Record di pubblico a Golosaria 2012

Nella suggestiva cornice dei Frigoriferi Milanesi e del Palazzo del Ghiaccio

20/11/2012

Record di pubblico a Golosaria 2012

Milano 18 novembre 2012. Golosaria, la rassegna di cultura e gusto promossa dal Club Papillon e ideata da Paolo Massobrio e Marco Gatti, al termine dei primi due giorni, sabato e domenica, ha già battuto il record di pubblico dell'anno scorso raggiungendo l'invidiabile cifra di 20mila visitatori.

Nelle due aree della manifestazione, l'area Food al Palazzo del Ghiaccio e le 100 cantine selezionate tra le Top Hundred ai Frigoriferi Milanesi c'è stato  letteralmente l'assalto degli amanti della buona tavola. 

Fotografiamo oggi in tre flash Golosaria Milano 2012, mentre per un resoconto più approfondito rimandiamo alla chiusura della manifestazione. 

1) Già prima delle ore 14,30 di sabato, orario di apertura di Golosaria, il salone è già pieno zeppo di visitatori a dimostrazione che gli appassionati del Food&Wine apprezzano la formula che da anni viene riproposta da Massobrio e  Gatti, quella di far conoscere i segreti di tante prelibatezze del nostro Bel Paese.

Paste, sughi, formaggi, salumi, dolci artigianali, birra, cioccolato accanto alla selezione di 100 migliori vini d'Italia, i Top Hundred, sono a disposizione dei tanti visitatori delle due aree, Palazzo del Ghiaccio e Frigoriferi Milanesi.

 

 

Golosaria Milano - Alle Ore 14 di sabato (mezz'ora prima dell'inaugurazione)

i padiglioni sono già affollati di visitatori

 

2) Immergersi negli odori e nei sapori antichi, riscoprire le tradizioni della buona tavola, incontrare e confrontarsi con selezionatissimi produttori arrivati da tutta Italia sono le cose che il popolo che ama le cose buone si aspetta e sicuramente trova in questo “villaggio del gusto e dei sapori”. 

 

Sabato ore 14,30 Paolo Massobrio, ideatore di Golosaria,  assiste compiaciuto all'apertura di Golosaria 

all'interno del Palazzo del Ghiaccio che man mano fa il tutto esaurito 


3) Ma anche in questo luogo arriva il vento di crisi che attanaglia il nostro Paese. Alcuni lavoratori di Compass Group(ex Onama spa) , un’azienda di ristorazione aziendale ed ospedaliera, all’ingresso del Palazzo del Ghiaccio, dove si svolge l’evento del food, distribuiscono un volantino dal titolo, “Il licenziamento è servito”, un gesto per esprimere la loro preoccupazione per i livelli occupazionali messi in forse dalla multinazionale londinese della ristorazione.

E' l'altra faccia dell'alimentare in difficoltà....

All'ex  Palazzo del Ghiaccio di Milano cominciano le degustazioni


Oggi l'ultima giornata di Golosaria

In programma oggi lunedì, ultima di Golosaria Milano 2012, il talk show 'Aggiungi un piatto a tavola: agricoltura e ristorazione' in collaborazione con la Camera di Commercio di Milano e alle 15 l'incontro 'L'Expo e la zuppa di San Patriziò, moderato dal giornalista Paolo Massobrio che oltre ad essere il curatore della rassegna, fa parte del Comitato Firme di Expo 2015. "Abbiamo scelto questo titolo - dichiara Paolo Massobrio - per dire che ogni iniziativa può risultare insapore come la famosa zuppa di acqua e sassi, oppure gloriosa se ognuno ci mette del suo. La leggenda di San Patrizio si conclude con una zuppa sontuosa perché ognuno aveva messo qualcosa di proprio. Ô la metafora di un Expo che cambierà i connotati e la prospettiva di Milano e di tutta la Lombardia".

Tra gli appuntamenti della giornata odierna anche la presentazione della XXI edizione della GuidaCriticaGolosa che annovera per la prima volta anche la zona del Piacentino. Quest'anno recensisce in 738 pagine Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Liguria e Costa Azzurra con le sezioni dei migliori produttori e negozi di ogni territorio, delle cantine e degli hotel. In tutto sono 4.638 le mete segnalate sulla Guida: 1.124 ristoranti, 1.628 negozi e produttori di cose buone, 545 hotel e 1.341 cantine. 

Nei prossimi giorni INformaCIBO racconterà ai propri lettori gli incontri con i tanti produttori di cose buone incontrati a Milano.

*** 

Golosaria Milano di Paolo Massobrio e Marco Gatti in programma al Palazzo del Ghiaccio dal 17 al 19 novembre si apre sabato (apertura ore 14) fino a lunedì (chiusura ore 17) 

I produttori del Golosario e i produttori di vino saranno premiati domenica 18 novembre mentre i ristoratori lombardi il lunedì 19 

Milano 13 novembre 2012. Hanno scelto una panetteria storica, (Panificio Marinoni nel cuore di Milano in via del Broletto), che è diventata un lounge bar, i due giornalisti col Papillon, Paolo Massobrio e Marco Gatti, per presentare il best seller delle cose buone d'Italia, l'inimitabile Golosario. E la presentazione del libro di 1.000 pagine, che poi si esprime e si approfondisce ancora in tre applicazioni per iPhone e iPad (sui negozi, sul vino e sui ristoranti, tutti col prefisso Il Golosario), ha permesso anche di illustrare la nuova edizione di Golosaria in programma il prossimo week end al palazzo del Ghiaccio di via Piranesi a Milano, con 100 artigiani del gusto e 100 produttori di vino. 

"A noi piace uscire coi nostri libri facendo vedere i volti di questa agricoltura viva, che è il nerbo dell'attrattiva italiana nel mondo – dice Paolo Massobrio – così per tre giorni si assaggerà, si conoscerà, si indagherà sui piatti del futuro e sugli stili di vita, anticipando anche temi cari all'Expo 2015, oppure mostrando la vitalità dei Distretti Agricoli della provincia di Milano, i volti dell'agricoltura lombarda e la dinamicità dei quartieri di Milano”. 

Paolo Massobrio lo spiega anche in un breve video, che appare sul sito www.golosaria.it dove viene raccontato ora per ora il programma, che cresce con l'entusiasmo di una generazione che ha conosciuto il gusto e non vi vuol rinunciare.

L' "Irrinunciabile qualità” è infatti il tema di questa edizione ambiziosa, a cui si accede per inviti (bisogna andare sul sitowww.golosaria.it), che diventa anche il palcoscenico di altri libri firmati da Paolo Massobrio e Marco Gatti: il libro per la famiglia Adesso, un altro best seller, la GuidaCriticaGolosa che compie 21 anni e recensisce i migliori locali di quattro regioni e infine l'Ascolto del Vino, una bibbia del bere bene di 700 pagine, da assaggiare coi 100 vini dell'Enoteca di Papillon e incontrando i 100 produttori di tutta Italia che giungeranno a Milano nel prossimo week end, ospitati nell'area Golosaria Top Hundred Wines.

Inoltre la conferenza stampa della rassegna è stata anche l'occasione per celebrare la grande storia della ristorazione lombarda con il passaggio di testimone tra un grande maestro come Ezio Santin e un allievo ormai affermato come Fabio Barbaglini, oggi alle redini dell'Antica Osteria del Ponte di Cassinetta di Lugagnano (Mi). 

Da segnalare un importante appuntamento che si terrà durante la seconda giornata di Golosaria, nel pomeriggio di domenica 18 novembre, quando si svolgerà la premiazione delle Migliori Tavole dell'Anno.

Tra i sei migliori ristoranti d'Italia, scelti da Paolo Massobrio, figura anche il rinomato “Li Jalantuumene” di Monte Sant’Angelo (FG) del talentuoso chef Gegé Mangano

L'Appuntamento della premiazione è fissata per le ore 16.

  

Golosaria Milano al Palazzo del Ghiaccio dal 17 al 19 novembre


Milano 11 novembre 2012. Accende sette candeline Golosaria Milano, la rassegna di cultura e gusto organizzata dal Club di Papillon che avrà luogo nel fine settimana, nella capitale economica d'Italia,  da sabato 17 a lunedì 19 novembre.

Tante le novità dell'evento ideato da Paolo Massobrio, a cominciare dalla location: gli oltre 4.000 metri espositivi di Palazzo del Ghiaccio e Frigoriferi milanesi.

Qui, si raduneranno i 100 migliori artigiani del gusto provenienti da tutta Italia selezionati dal Golosario 2013 in uscita per l'occasione.
Ma quest'anno a rendere ancora più ampia l'offerta delle eccellenze proposte ci saranno anche i 100 produttori di vini scelti tra i 1.000 premiati in questi dieci anni e raccontati nella nuova edizione de L'Ascolto del Vino di Paolo Massobrio e Marco Gatti.

Quindi non solo carni e salumi, pesci, formaggi, pasta, pane, riso e farine, sfiziosità, frutta, cioccolato, miele, confetture, dolci, olio e aceto, birra e distillati ma anche un'ampia selezione di vini sarà tra le protagoniste di questa edizione milanese di Golosaria.

I 200 espositori, tra food e wine, saranno il cuore pulsante di una rassegna divertente che ha per tema l'irrinunciabile qualità, che parla di stili di vita, senza dimenticare quello che in questi anni abbiamo conosciuto e riconquistato: il gusto.

E questo si potrà trovare nei 9 show cooking (dal mangiare bene spendendo il giusto, alle paste lievitate e pasticceria mignon di casa, o ancora dai prosciutti del Golosario alla finger pizza), nei mini corsi, ma anche negli assaggi meditati presso l'Enoteca di Papillon e nello spazio lounge coi piatti della tradizione lombarda, senza dimenticare il terrazzo del Palazzo del Ghiaccio, dove si andrà a lezione di barbecue in collaborazione con Gianfranco Lo Cascio.

E poi talk show, percorsi sensoriali con il Brachetto d'Acqui Docg e le fragranze golose di Aquolina, degustazioni guidate con il fumenogastronomo Fabrizio Franchi, l'Enoteca di Papillon curata dal sommerlier Fabio Scarpitti dove degustare i Top Hundred.

Tornano anche quest'anno le premiazioni dedicate ai migliori artigiani d'Italia del Golosario 2013, i premi Top Hundred, la presentazione dei volumi firmati da Papillon tra cui Adesso, l'Ascolto del Vino e la XXI edizione della GuidaCriticaGolosa.

Per i più piccoli invece Golosaria dedica l'apertura di domenica mattina alle ore 10.00 con "Dentro la colazione: Nonna Papera è glamour", realizzato in collaborazione con Virgilio per la preparazione in parallelo della colazione tradizionale e della colazione con prodotti confezionati.
Conduce Lorenzo Maggioni, esperto di agrididattica ed agricoltura multifunzionale.


Si sono svolte anche le primarie di Golosaria


Francesca Senette piatti di Golosaria, dalla cassoeula bianca alla charlotte di mele, lunedì 29 ottobre sono stati al centro delle "primarie di Golosaria" organizzate a Milano presso il Grand Lounge&Bar del Starhotels Rosagrand. PresentiPaolo Massobrio, Marcello Forti, Francesca Senette e altre 20 persone, la giuria ha giudicato i sei piatti innovativi che faranno parte dello spazio lounge di Golosaria gestito da F&De Group durante la tre giorni di Golosaria Milano.

A questa semifinale, si è aggiudicato il palmares il piatto di trippa rivisitata (e già ribattezzata la "michetta del bauscia"), seguita dal minestrone delle contrade lombarde e charlotte. (Nella foto Francesca Senette assaggia il "minestrone").

Golosaria è realizzata con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, della Regione Lombardia, della Provincia di Milano, della Camera di Commercio e del Comune di Milano, di Expo Milano e in collaborazione con le province di Brescia, Lecco e Mantova, del Gal Oltrepò Mantovano, della Strada del Tartufo Mantovano e del Consorzio di Tutela Valcalepio.

Per accedere a Golosaria occorre scaricare l'invito dal sito www.golosaria.it da cui si possono ricevere maggiori informazioni sul programma della manifestazione.

img1.gif

Palazzo del Ghiaccio e Frigoriferi Milanesi si trovano in via G. B. Piranesi, 14 a Milano. 

La manifestazione sarà aperta con il seguente orario: sabato ore 14 - 22.30 | domenica ore 9.30 - 20.30 | lunedì ore 10 – 17. 




Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner