Personalità e firme prestigiose al Premio Internazionale Cinque Stelle al Giornalismo

Atmosfera accogliente, elegante e “gourmet” alla presenza di 400 ospiti

26/04/2014

Milano Marittima (Ravenna), 26 aprile 2014 – Serata sfavillante ieri sera per la nona edizione del Premio Internazionale Cinque Stelle al Giornalismo, che gode del patrocinio dell'Ordine nazionale dei Giornalisti.
La manifestazione si è svolta, come sempre da quando il Premio è stato istituito nel 2006, nella splendida cornice del Palace Hotel di Milano Marittima, cinque stelle della prestigiosa catena Select Hotels Collection, diretta da Tonino Batani, imprenditore principe del turismo romagnolo.
Batani è definito  il “re degli alberghi”,  è infatti a capo di un impero con 11 hotel a 4 e 5 stelle, compreso il Grand Hotel Rimini di fellinaniana memoria.

Quest'anno, la Giuria del premio 5 Stelle al giornalismo, presieduta dal prof. Ruben Razzante, docente all'Università Cattolica di Milano, ha deciso di premiare il gotha del giornalismo nazionale e internazionale, assegnando i riconoscimenti a Roberto Napoletano, Direttore de “Il Sole 24 Ore”; Marcello Sorgi, Editorialista de “La Stampa”; Sarah Varetto Direttrice SKY TG 24; Andrea Maioli Caporedattore Cultura e Spettacoli de “Il Resto del Carlino” e Adrian Pickshaus Redattore della “Bild Am Sonntag”.

I conduttori della serata Massimo Giletti e Vira Carbone hanno consegnato 3 Premi speciali anche a Luca Goldoni, giornalista, scrittore, attento e acuto osservato delle “abitudini” degli italiani, Tatyana Ignatova giornalista russa di Komsomolskaya Pravda e a Maurizio Zuffi giornalista Tv Mediaset.

Ruben Razzante, Andrea Maioli, Adrian Pickshaus, Sarah Faretto, Roberto Mapoletano e Marcello Sorgi


Atmosfera accogliente ed elegante alla presenza di 400 ospiti 
Alla serata hanno partecipato oltre 400 persone ad iniziare dal presidente di Confindustria Giorgio Squinzi. Insieme a lui è salito sul palco anche il presidente della Micoperi Silvio Bartolotti; l’azienda ravennate divenuta famosa in tutto il mondo per aver “raddrizzato” la Costa Concordia al termine di un’operazione di ingegneria navale durata mesi e Davide Trevisani, l'imprenditore romagnolo a capo della Trevi, che si occupa invece degli ancoraggi della nave da crociera naufragata all’isola del Giglio.

Laura Bozzi direttrice del settimanale Vero (con i capelli lunghi), Beppe Boni vice-direttore Il Resto del Carlino,
Pierluigi Visci ex direttore QN, Enrico Castelli Rai TG, Paolo Pini inviato Rai,
Giuseppe Tassi vice direttore QN


Il salone dell'Hotel Palace a Milano Marittima pieno di ospiti durante la cena di Gala

In sala, accolti da Paola Batani, numerosi giornalisti, imprenditori, personaggi del mondo dell'economia, della cultura e dello sport, tra gli altri, presenti il sindaco di Cervia Roberto Zoffoli, l’assessore regionale al Turismo Maurizio Melucci, il direttore generale dell'Enit, Andrea Babbi, la direttrice del settimanale Vero, Laura Bozzi, il giornalista, Carlo Valentini, del quotiidiano Italia Oggi e della Rai regionale Emilia Romagna, il vice-direttore Il Resto del Carlino Beppe Boni, il giornalista Emilio Carelli, Fondatore di Sky e Tg24 e il critico gastronomico Edoardo Raspelli.

Tra i presenti anche il presidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano, Giuseppe Alai (nella foto con il direttore del Sole 24 Ore, Roberto Napoletano), Arrigo Sacchi, già Commissario tecnico della Nazionale di calcio italiana, Claudio Leporati, responsabile marketing Italia del Consorzio di tutela del Prosciutto di Parma, Nicola Fabbri, patron dell'azienda bolognese famosa per le Amarene Fabbri, Liviana Zanetti e Fabio Grassi dell'Azienda di Promozione Turistica dell'Emilia Romagna e Mario Baldassari, presidente di Federeventi.
Da segnalare la preziosa presenza di Lina e Vanni Dolcini, come sempre attenti e sapienti coordinatori della serata.

Durante la manifestazione anche una sfilata di modelle che indossavano i gioielli del marchio Bartorelli. La Maison di Riccione, sponsor del premio Cinque Stelle.
In passerella, infatti, sono scese splendide indossatrici con parures selezionate tra le migliori creazioni griffate Chopard e Bartorelli. Diamanti purissimi, pezzi unici e orologi preziosissimi che saranno protagonisti al prossimo Festival di Cannes.
A rendere ancora più speciale il look delle modelle, una selezione dei più' eleganti abiti di Luisa Beccaria, raffinatissima stilista amata dalle star di Hollywood, creazioni indossate proprio sui red carpet più glamour.

MonnaLisa Fabbri, Claudio Leporati, Giuseppe Alai, Roberta Bolelli, Carlo Valentini,
Donato Troiano,
Valeria Bertocchi, Nicola Fabbri

Il Gusto a 5 Stelle
La serata golosa del Palace Hotel, sotto la regia del direttore dell'hotel, Alessandro Orzes, è stata anche quella dei peccati di gola.

Gli ospiti hanno cominciato ad arrivare già dalle ore 19 e si sono trovati davanti un trionfo di sfizionerie create dagli chef del Palace e firmate dal meglio del made in Italy: Parmigiano Reggiano, Prosciutto di Parma, specialità Selecta, prosecco Bolla di Conegliano, cocktail Martini, Orogel, pralinerie Valrhhona, gelati Algida, Mascarpiù Fabbri e tante altre delicatezze.

Poi è seguita la cena di gala, ideata e preparata dal bravissimo chef del Palace, Roberto Scarpelli, a base di pesce dove risaltavano un grande primo piatto con “gnocchi di seppia saltati con canocchie nostrane al profumo di prezzemolo” e un dolce veramente straordinario: “La zuppa inglese della tradizione con le amarene Fabbri e cioccolato Nutty”.

La serata si è conclusa con la sfilata delle modelle che indossavano i gioielli del marchio Bartorelli. La Maison di Riccione, sponsor del premio Cinque Stelle.
In passerella, infatti, sono scese splendide indossatrici con parures selezionate tra le migliori creazioni griffate Chopard e Bartorelli. Diamanti purissimi, pezzi unici e orologi preziosissimi che saranno protagonisti al prossimo Festival di Cannes. A rendere ancora più speciale il look delle modelle, una selezione dei più' eleganti abiti di Luisa Beccaria, raffinatissima stilista amata dalle star di Hollywood, creazioni indossate proprio sui red carpet più glamour.

Da segnalare infine che quest'anno la manifestazione ha incontrato l'interesse, tra gli altri, dell'Azienda di Promozione Turistica dell'Emilia Romagna, della Banca Popolare di Ravenna, di Dolp's Studio e dell'Associazione Italotedesca Giornalisti.
Media Partner QN – Il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno, QS.

Fotocronaca da Il Resto del Carlino

I Vincitori del Premio dal 2006 al 2013
 

Ecco, qui sotto, i vincitori delle passate edizioni a cominciare dal Premio 2006 (prima edizione):
Vittorio Feltri – Direttore di “Libero”; Enrico Castelli – V.Direttore TG1, Giancarlo Mazzuca – Direttore di “QN”; Giovanni Scipioni – Direttore “Viaggi di Repubblica”; Franco Abruzzo – Pres. Ordine Giornalisti Milano e Ulrich Ritter – Presidente Giornalisti Italo – tedeschi.

Una “sestina” di tutto rispetto, a cui ha fatto seguito l’edizione 2007, che ha visto entrare nell’albo d’oro della manifestazione:
Michele Cucuzza – Conduttore “La vita in diretta” RAI 1; Toni Capuozzo – V. Direttore TG 5, inviato di guerra; Vittorio Roidi – segretario dell’Ordine Nazionale Giornalisti; Paolo Ermini – Coord. Edit. RCS e Helmut Herles – della General Hanzeiger.
Un premio speciale alla carriera è stato assegnato a Enzo Biagi

Nel 2008 hanno ricevuto il Premio “Cinque stelle al giornalismo”
Maurizio Belpietro – Direttore del settimanale “Panorama”; Ellen Daniel – Direttrice Focus Magazine; Tiziana Ferrario – Giornalista del TG 1; Mauro Mazza – Direttore del TG 2; Alberto Mazzuca – Editorialista del Gruppo “QN”
Un riconoscimento è andato anche alla scuola di giornalismo di Torino.

Nel 2009 la Giuria ha ritenuto di premiare
Cristina Parodi – TG5; Emilio Carelli – Direttore TG Sky 24; Andrea Monti – Direttore “Oggi”; Massimo Mignanelli - Inviato TG1; Pierluigi Visci – Direttore “QN” e Stefan Ulrich – Inviato Suddeutsche Zeitung

I Premiati nel 2010 sono stati:
Il vice direttore del “QN” Gabriele Canè; il caporedattore Rai e giornalista sportivo, Marco Franzelli; Il direttore del settimanale “Panorama” Giorgio Mulè; la giornalista di Sky Ilaria D'Amico

I Premiati nel 2011
Beppe Boni vicedirettore de “Il Resto del Carlino”, Riccardo Signoretti direttore “Vero”, “Vera”, “Vera Salute”, “Top”, “Stop”, Lorenzo Del Boca inviato de “La Stampa”, Benedetta Parodi giornalista Mediaset, Susanna Petruni vicedirettore TG1, Roman Arens inviato del Basler Zeitung e del Salzburger Nachrichten

I Premiati nel 2012
Luciano Ferraro, capo redattore del “Corriere della Sera”, Marcello Masi direttore TG2, Monica Mosca direttrice di “Gente, Giovanni Morandi direttore “QN” e “Il Resto del Carlino”, Michael Ramstetter, direttore della rivista ADAC Motorwelt.
Un riconoscimento speciale anche a Massimo Mignanelli, inviato del Tg 1 e grande “amico dell'Emilia Romagna”.

I Premiati nel 2013:
Laura Bozzi, direttrice del settimanale “Vero”; Aldo Cazzullo, inviato del “Corriere della Sera”; Mario Orfeo direttore del TG1, Giuseppe Tassi, vice direttore “QN” e Tobias Piller corrispondente Frankfurter Allgemeine Zeitung.

Una targa di riconoscimento per il lavoro svolto, sulla carta stampata e in Tv, è andata a Lisa Bellocchi giornalista della sede regionale Rai di Bologna e Presidente di Arga Emilia Romagna Interregionale, che comprende le Arga di Toscana, Marche, Umbria e Repubblica di San Marino.
Targhe e menzioni sono andati inoltre anche a Roberto Arditti, Direttore della comunicazione Expo 2015, a Francesca Fellini, nipote del grande regista riminese, a Giancarlo Mazzuca, direttore de “Il Giorno” e ad Arrigo Sacchi coordinatore tecnico della Nazionali Giovanili di calcio.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner