Per Expo Gate piatto "stellato" degli chef Cracco, Oldani e Berton

E' la Risata Colorata, simbolo di Milano che si apre alle altre culture»

11/05/2014

Per Expo Gate piatto  "stellato" degli chef Cracco, Oldani e Berton
Milano 11 maggio 2014. A un anno dall’avvio di Expo Milano 2015, è stata inaugurato ieri Expo Gate, non solo un infopoint, ma un luogo di aggregazione, la soglia tra la città e l’Esposizione Universale, progettata da Alessandro Scandurra e situata nel cuore di Milano tra largo Cairoli e il Castello Sforzesco.
Sarà la piattaforma di confronto attraverso la quale narrare Expo Milano 2015 e il suo tema Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita, che ospiterà per un anno e mezzo un palinsesto multimediale e interdisciplinare di eventi.  
 
Gli chef Andrea Berton, Carlo Cracco, Davide Oldani hanno realizzato, per l’inaugurazione di Expo Gate, la “Risata colorata”, un piatto stellato a sei mani.
Un piatto di riso giallo, tipicamente  milanese «contaminato» dalle spezie indiane (curry), dal ravanello orientale (daikon) e dai datteri dei Paesi arabi. È «Risata Colorata», il risotto creato per Expo da tre degli chef più in auge di Milano: Carlo Cracco, Davide Oldani e Andrea Berton. Un piatto che omaggia la commistione di culture, la Milano pronta a ospitare l’esposizione universale ma anche la Milano già di fatto metropoli multietnica.
Dall’India al Giappone, dalla Cina al Nordafrica, la «Risata» mescola sapori e suggestioni.
 
 
«La Risata Colorata è il simbolo di Milano che si apre alle altre culture», hanno detto i tre chef presentando la ricetta, accompagnati sul palco di piazza Castello da un rappresentante di Expo e dalla curatrice del programma di eventi che il Gate ospiterà da qui al 2015, Caroline Corbetta. «Abbiamo usato un riso parboiled, tipico delle preparazioni orientali, mantenendo però lo zafferano, tipicamente milanese, e aggiungendo ingredienti provenienti da tutto il mondo. Siamo molto contenti che oggi questo piatto abbia anche una valenza sociale,con il supporto alla cooperativa Via Libera» hanno spiegato gli chef.
In pochi minuti le duemila porzioni sono andate esaurite.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner