Nasce il progetto culturale e gastronomico #NONTOCCATEMILAPADELLA firmato Baldassare Agnelli

Lanciato il Manifesto sull' unico strumento emblema della tavola italiana

27/10/2015

Nasce il progetto culturale e gastronomico #NONTOCCATEMILAPADELLA firmato Baldassare Agnelli
Milano, 27 ottobre 2015. Un lancio in grande stile come si conviene ad un progetto culturale ambizioso.
Prima la presentazione avvenuta nell'ampio e luminoso stand Pentole Agnelli, di Host, la fiera dell'ospitalità professionale di Fiera Milano, e poi, durante una serata gourmet, firmata dallo chef tristellato Niko Romito.

Ma c'è già un manifesto, firmato dai più grandi chef italiani e dalle maggiori associazioni di cuochi, dalla Fic (Federazione italiana cuochi) alla Nic (Nazionale italiana cuochi), dalla Fip (Federazione italiana pasticceri) alla Eurotoques-Italia, dalla Uir (Unione Italiana Ristoratori) fino a tantissimi giornalisti e critici enogastronomici: stiamo parlando del progetto-manifesto #nontoccatemilapadella, promosso da "Baldassarre Agnelli-Pentole Agnelli", lo storico Gruppo omonimo, che lavora l'alluminio da oltre 100 anni.

E un progetto così importante non poteva che nascere dalla fucina di idee della B. Agnelli, azienda bergamasca cresciuta nel valore del lavoro artigiano e diventata leader nella produzione di pentole e complementi in allumini. Baldassare Agnelli è il marchio che per primo ha fatto degli strumenti di cottura una materia di studio, nonché il terreno su cui si gioca l’innovazione ai fornelli. Non a caso nell'Ebook “99 Ricette per Expo”, edito da INformaCIBO, tutte le ricette dei grandi chef sono presentate con la descrizione dello strumento di cottura necessario a cucinare il determinato piatto. QUI per scaricare il volume (Parte 1) al termine di Expo uscità al completo.

La famiglia Agnelli presenta il Manifesto
A Milano e a Lallio di Bergamo ad illustrare questo manifesto, che non rappresenta una scelta pubblicitaria ma punta invece  a rivalutare culturalmente lo strumento di cottura principe della cucina, la “padella”, era presente al completo la famiglia Agnelli, con Angelo, Baldassare e il fratello Paolo.

“Non toccatemi la padella” (#nontoccatemilapadella), ha detto Maurizio Di Dio, dell'ufficio stampa di Pentole Agnelli, è un vero e proprio movimento di salvaguardia del cucinare italiano, «il primo presidio non food» -ha aggiunto Maurizio, che ha presentato con grande bravura la serata con lo chef Romito- "per garantire il rispetto del lento e sicuro cucinare made in Italy".

Nella prima giornata di Host ad illustrare ad INformaCIBO, questa campagna è stato Angelo Agnelli: "#nontoccatemilapadella vuole essere un grande riconoscimento alla padella, -ci ha detto Angelo- uno strumento di cucina spesso bistrattato ma da oggi noi gli vogliamo riconoscere un ruolo da vero protagonista, un vero simbolo della cucina italiana".

Non a caso a tenere a battesimo la serata di lancio del manifesto, svoltasi all'interno dell'azienda Baldassarre Agnelli, in un ala dell'azienda (dove al piano terra si trova anche il Museo della fabbrica) trasformata in laboratorio, cucina e ristorante è stato chiamato Niko Romito (nella foto con Baldassarre Agnelli e Maurizio Di Dio), il talentuoso chef abruzzese, tre stelle Michelin che ha preparato la "Cena del Piacere by Baldassarre Agnelli"..

Un’ApeCar dedicata al progetto culturale e gastronomico #nontoccatemilapadella
A Host è stato presentato un’ApeCar che distribuisce street food di alta qualità, e secondo Angelo Agnelli “lo street food ha davanti a sé un avvenire roseo perchè rende "pret a porter" la cucina italiana, tradizionalmente relegata in casa o nei ristoranti. E anche in questo ambito la padella gioca un ruolo chiave.
"L'unione della padella a macchinari che garantiscano un livello ottimale di preparazione ci permette di andare nelle città o negli eventi e portare al grande pubblico una buona cucina, in maniera facile e buona soprattutto", ha concluso Angelo Agnelli.

E INformaCIBO non poteva che firmare subito il Manifesto #nontoccatemilapadella ed essere in prima fila per la sua diffusione.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner