"Puglia in rosè" - le vie del Rosato pugliese raccontate nella guida della Regione Puglia

Rappresentate oltre 190 cantine, con le loro etichette di vino Rosato

20/09/2013

"Puglia in rosè" - le vie del  Rosato pugliese raccontate nella guida della Regione Puglia

Bari, 20 settembre 2013 – Le strade del vino Rosato attraversano tutte le province della Puglia toccando centinaia di vigne.

Così ‘Puglia in Rosè – Guida dei vini rosati’, promossa dall’assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, racconta le vie del gusto enologico della nostra regione, che di vino Rosato è il primo produttore nazionale con il 40% del totale.

Nel volume si presentano le oltre 190 cantine pugliesi che hanno aderito all’iniziativa editoriale e le loro etichette di vino Rosato.

La guida, realizzata insieme all’Accademia italiana della Vite e del Vino e Assoenologi Puglia, è stata presentata ieri nel padiglione Agrimed della Fiera del Levante da Gabriele Papa Pagliardini, direttore dell’Area Politiche per lo Sviluppo Rurale della Regione Puglia, Antonio Calò, presidente dell’Accademia della Vite e del Vino e dall’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia Fabrizio Nardoni. A moderare l’evento, al quale è intervenuta la giornalista Camilla Baresani, i conduttori e ideatori della trasmissione cult di Radio 2 ‘Decanter’ Fede e Tinto.

La giornalista Camilla Baresani, l'Assessore alle Risorse agroalimentari Regione Puglia, Fabrizio Nardoni e Antonio Calò, presidente dell’Accademia della Vite e del Vino

«E’ come se svelassimo quella che io nella premessa di questa bella guida chiamo “la mappa del tesoro” – ha spiegato l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia Fabrizio Nardoni – Perché di vero e proprio tesoro, si tratta: un patrimonio rivalutato che pian piano riemerge dal vissuto esperienziale di tante cantine pugliesi che non solo hanno conservato quella memoria produttiva, ma l’hanno resa unica e di grande appeal rispetto al mercato. Il nostro concorso e le ulteriori attività di promozione sono il riconoscimento al lavoro di chi in questi anni ha continuato a crederci, e a quelli che hanno deciso di osare in un segmento che fino a qualche tempo veniva considerato di scarso pregio. Oggi quella intuizione ci rende regione capofila, punto di riferimento e luogo di produzioni di altissima qualità».

Grazie al volume le migliori produzioni del Rosato pugliese arriveranno negli eventi fieristici italiani ed esteri (con la versione in lingua inglese) a cui parteciperà l’assessorato regionale, consentendo a buyer e ristoratori di scoprire le etichette, divise per province e per vitigno.

Da fine anno la guida sarà a disposizione di cultori del vino e appassionati anche sul web, sul sito www.concorsorosatiditalia.it, dove si potrà scaricare l’app gratuita per smartphone e tablet.

Con ‘Puglia in Rosè – Guida dei vini rosati’, l’assessorato aggiunge un nuovo tassello nell’attività di promozione del Rosato che sta trovando riscontro anche da parte dei produttori, locali e non. Prova ne è stata la larga partecipazione all’ultima edizione del Concorso Enologico Nazionale dei vini Rosati d’Italia, conclusosi lo scorso maggio, con 292 cantine iscritte in rappresentanza di tutte le 20 Regioni italiane e 68 Province, per un totale di 363 campioni. Al concorso i vini pugliesi si aggiudicarono i primi tre posti nella categoria ‘Vini rosati tranquilli IGT – IGP’.

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner