PARMAforEXPO: Parma accoglie una delegazione istituzionale cubana per avviare rapporti nel settore agroalimentare

L’incontro era organizzato in collaborazione di UNIDO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite

30/07/2015

PARMAforEXPO: Parma accoglie una delegazione istituzionale cubana per avviare rapporti nel settore agroalimentare
Parma, 30 luglio 2015 - Dopo il Senegal, il Tavolo PARMAforEXPO ha accolto ieri mattina un'altra importante delegazione estera, questa volta si tratta di Cuba, con l'obiettivo di aprire canali commerciali per le grandi e piccole realtà agroalimentari della provincia di Parma.

Molti paesi europei hanno buonissimi prodotti alimentari, dalla Francia alla Germania, fino alla Grecia, ma la realtà parmense ha una peculiarità, quella di essere unica -ha sottolineato Cesare Azzali, presidente di ParmaforExpo e presidente dell'UPI- “perchè a Parma c'è una virtuosa collaborazione tra il mondo agricolo e il mondo delle tecnologie e delle competenze” che ha prodotto delle grandi realtà.

Dalla piccola realtà di Parma è nata -ha detto Azzali- “la più grande azienda di produzione di pasta del mondo, la Barilla. Abbiamo una delle più grandi aziende di latte del mondo, la Parmalat e Parma ha alcuni dei prodotti più noti della salumeria mondiale, il Prosciutto di Parma, il Salame di Felino. Qui inoltre è nata l'industria della trasformazione del pomodoro e in questo territorio è presente una azienda che lavora e confeziona, ad alto livello, l'Olio Extravergine di Oliva”.
Tutto questo ha detto ancora Azzali, rivolto alla folta delegazione cubana, dimostra l'”approccio sartoriale” delle nostre aziende che si presenta al mondo come una “piccola realtà” ma unica e grande per “completezza, concentrazione e qualità”.

Ad accogliere e a dare il benvenuto alla delegazione istituzionale proveniente dal Paese caraibico, è stato Andrea Zanlari, Presidente della Camera di Commercio di Parma, che ha illustrato i punti di forza dell'agroindustria e dell'agroalimentare di Parma.
 

L'incontro presso la Camera di Commercio di Parma

I componenti della delegazione istituzionale caraibica sono stati ricevuti nella sede della Camera di Commercio di Parma, oltre che da Zanlari, e Azzali, anche da Marco Vagnozzi, Presidente del Consiglio del Comune di Parma; da Davide Menozzi, Dipartimento Scienze degli Alimenti dell’Università degli Studi di Parma a nome del rettore dell'Università di Parma e Alessandra Foppiano, Executive Manager di Parma Alimentare, nata con la mission di diffondere nel mondo l’informazione e la conoscenza del settore agro-alimentare di Parma.

La delegazione cubuna era composta da Orlando Hernández Guillén, Presidente della Camera di Commercio della Repubblica di Cuba; Silvia Alvarez Rossell, Rappresentante Permanente presso le Organizzazioni Internazionali FAO - Food and Agriculture Organization, IFAD - International Fund for Agricultural Development e WFP - World Food Programme; Alexis Toirac Pereira, Direttore Generale dell’Impresa di Caffè e Cacao di Baracoa; e Maria Cristina Jorge Cabrera, Direttrice dell’Istituto di Ricerca per l’Industria Alimentare e Direttrice della Scuola Latinoamericana e dei Caraibi di Cioccolateria, Pasticceria e Confetteria.

Con 11,3 milioni di abitanti e un PIL di 77,5 miliardi di dollari (dati World Bank), Cuba è un Paese che tra il 2011 e il 2014 ha visto crescere la propria economia con un tasso annuale del 2% circa, inferiore alla media dei Paesi dell’America Latina e Caraibica. Dopo la recente apertura di Cuba ai mercati internazionali, le prospettive per il futuro sono positive: il mercato cubano potrà offrire all’Italia e al sistema produttivo parmense reali prospettive di collaborazione e business. In particolare, le opportunità riguardano i settori delle infrastrutture, dell’industria manifatturiera, dell’industria meccanica e dell’impiantistica alimentare.
Ad accelerare il percorso d’integrazione di Cuba nell’economia globale e a rendere l’isola caraibica una destinazione per futuri investimenti è stata la Ley de Inversion Extranjera: questa normativa, approvata poco più di un anno fa, definisce una serie di incentivi fiscali per le società estere che intendano avere una presenza diretta nel Paese. Sono oltre 200 i progetti di investimento che il Governo cubano considera prioritari.

L’incontro con il Tavolo PARMAforEXPO è proseguito con alcune visite, tra l'altro presso ALMA - La Scuola Internazionale di Cucina Italiana, di cui è Rettore Gualtiero Marchesi, considerata il più autorevole centro di formazione al mondo sulla cucina italiana, con partnership attive con 20 Scuole internazionali e SSICA - Stazione Sperimentale per l’Industria delle Conserve Alimentari, che promuove il progresso scientifico e tecnico dell’industria conserviera italiana per i settori frutta, ortaggi, carni e pesce attraverso attività di ricerca applicata, consulenza, formazione e divulgazione.

La visita a Parma della delegazione cubana è stata organizzata in collaborazione con UNIDO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner