Pitti Taste: a Firenze il Salone dedicato alle eccellenze del gusto e del food lifestyle

Da sabato 12 a lunedì 14 marzo, alla Stazione Leopolda di Firenze

18/02/2016

Pitti Taste: a Firenze il Salone dedicato alle eccellenze del gusto e del food lifestyle
Da sabato 12 a lunedì 14 marzo, alla Stazione Leopolda di Firenze, va in scena l’edizione l'11esima edizione di Pitti Taste "In viaggio con le diversità del gusto", il salone-evento di Pitti Immagine dedicato alle eccellenze del gusto, del food lifestyle e del design della tavola.

Taste è il salotto italiano del mangiare bene e stare bene, dove si danno appuntamento i migliori operatori internazionali dell’alta gastronomia, ma anche il sempre più vasto e appassionato pubblico dei foodies.

Taste è:
_Tour: il percorso alla scoperta e all’assaggio dei prodotti di 250 aziende, selezionate tra le produzioni di nicchia e d’eccellenza provienienti da tutta Italia.
_Tools: gli strumenti dello chef, ma anche quelli di chi ama stare tra i fornelli. Oggetti di food & kitchen design, capi di abbigliamento, attrezzature e proposte innovative per la cucina.
_Shop: un department store di cibi esclusivi.

Taste accoglierà i visitatori in un’atmosfera allegra e colorata di una festa patronale di paese, con luci vivaci e installazioni di verde. Una sorta di "Albero della Cuccagna" moderno. Questo il tema del nuovo layout - a cura di Alessandro Moradei - con cui Pitti Taste celebra la sua undicesima edizione e il percorso che lo ha portato a diventare il salotto italiano del mangiare e del bere di qualità.

QUI tutti gli eventi di Taste fuori salone, ovvero nei locali di Firenze: cene, aperitivi, degustazioni di birra e vino e molto altro.

Quest'anno il percorso espositivo si arricchisce inoltre della nuova area allo spazio Alcatraz, che vestirà per l’occasione un nuovo layout. Altra novità assoluta di questa edizione: il nuovo spazio dell’Opera di Firenze diventerà palcoscenico per i Ring e ospiterà il ristorante e il Pitti Club riservato ai VIP Buyer.

I bambini sotto i 10 anni non pagano. Non è consentito l’ingresso con i passeggini, i quali dovranno essere depositati presso il guardaroba gratuito. I cani non possono entrare.
Il biglietto d’ingresso è strettamente personale e nominale, non cedibile ad altri, ha valore fiscale, non è duplicabile e non è rimborsabile. Il biglietto deve essere esposto in manifestazione in caso di controlli. Nel caso in cui il partecipante perda la tessera, questa dovrà essere acquistata nuovamente all’ingresso al prezzo di 20,00 euro.

Anche per l’edizione 2016 il Molino Quaglia parteciperà a Taste
Nello stand del Molino Quaglia sarà possibile conoscere la gamma di farine Petra, le farine macinate a pietra realizzate con grano tenero 100% italiano coltivato con tecniche di agricoltura sostenibile, e i Bricks germinati di PetraViva® di cui fanno parte lieviti, legumi e cereali, in forma intera o sfarinata, con caratteristiche di digeribilità e valori nutrizionali fino a ieri impensabili in ingredienti realizzati in un processo industriale – unico in Europa - con la massima sicurezza alimentare oggi possibile.
Ma i prodotti realizzati con Petra saranno anche tra i protagonisti del Fuori di Taste che animerà Firenze durante la rassegna alla Leopolda. L’iniziativa portata avanti dal Molino Quaglia per sensibilizzare i consumatori a scelte consapevoli nella loro alimentazione si chiama Io difendo l’energia del cibo e avrà luogo presso il Mercato Centrale di Firenze. Sette artigiani pizzaioli tra i più bravi in Toscana proporranno la loro Pizza Margherita e una Speciale per promuovere il mangiare autentico, buono e sano. Parteciperanno: Romualdo Rizzuti (Mercato Centrale Firenze), Paolo Pannacci (Pizzeria Lo Spela), Antonio Polzella (Pizzeria La Ventola), Massimo Giovannini (Apogeo Pizzeria), Giovanni Santarpia (Pizzeria Santarpia), Graziano Monogrammi (la Divina Pizza) e Vincenzo D’Anetra (Pizzeria Caffè Italiano).

Io difendo l’energia del cibo è un’iniziativa lanciata da Petra Molino Quaglia nel 2014 in occasione del festival agri-rock Collisioni per sensibilizzare i consumatori a scelte consapevoli nella loro alimentazione. Difendere l’energia del cibo significa evitare lo spreco alimentare cercando l’equilibrio tra ciò che si mangia e ciò di cui si ha bisogno per vivere senza accumulare grasso. In altre parole misurare la quantità di cibo sul proprio stile di vita, per mangiare meno e meglio, scegliendo la qualità attraverso la conoscenza degli ingredienti e della loro origine. Il ruolo dei professionisti dell’alimentazione è cruciale in questo progetto, perché la conoscenza degli ingredienti del piatto, di chi li ha prodotti e come li ha prodotti passa necessariamente attraverso di loro prima di arrivare al consumatore. Io difendo l’energia del cibo è quindi anche un impegno dei panettieri, dei cuochi, dei pizzaioli e dei pasticcieri a scegliere il meglio per educare i propri clienti alla buona e sana alimentazione che rispetta l’ambiente e le esigenze alimentari di tutti.
Il Molino Quaglia sarà anche protagonista del ring previsto alle ore 17.00 del 13 marzo all’interno di Taste: Il panino: via alternativa al pranzo di mezzogiorno? Quale futuro per il panino vegetariano e per quello gourmet?. All’incontro prenderà parte infatti, tra gli altri, anche Piero Gabrieli direttore Marketing del Molino Quaglia.

Lo stand del Molino Quaglia a Taste si trova presso la sezione Taste Tour.
Per maggiori informazioni: www.moqu.info

Tag: Taste Firenze

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner