Manca un anno all'Expo di tutta l'Italia e di tutti gli italiani - Una sfida straordinaria per far vincere l'Italia intera

Da Parma a Genova, da Roma a Firenze, da Torino a Venezia, da Chieti a Latina

02/05/2014

Manca un anno all'Expo di tutta l'Italia e di  tutti gli italiani - Una sfida straordinaria per far vincere l'Italia intera
Parma 2 maggio 2014. INformaCIBO ha sempre creduto alle potenzialità di Expo 2015, da quando nel 2008, era l’epoca di  Letizia Moratti e la candidatura era sostenuta dal governo Prodi, la città di Milano conquistò l'Esposizione Universale strappandola alla turca Smirne.  Abbiamo subito visto in Expo i vantaggi strategici ed economici per l’intero settore agroalimentare e la filiera turistica italiana. Ne abbiamo parlato in queste pagine centinaia e centinaia di volte.
 
Come avevamo già fatto, impegnandoci in prima persona, per  l’arrivo dell’Efsa (Autorità europea per la Sicurezza Alimentare) in Italia e in particolare a Parma, anche questa volta abbiamo visto l’Expo come un appuntamento straordinario per rendere centrale i temi della qualità alimentare e per rendere diffuse le campagne di informazione e sensibilizzazione attorno alle problematiche dello spreco e dell'emergenza alimentare oltre che ai temi della lotta alla fame e alla malnutrizione, problemi al centro dell'attenzione mondiale durante i sei mesi dell'evento, dal primo maggio al 31 ottobre del prossimo anno.
 
Abbiamo anche ideato una iniziativa LA CUCINA ITALIANA NEL MONDO VERSO L’EXPO 2015, con un apposito evento svoltosi a Milano l’anno scorso, e ora stiamo  lavorando anche alla promozione di Expo all’estero coinvolgendo centinaia  chef e ristoranti italiani nei cinque continenti. Perché se è vero, come dice il Commissario unico di Expo,  Giuseppe Sala, che l’indotto di Expo sarà di dieci miliardi e la metà arriva dal turismo allora una cura particolare deve essere riservata all’accoglienza turistica mettendo al centro le nostre eccellenze artistiche e la sostenibilità delle nostre produzioni agroalimentari.
 
Expo 2015, occasione da non perdere
Abbiamo accumulato molti ritardi, abbiamo assistito in questi anni a polemiche pretestuose  ma ora a dodici mesi dall’apertura di Expo, riprendendo le parole pronunciate in questi giorni da Maurizio Martina, ministro delle politiche agricole con delega sull’Expo, anche noi affermiamo che: “i prossimi dodici mesi sono cruciali. Abbiamo fatto molto per recuperare i ritardi degli anni scorsi, ora abbiamo una tabella di marcia incalzante e non possiamo perdere un minuto”.
 
E quindi non perdiamoci in chiacchiere e per un giornale come il nostro questo vuol dire presentare al meglio le iniziative e gli appuntamenti di Expo,  non solo quelli che si svolgono a  Milano ma in tutta Italia.
 
Questo perché pensiamo che dal successo di Expo dipende l’immagine futura dell’Italia, di una Italia che archivia la crisi e si avvii verso una fase di sviluppo ecocompatibile. Vogliamo sollecitare i soggetti privati e  i Comuni a favorire le linee guida di Agenda Italia, il masterplan del governo presentato in autunno a Milano e i progetti dell’Anci per “far vivere durante i sei mesi dell'Expo la varietà dei nostri territori e dei nostri prodotti”.
In questa ottica continueremo a dare spazio a tutte le iniziative dell’Expo di tutta Italia. 
Lavorando insieme faremo un Expo da Oscar" (Giuliano Pisapia durante la prima giornata nazionale dei Comuni italiani sul tema "Expo Milano 2015")
 
Le iniziative da Parma a Genova, da Roma a Firenze, da Torino a Venezia, da Chieti a Latina…….
 
 
PARMA "La Cucina Italiana nel Mondo verso l'Expo 2015" protagonista a Cibus  

 Parma, capitale della Food Valley italiana, sede dell’Efsa  e delle migliori eccellenze alimentari made in Italy si prepara all’Expo con tante iniziative targate Comune, Consorzi di tutela e Cibus. 
Si inizia proprio da  Cibus, una edizione tutta targata Expo, che apre i battenti lunedì 5 maggio.
 
La kermesse internazionale de La Cucina Italiana nel Mondo, che gode del patrocinio dell'Expo 2015, e che vede anche Cibus tra i collaboratori, sarà presente a Cibus in maniera speciale, con una super anteprima de Il Panino da Re, una gustosissima performance inserita nella più ampia iniziativa promossa in tutto il mondo da INformaCIBO. nello stand del Consorzio del Prosciutto di Parma tre grandi Chef si cimenteranno nella preparazione di un Panino da Re con il Prosciutto di Parma.
Ecco lo  SPECIALE INFORMACIBO con le ricette degli chef stellati che saranno protagonisti, nello stand del Consorzio di tutela, del PANINO DA RE!
La manifestazione "La Cucina Italiana nel Mondo verso l'Expo 2014" si avvale della collaborazione del Consorzio del Prosciutto di Parma, Consorzio del Parmigiano Reggiano, Fabbri 1905 e del sostegno di Parma Alimentare, Cibus, Alma, Apt dell'Emilia Romagna, Provincia di Parma, Ascom Emilia Romagna, Bonat medaglia d'oro e i magazine Degusta e ITS
 
Nel mese di giugno a Parma “Taste of future”

Dal 27 al 29 giugno a Parma ci sarà Taste of future. La prima edizione della manifestazione voluta da Camera di Commercio, Comune di Parma e Consorzi di Tutela per candidare la città a diventare la capitale italiana del buon gusto e  mostrare al mondo intero le sue prelibatezze gastronomiche.

Palazzo del Governatore, nel cuore della città, sarà la location designata ad ospitare il primo Salone del buon Gusto che intende valorizzare, in primis, l’offerta enogastronomica di Parma, unica nella sua ricchezza di eccellenze tutte sinonimo di qualità, creatività e artigianalità dell’agroalimentare italiano: i vini del Consorzio Volontario per la Tutela dei Vini dei Colli di Parma, il Parmigiano reggiano, il Prosciutto di Parma, il Salame Felino, il Fungo di Borgotaro, il Culatello di Zibello e la Coppa di Parma.
 
A Genova, il porto dell’Expo, ci sarà Slow Fish internazionale 
Il tempo dell’Expo 2015 si avvicina e a Genova la manifestazione Slow Fish ne anticipa i contenuti invitando a un nutrizionismo sano ed ecosostenibile. L’universo educativo e culturale di Slow Food si fonde col mare formando al consumo del pesce in un periodo di gravi difficoltà ed emergenze ambientali per tutto il patrimonio ittico. La collaborazione del MIUR coglie l’occasione per sensibilizzare le scuole e le nuove generazioni.
Le scuole e le università sono protagoniste dai Personal Shoppers, dispensatori di consigli sull’acquisto sostenibile di pesce al mercato, ai cuochi provetti degli istituti alberghieri che propongono numerose alternative per una cucina ecosostenibile. Tante attività, un solo motto: buono, pulito, giusto.

Roma Capitale e Regione Lazio unite per l’Expo 2015  
Nello spazio di rappresentanza ospitato nel Palazzo Italia, ad utilizzo esclusivo della città di Roma e della Regione Lazio durante tutto il semestre di Expo 2015, verranno presentati prodotti video e multimedia sul territorio e organizzati incontri interistituzionali, con l’imprenditoria e le università, mentre nell’Auditorium da 250 posti verranno realizzati quattro eventi speciali. E, sempre con un progetto comune, Roma e Lazio parteciperanno alla mostra dell'Italia delle Regioni, curata da Marco Balich.
Contemporaneamente, nello spazio allestito a Roma, i visitatori troveranno un articolato programma sui temi della cultura e del cibo, con otto percorsi diversi: Cibo e turismo; Il cammino dell'acqua; Città e campagna: interazioni; Crescere meglio: mangiare sostenibile; Il genio e l' innovazione; L'origine e la qualità; Tutte le strade portano a Roma, L'area centrale dei Fori. Eventi, mostre e manifestazioni si svolgeranno poi in tutto il territorio regionale.
 
Firenze con l'Expo Rurale Toscana dal 18 al 21 settembre 2014 
Expo Rurale a Firenze guarda e anticipa i temi dell’EXPO.
La manifestazione dedicata al mondo rurale promossa dalla Regione Toscana, si svolgerà a Firenze dal 18 al 21 settembre 2014, un’edizione tutta speciale che anticipa i temi fondanti dell’Expo e presenta il sistema rurale toscano, un settore vitale, strategico e innovativo per l’economia, il paesaggio e la cultura della Toscana. EXPO Rurale il luogo giusto per conoscere, approfondire e lasciarsi stupire dalla ruralità e dai suoi protagonisti. Assicurare un’alimentazione sana e di qualità  a tutti gli esseri umani. Prevenire le nuove grandi malattie sociali della nostra epoca, dall’obesità  alle patologie cardiovascolari, dai tumori alle epidemie più diffuse, valorizzando le pratiche che permettono la soluzione di queste malattie.  Innovare con la ricerca, la tecnologia e l’intera filiera alimentare, per migliorare le caratteristiche nutritive dei prodotti, la loro conservazione e la distribuzione
 
Torino punta ad attirare moltissimi dei turisti 
Torino per l’Expo ha presentato un programma a 360° con uno stanziamento di oltre 10 milioni.
E’ stato addirittura creato un logo tutto torinese: si chiama ExTo 2015, con colori e grafica identici a quello di Expo di Milano.

La Città della Mole per sei mesi nel  2015 cercherà con concerti, convegni, mostre, fiere e congressi e con un ricchissimo calendario di eventi, che vanno dal Salone del Gusto e Terra Madre al III Forum mondiale per lo sviluppo economico, promosso dall'United Nations Development Programme e alla giornata mondiale delle Città del Bio, di trasformare Torino nella città dell'Expo.

Venezia si presenta con  75 ambiziosi progetti
I progetti, le manifestazioni ed i percorsi scelti dalla città di Venezia sono caratterizzati dal logo VENICETOEXPO 2015 affiancato al logo di Expo Milano.
 
Il tema scelto è l’acqua, con oltre 50 itinerari culturali, enogastronomici e naturalistici per i  turisti che pianificato la loro visita in laguna.
Con il Masterplan viene individuata un’alternativa di visita altrettanto attrattiva a quella del centro storico e ai percorsi di maggior richiamo (Rialto o San Marco). Sono stati selezionati 75 ambiziosi progetti  che meglio interpretano i caratteri connessi alla valorizzazione dei beni territoriali e ambientali, alla crescita del territorio attraverso tecnologie smart, allo sviluppo delle produzioni-colture locali, all’utilizzo e riscoperta del territorio da un punto di vista enogastronomico, alla promozione ed organizzazione di iniziative culturali.
 
ANCIperEXPO  porta EXPO2015 in tutti i comuni italiani
Ha preso il via da Gorizia il viaggio in 20 tappe attraverso le eccellenze e i territori di tutta Italia.
Dopo Gorizia la tappa si è spostata  il 12 aprile scorso a Monza e poi  il tour di ANCIperEXPO proseguirà fino ad aprile 2015, alla vigilia dell’apertura dell’ EXPO di Milano, e, durante la manifestazione internazionale porterà in 6 grandi giornate il meglio dell'Italia dei comuni dentro il padiglione Italia di EXPO2015.

Questi gli altri appuntamenti previsti nei prossimi mesi:
Sicilia • Catania 24 – 31 maggio 2014
Molise • Venafro 26 maggio – 1 giugno 2014
Piemonte • Cuneo 29 maggio – 2 giugno 2014
Toscana • Pisa 14 giugno 2014
Emilia Romagna • Maranello 28 giugno 2014
Liguria • Sestri Levante, Lavagna, Chiavari 18-20 luglio 2014
Sardegna • Olbia 3 agosto 2014
Basilicata • Matera 29 – 30 agosto 2014
Valle d’Aosta • Courmayeur 12 settembre 2014
Veneto • Vicenza 21 – 22 settembre 2014
Abruzzo • Chieti 25 settembre 2014
Puglia • Lecce 18 ottobre 2014
Calabria • Crotone 8 – 9 novembre 2014
Campania • Napoli 5 dicembre 2014
Marche • Fermo 14 – 16 marzo 2015
Emilia Romagna • Ravenna-Rimini-Cesenatico 27 – 28 marzo 2015
Umbria • Perugia 21 – 22 marzo 2015
Lazio • Latina 16 aprile 2015
Per conoscere tutte le altre iniziative dell’Anci per l’Expo ciccare qui: www.anciperexpo.it

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner