Nasce a Parma “Wine Club and Food Academy”: gli incontri da Arte & Gusto

23/11/2016

Nasce a Parma “Wine Club and Food Academy”: gli incontri da Arte & Gusto

Parma deve rafforzare il proprio primato nel campo dell'alimentazione di qualità, puntando anche sulla creazione di un festival capace di coinvolgere le realtà economiche ed imprenditoriali del territorio. 

"Così come a Mantova c'è il festival della letteratura, a Parma si potrebbe dar vita a un festival sul cibo, cercando di coinvolgere l'associazione Parma Io Ci Sto", propone Donato Troiano, direttore del magazine online INformaCibo. "Abbiamo l'Efsa, Cibus, la Stazione sperimentale delle conserve e Alma, senza contare il riconoscimento Unesco per la gastronomia. Per questo motivo dobbiamo rafforzare l'immagine di Parma come capitale della Food Valley", aggiunge Troiano, che è tra gli ideatori, insieme al locale Arte & Gusto, di alcune iniziative concrete per promuovere il legame fra Parma e la buona tavola, a partire dalla nascita della «Wine club and food academy».

Il ristorante-pizzeria-gastronomia di via Emilia Est 87 ospiterà sei incontri dedicati al cibo, a cui parteciperanno diversi esperti. 

Leggere Nasce “Wine Club and Food Academy” - Primo incontro a Parma sul tema: "Viticoltura parmense ed Export"
(da INormaCIBO)

Nasce a Parma “Wine Club and Food Academy”: gli incontri da Arte & Gusto

Il primo appuntamento a ingresso gratuito, in calendario oggi, mercoledì alle 18, vedrà Mario Fregoni, docente di Viticoltura alla facoltà di Agraria di Piacenza, affrontare il tema: «La viticultura di Parma può aspirare all'internazionalità?». All'incontro parteciperanno anche Albino Ivardi Ganapini, presidente onorario di Alma e il sommelier Giorgio Rinaldi, che accompagnerà gli ospiti in una degustazione di malvasie del territorio.

"Siamo lieti di ospitare questo incontro, a cui ne seguiranno altri nei prossimi mesi", aggiunge Alfonso Francese, proprietario di Arte & Gusto, affiancato dai collaboratori Marco Abbruzzese Raffaele D'Angelo, ricordando che il calendario preciso degli eventi verrà reso noto nei prossimi giorni. Intanto sono stati confermati i temi degli incontri: il giornalista Daniele Cernilli presenterà la sua «Guida essenziale ai vini d'Italia 2017», l'esperto di bollicine Gampiero Comolli e il giornalista della Gazzetta di Parma, Sandro Piovani, discuteranno di «Bubbles o bullulae...vini sono!», mentre il presidente del corso di laurea in Scienze gastronomiche, Andrea Fabbri, affronterà il tema «L'olivo in Italia del Nord, una presenza dimenticata». 

Stefano Pileri, giornalista della Gazzetta di Parma, dialogherà con Francesco Pugliese, ad di Conad, relativamente a «Il vino e la grande distribuzione», per terminare con il produttore vitivinicolo, Francesco Maria De Franco, che parlerà della nuova generazione di vini calabresi, durante l'incontro «CiròRevolution».

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner