Presentate alla Bit le bellezze e i luoghi di Piero della Francesca da scoprire con video, sito Internet e App per smartphone

Un progetto di 4 Regioni: Toscana, Emilia Romagna, Marche e Umbria

15/02/2015

Presentate alla Bit le bellezze e i luoghi di Piero della Francesca da scoprire con video, sito Internet e App per smartphone
Milano febbraio 2015. Sotto l'immagine di Piero della Francesca allo stand della Toscana alla Bit, Borsa italiana del Turismo di Milano, si è svolta  una "coproduzione" allestita con altre tre Regioni (Emilia Romagna, Marche , Umbria), tutta dedicata alle bellezze e a luoghi di Piero della Francesca da scoprire con video, sito Internet e App per smartphone.

Erano presenti ad illustrare il progetto turistico Liviana Zanetti, Presidente dell’APT Emilia Romagna (coordinatrice del progetto), Alberto Peruzzini Direttore Divisione Turismo Toscana Promozione e Chiara Andreini Assessore Comune di Sansepolcro.

Il progetto multimediale
L’affascinante itinerario
attraverso le Terre di Piero della Francesca, dedicato al maestro quattrocentesco della prospettiva pittorica, progetto turistico che valorizza i territori che ospitano i suoi capolavori Rimini, Urbino, Sansepolcro, Monterchi, Arezzo, Perugia e le quattro regioni di riferimento Toscana, Emilia Romagna, Marche, Umbria, si arricchisce di nuovi strumenti multimediali: un’applicazione gratuita per smartphone, un sito Internet dedicato, e sette emozionanti brevi video promozionali.

Il sito Internet (www.terredipiero.it) e l’applicazione “Terre di Piero” – utilizzabile per smartphone con sistema operativo Apple e Android e consultabile in italiano e in inglese – sono un invito al viaggio sulle tracce di Piero della Francesca alla scoperta della bellezza di un territorio, tra arte, storia, tradizioni, cultura e sapori. Il sito e la APP offrono una foto gallery delle opere dell’artista; notizie sul pittore, sulle località e regioni coinvolte, sulla raggiungibilità dei luoghi da visitare; gli eventi legati a Piero della Francesca. Sono poi proposti diversi itinerari che partendo da Rimini e dal Montefeltro, con tappe a San Leo e Urbino, raggiungono i grandi paesaggi e scenari della Valtiberina Toscana (toccando Sansepolcro, Monterchi e Anghiari) per poi spostarsi ad Arezzo ritornando in Valtiberina per costeggiare il Tevere fino a Perugia. Anche scoprendo – tra piadine, Chianina e ribollite – anche le tante eccellenze enogastronomiche dei vari territori.

Efficace sintesi di quello che offrono le “Terre di Piero” è un video di due minuti e 40 secondi con inquadrature suggestive e spettacolari, unite a musiche emozionanti e coinvolgenti. Il video – ideale per essere utilizzato nel mondo del Web e sui social network – propone un viaggio nelle “Terre di Piero” collegando sei città e quattro regioni: Rimini per l’Emilia Romagna, Urbino per le Marche, Arezzo, Sansepolcro e Monterchi per la Toscana e Perugia per l’Umbria.
Oltre al video di presentazione generale sono stati realizzati anche sei video (della durata di due minuti ciascuno) per ognuna delle città che ospita opere di Piero della Francesca.

La proposta è quella di un viaggio adatto a tutta la famiglia capace di soddisfare le esigenze di tutti e lo spettatore è proiettato all’interno del video, come se fosse egli stesso il protagonista del viaggio. Saranno inoltre disponibili diverse offerte turistiche per il turista italiano e straniero desideroso di intraprendere il viaggio nelle terre del Maestro.
  
La Toscana turistica
La Toscana si conferma infatti una delle regioni più competitive in Italia, con 12,3 milioni di arrivi e 43,4 milioni di presenze nel 2014, 209 mila arrivi e 441 mila di pernottamenti in più rispetto all'anno precedente. Per il 2015 le stime più aggiornate parlano di una ulteriore crescita dei flussi turistici, soprattutto stranieri e in particolare da Stati Uniti, Canada, Cina, India ed Europa Centrale e del Nord.
In crescita la domanda di formule legate all'enogastronomia, il lusso accessibile, lo shopping, la cultura e le proposte sportive. Richieste che la Toscana si prepara a soddisfare. "E' questo il quadro da cui partiamo per rafforzare la presenza turistica della regione nell'anno dell'Expo qui a Milano - ha detto l'assessora regionale alla cultura e al turismo Sara Nocentini presentando il programma turistico toscano per l'anno in corso -. Il nostro obiettivo è creare le condizioni affinché chi viene in Toscana sia mosso alla scoperta di percorsi nuovi e intriganti, qualsiasi mezzo decida di scegliere per spostarsi".

Il nuovo modo di vivere il territorio passa attraverso la riscoperta di ritmi, storie e sapori antichi. Il 2015 sarà l'Anno dell'Archeologia in Toscana, costellato da numerosi eventi in grado di richiamare esperti e appassionati da tutto il mondo a aprtire da TourismA, I Salone Internazionale dell'Archeologia, in programma a Firenze il 20-22 febbraio.

Sempre in ambito di turismo slow, la Toscana vanta un percorso unico: la Via Francigena, antica rotta dei pellegrini oggi di nuovo interamente percorribile grazie ad un investimento in quattro anni da parte della Regione - tra messa in sicurezza, strutture di ospitalità, servizi, aree di sosta e segnaletica - di 16 milioni di euro. Toscana. Un'esperienza enogastronomica, storica, culturale, artistica; oppure tutto insieme. E i "pellegrini contemporanei" aumentano di anno in anno: nel 2013 erano 100mila, l'anno scorso 150mila.

Galleria immagini

Presentate alla Bit le bellezze e i luoghi di Piero della Francesca da scoprire con video, sito Internet e App per smartphone
Presentate alla Bit le bellezze e i luoghi di Piero della Francesca da scoprire con video, sito Internet e App per smartphone
Presentate alla Bit le bellezze e i luoghi di Piero della Francesca da scoprire con video, sito Internet e App per smartphone

Tag: Bit

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner