Salotti del Gusto 2015: le eccellenze gourmet nel RoadTour con Jeep

Si è svolto “Taste and Drive 2015” il 25 e 26 aprile al Castello di Santa Vittoria d’Alba

26/04/2015

Salotti del Gusto 2015: le eccellenze gourmet  nel RoadTour con Jeep
Salotti del Gusto® 2015: buona la prima!
Nella spettacolare cornice del Castello di Santa Vittoria d’Alba

Santa Vittoria d’Alba, 27 aprile 2015 - Una partenza in grande stile per il tour Jeep® Taste and Drive 2015”, l’evento in10 tappe firmato Salotti del Gusto® che coniuga i piaceri del palato all’avventura. Il contesto scenografico del Castello di Santa Vittoria d’Alba (CN), oggi relais dal panorama mozzafiato, ha ospitato la due giorni enogastronomica con protagonista, a poche ore dall’apertura dell’Expo di cui è ambassador, lo chef stellato Ugo Alciati. Sabato 25 e domenica 26 aprile le giornate si sono aperte con la “sfilata” dei modelli Jeep® guidate dai partecipanti l’evento, accompagnati dai piloti professionisti della Federazione Italiana Fuoristrada in un itinerario off-road di esplorazione dei territori delle Langhe e del Roero; dall’ammiraglia Grand Cherokee, il SUV più premiato di sempre, alla Cherokee, dall’iconica Wrangler all’ultima nata Renegade, gli ospiti hanno apprezzato le performance all’avanguardia e il design della gamma Jeep®.

Al ritorno, i partecipanti sono stati accolti nelle sale del “Ristorante del Castello”, affacciato sull’incantevole panorama collinare, dove lo chef Ugo Alciati, coordinato dal sous chef Paolo Decio, ha dato luogo ad un autentico “salotto” culinario con show cooking e “lezioni” di cucina. Molte le “chicche” del territorio proposte, accompagnate dalla degustazione delle etichette Cuvage “raccontate” agli ospiti dal wine expert Enrico Gobino, direttore marketing MGM; dal vitello tonnato piemontese, cotto a vapore a bassa temperatura per conservarne l’estrema tenerezza, servito con Blanc de Blancs Metodo Classico Cuvage, al riso carnaroli con ricotta piemontese e acciughe, cucinato dallo chef in un apprezzato live show per mostrarne tutte le fasi della preparazione e mantecatura, abbinato al Rosè Brut Metodo Classico Cuvage; dallo stracotto di vitello, arrosto della vena cotto per 12 ore, servito con Cuvage de Cuvage Pas Dosè Metodo Classico, al gelato " Lait", autentica creazione dello chef, mantecato al momento sotto gli occhi dei presenti, accompagnato da Moscato d’Asti “Casarito” Acquesi.

Applausi a scena aperta per lo chef Ugo Alciati, che ha anticipato alcuni temi che proporrà all’ExpoIl mio ingrediente sarà il latte, quello dell'alta Valle di Stura che nasce tra gli 800 e i 1500 metri dalla mucca bianca piemontese che si nutre solo di erba e fiori, e in stalla della fienagione dei pascoli estivi; il latte conserva aromi e profumi diversi da qualsiasi altro latte. Io credo che Expo sia una grande opportunità - prosegue lo chef - per porre l’attenzione su alimentazione e ambiente, per me strettamente legati. Con una produzione ecosostenibile, mirata, riducendo gli sprechi e gli interventi dell'uomo poco consoni allo sviluppo dei prodotti alimentari, si migliora la produzione e, di conseguenza, il benessere e la nostra vita." Una scelta accurata delle materie prime che caratterizza tutte le proposte del “Ristorante del Castello” di Santa Vittoria d’Alba (CN), che amplierà ulteriormente la capienza, aprendo ufficialmente i battenti il 24 maggio, con lo chef Paolo Decio della scuola Alciati; raschera d’alpeggio in pastella di grano saraceno, agnolotti del plìn pizzicati a mano tra le proposte assaggiate durante l'evento.

Le giornate gourmet al Castello di Santa Vittoria d’Alba si sono concluse con la tradizionale “merenda sinoira”, durante la quale gli ospiti hanno assaporato altre specialità tipiche piemontesi: salumi e formaggi del territorio, insalata russa, focaccia con lardo e asparagi, bruschetta con il bagnetto verde e pomodoro, e l’immancabile bunèt, accompagnati dalla presentazione della limited edition Montecarlo Offshore Metodo Classico Cuvage, godendosi gli spazi “en plein air ” dell’ Hotel Castello di Santa Vittoria, dall’incantevole piscina ai “salottini” sulle terrazze naturali, ideali per i momenti conviviali. Una struttura alberghiera di alto profilo, in grado di attirare un pubblico internazionale sia per la posizione privilegiata e l’inconfondibile stile delle sue torri merlate, sia per l’estrema cura delle suite, degli ambienti e della ristorazione che la rendono meta ideale per soggiorni turistici, ma anche per eventi private e corporate.Siamo pronti ad accogliere il bacino Expo con la stessa cura con la quale accogliamo da sempre i nostri ospiti, per mostrare loro il meglio di un distretto paesaggisticamente tra i più belli d’Italia, e con una grande tradizione culinaria ed enologica. Siamo felici - prosegue Fulvio Dalmasso, amministratore delegato dell’Hotel Il Castello di Santa Vittoria - di essere stati scelti da Salotti del Gusto e Jeep per aprire un tour che esplora l’eccellenza italiana”.

La prossima tappa del tour Jeep® “Taste and Drive 2015” è in programma sabato 9 e domenica 10 maggio presso la Tenuta Travaglino di Calvignano (PV).

26 aprile 2015. Questo il video di Luigi Martinengo al Castello di Santa Vittoria d'Alba.
+++

Milano, 23 aprile 2015 - Sabato 25 aprile parte ufficialmente “Jeep® Taste and Drive 2015”, l’evento che si articolerà in 10 tappe durante i weekend di maggio, giugno, e luglio e, dopo una pausa in agosto, si concluderà nel mese di settembre coinvolgendo in totale circa 1.000 partecipanti.

Per ognuno dei 10 appuntamenti, Salotti del Gusto®, il circuito ideato da Raffaella Corsi, ha selezionato le strutture più rinomate e gli chef più creativi. Relais, golf club, cantine vinicole e castelli nei quali degustare i migliori vini ed assaporare le specialità culinarie dei territori, da esplorare a bordo dei modelli Jeep®.

Dall’ammiraglia Grand Cherokee, il SUV più premiato di sempre, alla Cherokee, una vettura Jeep® fedele alla tradizione con un design all’avanguardia; dall’iconica Wrangler che incarna il claim Go anywhere, Do anything”, all’ultima nata Renegade, il SUV compatto più capace ed apprezzato del suo segmento. Un percorso che inizia dalla terra per terminare sulla tavola con avvincenti test drive on e off-road, in compagnia dei piloti professionisti della Federazione Italiana Fuoristrada, seguiti da visite in cantina, degustazioni guidate, laboratori culinari e show cooking.


Raffaella Corsi, l'ideatrice di Salotti di Gusto

Si inizia il 25 e 26 aprile al Castello di Santa Vittoria d’Alba, nella cornice delle Langhe piemontesi; protagonista lo chef Ugo Alciati, brand ambassador Expo, che accompagnerà con i suoi piatti la degustazione delle etichette Cuvage Metodo Classico Blanc de Blancs, Rosè Brut, Pas Dosè, Montecarlo Offshore Classico e Moscato d’Asti “Casarito” Acquesi.

Il tour proseguirà il 9 e 10 maggio nell’Oltrepò Pavese, dove nelle storiche cantine dell’azienda Travaglino, fondata nel lontano 1.111, si degusteranno i vini Pinot Nero, Cabernet Sauvignon, Riesling Renano e Chardonnay abbinati alle specialità dello chef Luigi Taglienti.
Il 16 e 17 maggio l’evento approderà sulle rive del Lago di Garda presso lo Chervò Golf Club, incantevole borgo immerso in una straordinaria natura, che nasce intorno alla trecentesca abbazia San Vigilio. Qui lo chef Giorgio Zuanon interpreterà tutte le espressioni della food art.
Dal 23 al 24 maggio protagonista sarà il Grasparossa, nella tenuta di 45 ettari dell’azienda Opera 02 Cà Montanari di Castelvetro Modena, nella quale sarà possibile visitare anche la rinomata acetaia.
Il 6 e 7 giugno sarà la volta dell’eccellenza del Trento Doc Letrari, nel suggestivo scenario dolomitico di Rovereto.
Il 13 e 14 giugno il tour approderà in toscana, presso l’azienda Panzanello, situata al centro di una tenuta di 110 ettari, dove la degustazione delle etichette del Chianti Classico sarà accompagnata dalle specialità dello chef Claudio Patella.
Il 20 e 21 giugno sarà protagonista la Marca trevigiana, con la visita delle storiche cantine di Villa Sandi, splendida dimora palladiana.
Il 4 al 5 luglio il tour farà tappa al Castello medioevale di Torre in Pietra, situato vicino a Roma in una tenuta di 150 ettari. Dopo la pausa estiva, si riprenderà il 12 e 13 settembre in Campania presso Tenuta Scuotto, dove all’ombra del Monte Tuoro, si degusteranno le etichette del celebre Fiano di Avellino.

Ultima tappa il 19 al 20 settembre in Puglia, nella tenuta "Bocca di Lupo" Tormaresca, spettacolare masseria con cantina a struttura fortificata che sorge vicino all'antico vulcano Vulture, immersa in 130 ettari di vigneti. Ogni evento sarà un’esperienza unica nel suo genere, concepita per promuovere il gusto come approfondimento e interazione con la cultura del territorio, e porre l’attenzione sui migliori prodotti e professionisti dell’enogastronomia e dell’ accoglienza in Italia.
QUI per visionare le date e le location dei 10 eventi

Il Castello di Santa Vittoria d’Alba
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner