Pariani leader nella lavorazione e trasformazione di frutta secca

Dall’Olio estratto a freddo a prodotti per Gourmet e professionisti

16/02/2016

Pariani leader nella lavorazione e trasformazione di frutta secca
Givoletto (To) 16 febbraio 2016. Oggi parliamo di Pariani s.r.l., una azienda piemontese leader in Italia nella lavorazione e trasformazione della frutta secca.
L’azienda è a conduzione familiare e ha iniziato la sua attività nel 2010 a Cortemilia (Cn) con la produzione, attraverso un sistema innovativo di spremitura a freddo in collaborazione con la Facoltà di Agraria di Torino, di un pluripremiato Olio di Nocciola realizzato esclusivamente con Nocciole Piemonte IGP e della farina disoleata di nocciola.
Presente in 18 mercati all’estero ha un fatturato di 2 milioni di euro con 12 dipendenti

Oggi Pariani ha sede a Givoletto (To) dove è presente un nuovo laboratorio in cui lavora non solo tutta la gamma dei derivati – oli, farine, granelle, paste in purezza – e tutti i frutti secchi italiani (oltre alle nocciole, anche noci, pinoli, mandorle, pistacchi, armelline), ma anche ogni parte del frutto, compresi i gusci.
Dal successo dell’olio di nocciola tra i professionisti di settore è nata l’intera gamma di oli da frutta secca rigorosamente italiana, selezionata da produttori di fiducia: Pistacchio di Bronte Dop, Pinolo italiano dal litorale pisano, Mandorla romana della Val di Noto, Noce Veneta Lara e Armellina dolce.
La mission dell’azienda è chiara: creare prodotti e ingredienti inusuali capaci di soddisfare i palati più esigenti e le ricette più creative.

Il trasferimento a Givoletto è avvenuto tre anni fa con la scelta di unificare sotto uno stesso tetto tutti i servizi: dal laboratorio di produzione all’amministrazione e ai magazzini, aggiungendo uno spaccio aziendale e una saletta per le degustazioni e le analisi sensoriali/olfattive. Attualmente è all’opera una squadra di operai che lavora al raddoppio del laboratorio e al montaggio dei nuovi macchinari, con i quali Pariani farà in proprio alcune lavorazioni finora affidate all’esterno. Le proiezioni di mercato indicano una forte crescita prevista tra il 2016 e il 2017 a giustificare i nuovi investimenti in programma sia in Sicilia che in un nuovo laboratorio di canditura della frutta.

Pariani ha in catalogo oltre cento prodotti pensati “per e con” gli chef, i pasticceri e i gelatieri, ma anche per i gourmet e gli appassionati di cucina: ingredienti speciali come la Frutta Candita (Noce Verde, Chinotto, Arancia, Limone, Bergamotto, Pompelmo, Cedro, Pera, Mela, Marroni); un’ampia scelta di paste in purezza per gelati e preparazioni salate e una serie di estratti naturali, dagli agrumi al pino mugo alla menta di Pancalieri. Non mancano poi alcuni prodotti finiti, come le creme spalmabili (alla Nocciola, al Pistacchio e alla Mandorla), la Sbrisolina Piemontese (una torta friabile preparata, in collaborazione con il Maestro Luigi Biasetto, con farina disoleata di nocciola, cioccolato e nocciole), le Praline Pariani (alla Nocciola con cioccolato bianco o nero e al Pistacchio) e il Pistacchiotto (il primo gianduiotto al Pistacchio) realizzato in partnership con l’Azienda Barbero di Asti.

“In tutti questi anni - spiega il titolare Mattia Pariani - sono arrivati moltissimi consensi, nazionali e internazionali a partire dal premio nazionale dell’innovazione in cui siamo arrivati finalisti (Piero Angela in giuria). Abbiamo ottenuto anche il Premio Chiave a Stella, dedicato alle eccellenze imprenditoriali che si sono distinte nel coniugare Tradizione, Innovazione e Territorio, il Merit Award “per la rigorosa ricerca e lo sviluppo di ingredienti italiani per l’industria del cioccolato artigianale” e il primo posto della candidata italiana Silvia Federica Boldetti ai Campionati mondiali di pasticceria che si sono appena tenuti al Sigep. Tra gli ingredienti delle sue ricette c’erano i prodotti Pariani e già nel 2013 eravamo stati Sponsor tecnico della Nazionale Italiana di Pasticceria, vincitrice in quell’anno del Campionato mondiale della pasticceria juniores”.
Tra le novità del 2016 la più importante è sicuramente la nascita del marchio Origini - Cose buone dal mondo. “Con questo marchio – prosegue Mattia Pariani - proseguiamo e allarghiamo la tradizione di “Ricerca ed eccellenza”, proponendo una selezione delle migliori materie prime coltivate nei diversi continenti: una “dispensa” di materie prime difficili da trovare sul mercato domestico, ma molto interessanti”. Tra questi: le Noci Macadamia e Pecan, le vaniglie Bourbon del Madagascar e Tahiti, una speciale polvere di cacao, nuovi estratti naturali (Anice, Cedro, Eucaliptus, Lavanda, Lemongrass, Pompelmo, Zenzero) e nuova frutta candita (Zenzero, Ananas, Papaya, Mango, Albicocche, Pesche).

Ma il 2016 è anche l’anno della partecipazione a numerose manifestazioni di settore: Identità golose Milano (6-8 marzo); Taste Firenze (12-14 marzo); Cibus Parma (9-12 maggio); Ny Summer Fancy Food (26-28 giugno); Salone del Gusto di Torino (22-26 settembre); Sial Parigi (16-20 ottobre).
I prodotti Pariani si trovano nelle dispense di molti chef stellati Michelin d’Italia e del mondo e vengono usati dai principali pasticceri, gelatieri e Maître Chocolatier. Si possono acquistare anche da rivenditori specializzati come Eataly, La Rinascente, Eat’s, Zodio e Marks & Spencer.

Per maggiori informazioni: www.pariani.org
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner