MUSA, Museo della Salumeria a Castelnuovo Rangone (Modena)

Dal Magazine DEGUSTA un articolo di Donato Troiano, direttore di INformaCIBO

14/01/2014

MUSA, Museo della Salumeria  a Castelnuovo Rangone (Modena)

Bologna 14 gennaio 2014. Dall'ultimo numero del Magazine DEGUSTA ripubblichiamo un articolo di Donato Troiano, direttore del nostro giornale.
 

MUSA, lo spazio per conoscere le nostre eccellenze
e il territorio che li produce

Il primo museo in Italia interamente dedicato
alla secolare arte salumiera

La parola a Corradino Marconi, direttore esecutivo di Villani spa e a Francesco Catalano, autore del percorso museografico e progettista dell’opera.


Siamo arrivati a quota venti.
Tanti sono
infatti oggi i Musei del Gusto in Emilia Romagna: il neonato si chiama MUSA, Museo della Salumeria. Il primo museo in Italia interamente dedicato alla secolare arte salumiera. L’idea è venuta a una delle più antiche aziende della salumeria italiana, la Villani Spa, realtà attiva dal 1886 a Castelnuovo Rangone, nel cuore dell’Emilia delle eccellenze alimentari. Non crediate di entrare in un museo tradizionale, con arredi sbiaditi e ambienti stanchi e polverosi: qui troverete tantissime sensazioni, emozioni, percezioni e presto anche la possibilità di degustare dei buoni salumi. (segue...) Da Degusta QUI tutto l'articolo USA in dettaglio
 

Il MUSA in dettaglio

Il “MUSA” (via Zanasi 24, Castelnuovo Rangone), il primo Museo in Italia interamente dedicato alla secolare arte salumiera.

Tre piani ed oltre 200 metri quadrati di spazio espositivo, un imperdibile itinerario del gusto scandito da immagini, video, testi descrittivi con storie e aneddoti delle singole produzioni, esposizione di antichi macchinari, focus sui mestieri legati alla lavorazione - dall'arte del taglio a quella della legatura passando per la salatura - e ancora sulle materie prime quali spezie ed aromi utilizzati in produzione.
La filosofia del progetto di Francesco Catalano sposa l’uso delle moderne tecnologie multimediali con i principi del marketing esperienziale, trasformando l’antica portineria art nouveau dell’azienda in un elegante itinerario interattivo che illustra la grande storia del salume in 10 capitoli ricchi di immagini, video, storie, antichi macchinari e inattese suggestioni olfattive.

In specifico nel MUSA ci sono non solo salumi, ma anche antichi macchinari, reperti legati alla lavorazione, materie prime come spezie e aromi a rappresentare la tradizione; l’innovazione sarà data da immagini, testi descrittivi e soprattutto video.

Al piano terra c’è la parte “Profumi e sapori” dedicato a spezie, aromi e agli ingredienti necessari a conferire gusto ai salumi. I quali hanno, ovviamente, un loro spazio con tutte le “famiglie”. Non mancano luoghi dedicati a “Territorio”, “Arte del taglio” e produzione (con “Caldo e freddo”). Nel piano sotterraneo, spazio al lavoro dei produttori con “Mestieri” e al valore della stagionatura, cottura e stufatura con “Tempo”.
Salendo invece al primo piano, ecco l’area dedicata ai “Salumi d’Italia”, con uno spaccato delle peculiarità dei prodotti presenti dalle Alpi alla Sicilia. Nell’area “Legature”, viene infine spiegata la tecnica manuale adoperata per i salumi di alta qualità.
Da oggi il museo sarà visitabile per prenotazione.

È possibile avere indicazioni per informazioni e prenotazioni tramite l’Ufficio relazioni con il pubblico del Comune di Castelnuovo, telefonando al numero 059 534810 - 059 534810 GRATIS o scrivendo a urp@comune.castelnuovo- rangone.mo.it.
http://www.museodellasalumeria.it
 

Il Resto del Carlino di sabato 16 novembre 2013
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner