Slow Food a Expo: scopri gli appuntamenti al padiglione della Chiocciola dal 31 agosto al 6 settembre

Lunedì 31 agosto: Dal grano alla “michetta” il racconto di una filiera

29/08/2015

Slow Food a Expo: scopri gli appuntamenti al padiglione della Chiocciola dal 31 agosto al 6 settembre
Tutti gli appuntamenti della settimana dal 31 agosto al 6 settembre 2015

Lunedì 31 agosto

Dal grano alla “michetta” il racconto di una filiera
Ore 15: Come si fa il pane? Quali sono gli ingredienti che compongono questo prodotto dalla forte identità territoriale? Ce lo spiegano Paolo Testa e Massimo Grazioli di Slow Food Lombardia. Nello stesso incontro si presenta davanti al nostro pubblico “Dulcinea”, la rassegna di dolci tradizionali italiani in programma al castello di Legnano (Milano) il 12 e 13 settembre.

Il Porto e i vini speciali
Ore 16,30:
Dal Porto allo Sherry al Marsala, un’avventura del gusto alla scoperta dei principali vini speciali e dei loro territori, capaci di regalare perle enologiche di assoluta unicità e qualità. Evento a cura della Fisar

Martedì 1 settembre

Alla scoperta dei profumi e sapori dell’Asiago DOP: impariamo a riconoscere le sue stagionature e gli impieghi nell’alimentazione
Ore 15: Un incontro per approfondire la conoscenza dell’Asiago DOP, prototipo virtuoso di rispetto dell’ecosistema e salvaguardia dell’ambiente. Nato in un territorio, l’Altopiano di Asiago, che è il più importante sistema di malghe dell'intero arco alpino, viene tuttora prodotto con tecniche di trasformazione naturali. Ma quanti litri di latte servono per una forma di Asiago DOP? É vero che l’Asiago DOP Fresco e l’Asiago DOP Stagionato non nascono allo stesso modo? E come riconoscerli? A queste e altre curiosità rispondono Fiorenzo Rigoni, presidente del Consorzio Tutela Formaggio Asiago e Alberto Marangon, responsabile laboratorio di analisi sensoriale di Veneto Agricoltura.

Mercoledì 2 settembre

We Feed the Planet. I giovani e l’agricoltura
Ore 16.30: Cosa vuol dire essere giovani e imprenditori agricoli? Ne discutiamo con Luca Grasselli e Carlo Fiorani, due ex studenti dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche che hanno avviato due imprese di successo. Storie di amore per la terra simili a quelle dei tanti agricoltori, allevatori, pescatori, cuochi e artigiani del cibo che si ritroveranno dal 3 al 6 ottobre a Milano per Terra Madre Giovani - We Feed the Planet, la grande risposta del mondo Slow Food all’interrogativo “come nutrire il pianeta?”.

Giovedì 3 settembre

Storie di birra
Ore 16.30: Impariamo a conoscere le straordinarie tradizioni birrarie tedesche, tra ingredienti e processi che hanno reso le bevande bionde della Germania un prodotto dal blasone unico. Ci accompagna nell’esplorazione Roberto Parodi di Radeberger.


Venerdì 4 settembre

Caffè Letterario
Fino al 22 ottobre lo Slow Food Theater accoglie un ospite illustre in una serie di appuntamenti che ci permetteranno di conoscerlo, di apprendere curiosità e anche di assaggiarlo… di cosa stiamo parlando? Ovviamente, del caffè! L’appuntamento di questa settimana è dedicato ai veri collezionisti e cultori, con:

La grande collezione di macchine da caffè
Ore 16.30: Era il suo sogno fin da ragazzino e ora è diventato realtà. Enrico Maltoni possiede la più grande collezione di macchine da caffè espresso al mondo e ci conduce nell’universo storico di questi bellissimi oggetti, divenuti icone della ricerca tecnologica.
Ne parliamo con il torrefattore Roberto Messineo, Enrico Maltoni, Renato e Giovanni Battista Rolle dell’azienda Tre spade.

Sabato 5 settembre

Il Pianeta che ci ospita di Ermanno Olmi
Ore 20: Il Pianeta che ci ospita è il titolo del film di Ermanno Olmi dedicato a Expo 2015 - Nutrire il Pianeta. «Lo scopo di questo evento universale - spiega il regista - è innanzitutto l’impegno dei popoli ricchi nel garantire cibo, acqua e dignità a ogni essere umano, secondo un principio di giustizia che regola la convivenza fra le genti della Terra».

Domenica 6 settembre
La biodiversità dei mieli – Appuntamento a cura di Conapi

Ore 15: Un viaggio insieme a Laura Betti di Conapi alla scoperta della pluralità di profumi, colori e sapori dei mieli e dell’importanza delle api per la salvaguardia della biodiversità.

Tutti i giorni
Le esperienze targate Slow Food non finiscono qui. Da non perdere questa settimana le degustazioni nello Slow Cheese con Asiago pressato, Sparkenhoe red leicester e - dai Presìdi Slow Food - Parmigiano reggiano di vacca bianca modenese e Piacentinu Ennese, in abbinamento alle migliori etichette italiane dell’enoteca Slow Wine. Tutti i giorni inoltre si ripetono gli appuntamenti con i Suoni di Terra Madre, il palinsesto musicale dello Slow Food Theater, a cura di Luca Morino, che racconta la biodiversità della musica, e con Slow Food for Kids: imparare giocando per i gruppi estivi e i bambini in visita con la famiglia.

Ti ricordiamo anche che ogni sera, dalle 18 alle 21, è possibile fruire di un prezzo speciale per la
degustazione della Chiocciola: per i nostri ospiti proponiamo quattro formaggi a latte crudo e due calici di vini italiani a 10 euro. Rilassati a bordo del nostro orto rigoglioso, ascolta i Suoni di Terra Madre, preparati a una degustazione di qualità… ti aspettiamo!

E non perderti la promozione per i viaggiatori! Se ti presenti allo stand di Slow Food con un biglietto di Trenord e acquisti una degustazione Slow Cheese, ricevi in omaggio un calice di vino.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner