014

Lo Storione lombardo
L’azienda si chiama “Storione Ticino Società Agricola” e si occupa di esportazione di uova di storione e ad oggi la crescita è costante in tutta l’Europa, Usa, Cina e Giappone.

Gli storioni negli ultimi 50 anni erano quasi scomparsi in seguito alla realizzazione della diga di Isola Serafini (Piacenza) ed erano conosciuti come “Acipenser Naccarii” o Cobice dell’Adriatico.
Nei negozi di lusso è possibile acquistarlo con l’etichetta “Italian Caviar” e presso l’allevamento di Cassolnovo si producono annualmente 2mila tonnellate di carne e 25 di ottimo caviale. Nel nostro Paese i gruppi che vendono caviale sono l’Italian Caviar, la Storione Ticino e l’Agroittica Lombarda e la produzione annua complessiva raggiunge i 28/30 milioni di euro.

Il secondo polo di grande interesse si trova presso il Comune di Calvisano (Brescia) dove sorge Agroittica Lombarda, il cui fatturato annuale supera i 20 milioni di euro grazie ad un prodotto  del quale esistono 4 versioni: Calvisius, ottenuto dallo storione bianco e caratterizzato da uova grigio scuro, lavorato con poco sale; il Caviar de Venise, nato dall’incrocio fra lo storione siberiano e l’italiano,ed infine l’Oscietra Royal e l’Oscietra Classic, ottenuti dallo storione russo allevato nel Ticino,  dall’aroma intenso.
L’azienda esporta in Francia, Usa, Regno Unito e Giappone ed è fornitore esclusivo di Lufthansa e Singapore Airlines.
 
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner