Premio Biol, dal 13 al 15 marzo

Andria capitale mondiale dell’olio biologico

11/03/2013

Premio Biol, dal 13 al 15 marzo

Andria 11 marzo 2013. – Un prestigioso panel internazionale di degustatori d’olio, la tradizionale mostra degli extravergini delle varie aree del mondo, un convegno sulle prospettive olivicole e un focus con esperti dei mercati esteri emergenti, un gran finale con Castel del Monte invaso da 600 bambini prima immersi in laboratori sull’ecosostenibilità, poi adunati a far da cornice alla proclamazione dei migliori oli biologici al mondo. Questi i principali contenuti del XVIII Premio Biol, la kermesse concorsuale che dal 13 al 15 marzo porrà a confronto ad Andria, una delle capitali mondiali olivicolo, il Gotha degli extravergini bio mondiali: grazie a un’ondata di iscrizioni nelle ultime ore, concorreranno in circa 350, da 15 Paesi.

Andria 11 marzo 2013. – Un prestigioso panel internazionale di degustatori d’olio, la tradizionale mostra degli extravergini delle varie aree del mondo, un convegno sulle prospettive olivicole e un focus con esperti dei mercati esteri emergenti, un gran finale con Castel del Monte invaso da 600 bambini prima immersi in laboratori sull’ecosostenibilità, poi adunati a far da cornice alla proclamazione dei migliori oli biologici al mondo. Questi i principali contenuti del XVIII Premio Biol, la kermesse concorsuale che dal 13 al 15 marzo porrà a confronto ad Andria, una delle capitali mondiali olivicolo, il Gotha degli extravergini bio mondiali: grazie a un’ondata di iscrizioni nelle ultime ore, concorreranno in circa 350, da 15 Paesi.

 

Obiettivo di fondo della manifestazione, organizzata dal CiBi e promossa da Regione Puglia, Camera di Commercio di Bari e Città di Andria: valorizzare le differenze e i vari patrimoni culturali connessi che caratterizzano il variegato mondo dell’extravergine d’oliva biologico.

I dati - Stando alle ultime rilevazioni al 31 dicembre 2011, se gli operatori biologici italiani sono 48mila, quelli pugliesi sono oltre 5000, il 70 per cento dei quali opera nel settore olivicolo. Dei quasi 140mila ettari di oliveti biologici in Itala, circa 40mila si estendo in Puglia, facendone la seconda regione in Italia (dopo la Calabria). La superfice bio-olivicola regionale produce 78mila tonnellate di olio biologico, per 60 milioni di euro in valore commerciale: circa 15 milioni in più rispetto a quanto ricaverebbero gli operatori se non lavorassero in regime biologico, ma convenzionale (elaborazioni Biol su dati Sinab).

Il programma del Biol - In sintesi: mercoledì 13 marzo, alle 10 all’Oratorio Salesiani, insediamento della Giuria Internazionale con cerimonia d’apertura della manifestazione e della Mostra degli Oli Biol. Giovedì 14, prosecuzione dei lavori del panel e, alle 16.30 al Chiostro San Francesco, convegno internazionale su “Olio di oliva biologico come fattore di sviluppo locale integrato”, con un focus sui mercati emergenti in India, Cina, Brasile e Usa. Venerdì 15, Giornata BiolKids: dalle ore 9 a Castel del Monte, una baby giuria di alunni pugliesi e tedeschi affiancherà i giurati senior per scegliere l’olio in gara più affine ai giovani palati; alle 11, trasferimento a Castel del Monte, dove i 600 bambini delle scuole primarie di tutte le province pugliesi coinvolte - assieme ai coetanei di Maisach, in Baviera - nel progetto BiolKids, animeranno “I laboratori della terra e del villaggio sostenibile” e formeranno uno spettacolare cerchio umano attorno al maniero, prima della proclamazione dei vincitori del Biol, alle ore 12.

Giuria e premi - Quanto al concorso, la giuria - costituita da 27 esperti provenienti dalle diverse regioni olivicole del mondo - assegnerà vari premi: il “Biol”, rivolto al migliore olio extravergine biologico dell’anno, più altri riconoscimenti sia tematici come il BiolKids e il “BiolPack” per il miglior packaging (ossia il confezionamento con il migliore design e l’etichettatura più chiara), sia territoriali, come il premio al miglior olio da coratina.

Il Premio Biol, è patrocinato da Ifoam e AgriBio Mediterraneo, e si svolge in collaborazione con Gal Le Città di Castel del Monte, Gal Murgia Più, Associazione BiolItalia, Consorzio Puglia Natura.

Obiettivo di fondo della manifestazione, organizzata dal CiBi e promossa da Regione Puglia, Camera di Commercio di Bari e Città di Andria: valorizzare le differenze e i vari patrimoni culturali connessi che caratterizzano il variegato mondo dell’extravergine d’oliva biologico.

I dati - Stando alle ultime rilevazioni al 31 dicembre 2011, se gli operatori biologici italiani sono 48mila, quelli pugliesi sono oltre 5000, il 70 per cento dei quali opera nel settore olivicolo. Dei quasi 140mila ettari di oliveti biologici in Itala, circa 40mila si estendo in Puglia, facendone la seconda regione in Italia (dopo la Calabria). La superfice bio-olivicola regionale produce 78mila tonnellate di olio biologico, per 60 milioni di euro in valore commerciale: circa 15 milioni in più rispetto a quanto ricaverebbero gli operatori se non lavorassero in regime biologico, ma convenzionale (elaborazioni Biol su dati Sinab).

Il programma del Biol - In sintesi: mercoledì 13 marzo, alle 10 all’Oratorio Salesiani, insediamento della Giuria Internazionale con cerimonia d’apertura della manifestazione e della Mostra degli Oli Biol. Giovedì 14, prosecuzione dei lavori del panel e, alle 16.30 al Chiostro San Francesco, convegno internazionale su “Olio di oliva biologico come fattore di sviluppo locale integrato”, con un focus sui mercati emergenti in India, Cina, Brasile e Usa. Venerdì 15, Giornata BiolKids: dalle ore 9 a Castel del Monte, una baby giuria di alunni pugliesi e tedeschi affiancherà i giurati senior per scegliere l’olio in gara più affine ai giovani palati; alle 11, trasferimento a Castel del Monte, dove i 600 bambini delle scuole primarie di tutte le province pugliesi coinvolte - assieme ai coetanei di Maisach, in Baviera - nel progetto BiolKids, animeranno “I laboratori della terra e del villaggio sostenibile” e formeranno uno spettacolare cerchio umano attorno al maniero, prima della proclamazione dei vincitori del Biol, alle ore 12.

Giuria e premi - Quanto al concorso, la giuria - costituita da 27 esperti provenienti dalle diverse regioni olivicole del mondo - assegnerà vari premi: il “Biol”, rivolto al migliore olio extravergine biologico dell’anno, più altri riconoscimenti sia tematici come il BiolKids e il “BiolPack” per il miglior packaging (ossia il confezionamento con il migliore design e l’etichettatura più chiara), sia territoriali, come il premio al miglior olio da coratina.

Il Premio Biol, è patrocinato da Ifoam e AgriBio Mediterraneo, e si svolge in collaborazione con Gal Le Città di Castel del Monte, Gal Murgia Più, Associazione BiolItalia, Consorzio Puglia Natura.

http://www.premiobiol.it/


Olio bio e sostenibilità: BiolKids

Il 15 febbraio Giornata BiolKids per “I laboratori della terra e del villaggio sostenibile”

L’evento chiuderà il XVIII Premio Biol, facendo da scenario della proclamazione dei vincitori

Andria 7 marzo 2013. – Sarà un grande cerchio umano formato da 600 bambini attorno a Castel del Monte, dopo una mattinata di laboratori in un eco-villaggio allestito ad hoc, la spettacolare scenografia di chiusura, il 15 marzo, del XVIII Premio Biol.

La kermesse concorsuale che dal 13 marzo porrà a confronto in Puglia, ad Andria, i migliori extravergini bio di 15 Paesi (350 oli, grazie a un’ondata di iscrizioni al fotofinish) ha ultimato il programma.

Promosso dall’Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, il BiolKids è un progetto partito a gennaio, tra percorsi formativi per gli alunni e seminari per docenti e insegnanti per educare i “consumatori di domani” a riconoscere l’olio di qualità, l’agricoltura bio e la corretta alimentazione. Il progetto ha coinvolto gli alunni di 24 classi quarte e quinte delle scuole di tutte le province pugliesi e anche della città tedesca di Maisach, in Baviera, nell’ottica di uno scambio culturale che porterà due scolari tedeschi a unirsi ai coetanei italiani selezionati per la minigiuria che, affiancando il panel dei giurati internazionali del Biol, proclamerà l’extravergine più affine ai giovani palati.

L’evento finale del 15, in occasione tra l’altro della 50° Giornata Mondiale dei Consumatori, avrà non a caso dunque come tema portante la tutela dell’ambiente, declinato attraverso “I laboratori della terra e del villaggio sostenibile” e l’assegnazione del Premio BiolKids 2013 al miglior olio d’oliva extravergine bio per il palato dei bambini.

I lavori dei 26 baby giurati avranno inizio alle 9.30 all’Oratorio dei Salesiani di Andria, affiancando i giurati senior del Premio Biol per selezionare una rosa di oli dai tratti più gradevoli per giovani palati: tra questi, la Giuria BiolKids selezionerà l’olio migliore.

Al termine la baby Giuria raggiungerà i compagni già presenti all’Altro Villaggio dei Padri Trinitari, alle pendici di Castel del Monte, dove 600 bambini prenderanno parte alla Giornata BiolKids. Qui dalle 9 alle 15 si alterneranno i laboratori che accoglieranno i ragazzi delle 24 classi pugliesi, all’insegna di attività come i laboratori Bomba dei fiori, Seminiamo c’czell, Facciamo le intorchiate e il Telaio umano, il laboratorio di analisi sensoriale del GustoBus, e di attività di animazione come il Mosaico BiolKids. Il tutto realizzato in collaborazione con Masseria dei Monelli, Sibilla Potenza, IISS “E.Majorana” e IPSSSP “G.Colasanto”,

Le attività saranno poi sospese per la proclamazione degli oli vincitori del Premio Biol che si terrà al Castello alle 11, alla presenza di tutti i bambini, docenti e Istituzioni. La giornata proseguirà con le attività laboratoriali per tutti i bambini che lo vorranno e si concluderà con il pranzo BiolKids a base di un primo piatto e un frutto rigorosamente bio.

Il Premio Biol è organizzato dal CiBi e patrocinato da Ifoam e Ministero delle Politiche Agricole, e si svolge in collaborazione con enti locali e vari organismi di settore tra cui Regione Puglia, Città di Andria, Camera di Commercio di Bari, Associazione BiolItalia, Consorzio Puglia Natura, GAL - Le Città di Castel del Monte e GAL Murgia Più.

Per maggiori informazioni tel: 39-080 5582512

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner