Nasce il premio giornalistico "Coltura e Cultura": il 23 marzo a Milano

Dedicato ai giornalisti che promuovono le eccellenze gastronomiche

18/03/2016

Nasce il premio giornalistico "Coltura e Cultura": il 23 marzo a Milano
Nasce il premio giornalistico "Coltura e Cultura": il 23 marzo 2016 a Milano.
Il primo premio giornalistico Coltura e Cultura si terrà presso il Centro Comunicazione di Bayer in Viale Certosa 130 a Milano, in collaborazione con il Club del Marketing e della Comunicazione, l’associazione dedita a promuovere e qualificare la cultura e le professioni del marketing e della comunicazione. Il premio, che prende il nome dall'omonimo sito, megafono dell'informazione e dell'approfondimento sulle tematiche dell'agricoltura italiana e internazionale, nasce con l'obiettivo di sostenere i giornalisti nella diffusione delle buone pratiche del settore agroalimentare.
La cerimonia di premiazione si terrà mercoledì 23 marzo dalle ore 18,00.

Il riconoscimento verrà dato ai giornalisti italiani che più si sono distinti e impegnati nella diffusione della informazione agroalimentare, salute e benessere: in particolare dei prodotti, servizi, idee o pratiche innovative che migliorano la qualità della vita. È noto che stampa, tv, radio e web italiani sono il fanalino di coda in Europa per la puntuale e corretta informazione sulla eco-compatibilità ed eco-sostenibilità.
Dal momento pertanto che anche il recentissimo e autorevole rapporto Eco-Media dell’osservatorio Eco-Media ha svelato che il giornalismo italiano non è green, questo premio vuole stimolare l’impegno dei media a dare spazio costante alle tematiche green ambientali, di sostenibilità , agroalimentari, di benessere e di miglioramento della qualità della vita per generare così un circolo emulativo virtuoso a tutti i livelli e una migliore attenzione nonché maggiore consapevolezza sia dei privati, sia delle istituzioni pubbliche.

L’intento è anche quello di creare una vera coscienza eco nei giornalisti italiani così da capovolgere la loro spontanea tendenza a pubblicare notizie negative in modo seriale, a quella di dar corso a notizie positive non più in modo sporadico e congiunturale.

La cerimonia sarà preceduta da un inusuale “dibattito a talk show”, evento di new concept coinvolgendo la platea, con relatori esperti del comparto, tra cui Daniele Rosa, direttore comunicazione globale Bayer, condotto da Danilo Arlenghi, presidente nazionale del Club del Marketing e della Comunicazione, moderato da Max Caramani. Microfoni aperti, dunque, in un continuo confronto basato sul dialogo, e non sul consueto monologo dei relatori sul palco ma anche e soprattutto per i presenti in sala, parterre di eccezione composto da manager, imprenditori, giornalisti e autorità.

L’evento si svolgerà con 2 conduttori: 1 sul palco e 1 in platea per dar modo anche agli spettatori di essere protagonisti e dire la loro opinione e avrà 3 caratteristiche fortemente innovative: bi-direzionalità degli speech, notevole interattività (attenzione sempre all’erta e scarsa possibilità di assopimento degli astanti, come accade in molti eventi dove 4 parlano e molti ascoltano dormendo), alta notiziabilità dell’evento stesso.

Programma
Ore 18.00: Reception desk.
Ore 18.30: Dibattito talk show.
Ore 19.00: Assegnazione premio Coltura e Cultura.
Ore 19.30: Cocktail aperitivo e momenti di marketing relazionale.

Il logo del premio è stato realizzato su commissione del Club dal giovane talentuosissimo art director Niccolò Caruso, astro nascente del comparto nel panorama italiano, il primo a creatività totalmente green. Con il sostegno: Bayer
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner