"Menu per Orchestra" un libro che sarà in vetrina anche a Expo nel Padiglione della Svizzera

Un viaggio attraverso i secoli e i rapporti che legano la “buona musica” e la “buona cucina”

15/03/2015

"Menu per Orchestra" un libro che  sarà in vetrina anche a Expo nel Padiglione della Svizzera
di Mariella Belloni
 
Nella suggestiva cornice dell’hotel Villa Principe Leopoldo di Lugano, è stato presentato alla stampa del Canton Ticino “Menu per Orchestra”, un libro affascinante scritto da tre giornalisti ticinesi:
Giacomo Newlin (giornalista enogastronomico della Radiotelevisione della Svizzera Italiana con numerosi programmi sul cibo e l’alimentazione), La gastronomia alla Radiotelevisione svizzera di lingua italiana; Marta Lenzi Repetto (curatrice e responsabile relazioni esterne di B.I.N.G. Biblioteque Internationale de Gastronomie la più importante collezione di testi antichi sulla gastronomia) Gastronomia e musica; Anna Ciocca-Rossi (responsabile Ufficio Stampa e Comunicazione dell’Orchestra della Svizzera Italiana) Orchestra della Svizzera Italiana.
 
Quando il progetto fu presentato alla direzione di CORSI * e poi RSI ed OSI (Orchestra della Svizzera Italiana) ebbero subito pareri favorevoli. Lessero una nuova luce in questo frenetico mondo sia per la gastronomia che per la musica, complici fin dai tempi degli egizi e dei romani, nei secoli successivi fino al 1800 con i grandi musicisti compositori di Opere e Concerti amanti della buona tavola.
 
Sono pagine accompagnate da illustrazioni, manoscritti, banchetti, tavole, conti e menu provenienti da raccolte internazionali.
A sottolineare il matrimonio tra buon cibo e buona musica, “Menu per Orchestra” è dotato di un CD con brani di Ponchielli, Strauss,Verdi, Mozart, Bottesini e Rossini  ad opera di OSI, che ci ricordano come il cuoco ed il compositore suonino la stessa “musica” nella realizzazione delle loro creazioni.
 
Il libro si chiude con ricette rivisitate dallo Chef Dario Ranza del ristorante Principe Leopoldo ed un messaggio: l’evoluzione tra cibo e musica corre parallela ai mutamenti culturali della Società.
 
Da qui l’attenta analisi di Giacomo Newlin sul ruolo che oggi radio e televisione svizzera hanno sulla comunicazione del cibo, che ci porta in cucina a conoscere meglio quello che la natura ci propone, giungendo a farci riconoscere il piacere che la stessa ci lascia. Con occhio attento a quanto ci circonda ed il contributo del mondo enogastronomico non solo ticinese.
 
La parte musicale è la storia di OSI Orchestra della Svizzera Italiana,   con le eccellenze che la distinguono dal 1935, anno in cui divenne proprietà della Radio.
 
Il tema ci riporta all’EXPO 2015 dove “Menu per Orchestra” sarà in vetrina nel Padiglione della Svizzera, ed OSI (Orchestra della Svizzera Italiana) terrà un concerto il 19 maggio.
 
"Menu per Orchestra”  può essere acquistato nelle Librerie ticinesi o da Armando Dadò Editore.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner