Nasce Soragna Tourist Card, per il visitatore che vuole scoprire la Bassa Parmense

Un’iniziativa promozionale che offre tanti vantaggi ai visitatori

16/01/2014

Nasce Soragna Tourist Card, per il visitatore che vuole scoprire la Bassa Parmense

Parma, 16 gennaio 2014 – Si chiama “Soragna tourist card”, ed è un invito speciale ad andare alla scoperta del bel centro della Bassa e del suo territorio. Una card promozionale pensata per i turisti, capace di offrire loro diversi vantaggi e sconti e nata per far sì che chi viene a visitare Soragna non si limiti a una visita-lampo ma si fermi più a lungo. L’iniziativa è realizzata dall’Ufficio Turistico di Soragna (gestito da Itinera Emilia), ed è realizzata con il patrocinio del Comune di Soragna e della Provincia di Parma.

Un progetto di rilievo, che nasce sotto il segno della sinergia tra realtà diverse. Credo che questo sia il modo migliore per promuovere il territorio”, ha detto aprendo la presentazione di oggi al Parma point l’assessore provinciale al Turismo Agostino Maggiali.

Soragna ha voluto fare una scommessa, una scommessa importante, puntando sulle sue peculiarità. L’abbiamo fatto programmando un’attività turistica e culturale della quale la Soragna tourist card è uno degli step”, ha osservato Federico Giordani, assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Soragna, che ha sottolineato come il progetto guardi oltre il comune: “È importante il territorio, perché Soragna da sola non può fare nulla. Noi dobbiamo “vendere” il comune ma anche il territorio, dove c’è davvero tanto di bello da vedere”.

La presentazione della Card turistica di Soragna a Parma con al centro l'assessore al Turismo della Provincia di Parma,
Agostino Maggiali

Soragna, piccolo centro della bassa parmense, è meta conosciuta ai turisti e ai viaggiatori che amano scoprire con lentezza le cose “belle” che l'Italia offre, ed è conosciuta soprattutto grazie alla splendida Rocca Meli Lupi, che è parte del circuito dei Castelli del Ducato.
Ma Soragna non è solo Rocca, come dimostra la scelta del Comune di aprire un Ufficio Turistico impegnato nelle attività di front office e back office per la promozione del territorio: nel piccolo borgo di meno di 5000 abitanti, si trovano infatti la Sinagoga e il Museo Ebraico Fausto Levi, il Museo della Civiltà Contadina, il Museo del Parmigiano Reggiano, oltre a stabilimenti di produzione e vendita di Culatello e Parmigiano Reggiano; a pochissimi chilometri, le Terre di Verdi e altri meravigliosi Castelli.
Lo scopo del progetto “Soragna Card” è quello di mettere in rete le varie possibilità che il territorio offre, invogliando i visitatori ad allungare il soggiorno dalla classica mezza giornata ad almeno 2 giorni, offrendo sia informazioni complete sia vantaggi in termini economici e di servizio.

La formula della “card” allegata a una brochure esplicativa e collegata al sito internet www.soragnaturismo.it (di prossima apertura) serve a fidelizzare e a mantenere a lungo la memoria del luogo, offrendo spunti di visita sempre nuovi e proposte “in esclusiva” per i soci che verranno periodicamente comunicate. Tutto il progetto è concepito per allargare il raggio d'azione anche al turismo straniero, che è sempre più numeroso ed esigente.

La Soragna Card è uno strumento che punta su parole chiave come sinergia, territorio, cultura, enogastronomia. Crediamo che il turismo sia un bel modo di fare economia: l’idea della Card mira anche a questo”, ha spiegato Claudia Cattani di Itinera Emilia.

Due le componenti essenziali del progetto: da un lato l'offerta di sconti e vantaggi da parte degli istituti museali aderenti e dei partner commerciali (ristoranti e alberghi in primis); dall’altro la realizzazione di una proposta turistica, “Parmigiano e Culatello nel feudo del Principe”, che prenderà il via la prossima primavera, un vero e proprio “Gourmet Tour” con guide abilitate e specializzate aperto a turisti e visitatori occasionali che vogliano scoprire le eccellenze gastronomiche del territorio: oltre alla visita agli stabilimenti produttivi, sarà possibile per i partecipanti degustare direttamente i prodotti e fare acquisti negli spacci aziendali a “chilometro zero”, con sconti e omaggi riservati ai possessori della card.
Alla card hanno già aderito diverse realtà del territorio, ma per chi è interessato al progetto la possibilità di partecipare al circuito “Soragna Tourist Card” resta sempre aperta.
Tanti i presenti alla conferenza stampa di oggi. Tra questi anche il presidente dell’Associazione Musei del cibo Maurizio Ceci (“Siamo in una fase di rilancio dei musei e tutto quello che gli si muove intorno è importante; nel 2015 avremo 20 milioni di visitatori su Milano e occorre attrezzarsi”) e il principe Diofebo Meli Lupi di Soragna, che ha parlato di “iniziativa molto interessante realizzata grazie a una bella unione fra le varie attività; Soragna ha tante qualità, tante belle cose da far vedere ancora poco valorizzate: questo può essere un modo significativo per promuoverle”.

Strumento essenziale della Soragna tourist card sarà la promozione tramite i Social network e la rete, attraverso i siti internet di riferimento, le pagine facebook e l'invio di newsletter.

Siti e pagine nelle quali si potranno trovare informazioni dedicate alla “Soragna card” sono:
www.soragnaturismo.it; www.itineraemilia.it; www.comune.soragna.pr.it; www.conosciparma.it; www.parmavisiteguidate.it; www.parmatourguide.it; https://www.facebook.com/GuideParma, https://www.facebook.com/UfficioTuristicoSoragna; https://www.facebook.com/Parmatourguide https://www.facebookcom/ParmaVisiteGuidate

Per informazioni:
Itinera Emilia soc. coop
info@itineraemilia.it - www.itineraemilia.it +39 327 7469902

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner