Nasce Wine pro Italy, la app per il mercato del vino italiano

L'obiettivo è promuovere il vino italiano all'estero

29/02/2016

Nasce Wine pro Italy, la app per il mercato del vino italiano
Milano 29 febbraio 2016. Da alcune settimane è nato  Wineproitaly una app B2B, unica nel settore vitivinicolo italiano, che assicuri un link diretto fra produttori e buyer professionisti, con  un sito web e un'applicazione per smartphone e tablet e che offre un database ricco di informazioni e news sui produttori vitivinicoli italiani e i relativi vini inseriti.
L'obiettivo è promuovere il vino italiano all'estero.
Wineproitaly si propone come un investimento per promuovere la propria azienda nel mercato extra Unione Europea, senza porsi come intermediario commerciale.

Alla app corrisponde un portale di riferimento delle case vitivinicole italiane: da una parte si propone come un catalogo da sfogliare online, dall'altra si fa ambasciatore delle aziende partecipando con il proprio nome ai più importanti eventi di settore internazionali. Tutto questo contribuirà a costruire un database di professionisti ai quali presentare un profilo delle case produttrici, facilitando la degustazione dei prodotti.

Cos’è WpI
Wineproitaly.com vuole essere per i produttori italiani un investimento per promuovere la propria azienda nel mercato extra UE, senza porsi come intermediario commerciale.
WpI è un’app e un portale di riferimento delle case vitivinicole italiane: da una parte si propone come un catalogo da sfogliare online, dall’altra si fa ambasciatore delle case vitivinicole italiane partecipando con il proprio nome Wineproitaly.com ai più importanti eventi di settore internazionali, extra UE, dove sono presenti i migliori produttori italiani.
Scopo di WpI è costruire un database di professionisti ai quali presentare un profilo delle aziende vitivinicole italiane, facilitando la degustazione dei prodotti.
 
Metodologia
WpI parla ai buyer internazionali e di ogni produttore che aderisce, presenta un profilo dettagliato e relativa scheda: numero bottiglie, ettari coltivati, ordine minimo effettuabile e altri dettagli tecnici.
Inoltre il buyer può richiedere campioni gratuiti di etichette da degustare, WPI si occupa di spedirle e invia un report profilato alla casa vinicola agevolando l’azienda nell’imbastire una trattativa di vendita.
Così operando, favorisce l’export extra UE (da qui la scelta di adottare solo l’inglese come lingua del sito) delle case vitivinicole italiane.
Da sottolineare che gli investimenti per promuovere l’azienda vitivinicola nei paesi extra UE sono rimborsabili con i fondi OCM.
Il sito e l’app si rivolgono ai trader enologici del mondo contattati da una rete di corrispondenti esteri e attraverso campagne di comunicazione mirate ed eventi di richiamo internazionale.
 
Come funziona
Due le possibili modalità di adesione a WpI: Basic e Premium.
L’offerta Basic prevede la pubblicazione sul sito e sull’app della presentazione dell’azienda, delle schede di tutte le etichette prodotte e di una notizia al mese sulla propria attività aziendale.
L’offerta Premium in più prevede l’invio di una campionatura di etichette a potenziali buyer, che hanno così la possibilità di testare i vini preselezionati dalla casa vitivinicola, la quale riceverà poi un report dettagliato post degustazione.
La ricerca dei compratori internazionali e l’invio dei sampling è a cura di Wineproitaly.
 
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner