Summer School: Alma dedica una settimana di formazione a 40 neo diplomati degli Istituti Alberghieri Italiani

Programma di formazione per diventare grandi professionisti di Sala, Bar e Cucina

12/08/2015

Summer School: Alma  dedica una settimana di formazione a 40 neo diplomati degli Istituti Alberghieri Italiani
di Raffaele D’Angelo
Colorno 12 agosto 2015. Una settimana di formazione (dal 3 al 7 agosto) dedicata ai 40 migliori diplomati degli istituti alberghieri d’Italia si è svolta all’Alma, Scuola Internazionale di Cucina Italiana, e una intera giornata di essa è stata riservata anche a blogger e giornalisti di settore.
E’ stato così anche per noi piacevole ed emozionante trascorrere questa giornata tra i banchi di Alma e vivere questa giornata formativa a 360 gradi.
 
Gli studenti prescelti hanno avuto modo di testare l’autorevole offerta formativa che si avvale dei più accreditati esperti di cucina e provenienti da tutto il mondo, e vivere l’enorme professionalità di ALMA con l’esclusiva offerta formativa con lezioni frontali, lezioni dimostrative, uscite didattiche e approfondimenti sul mondo della cucina, della pasticceria, della sommellerie e della sala.
 
Divisi in due gruppi, cucina e sala bar, gli allievi sono stati impegnati in uscite didattiche presso i principali siti produttivi dell’Emilia, alla scoperta delle eccellenze gastronomiche della Food Valley toccando per mano le materie prime e capendone la stagionalità.
Anche il Rettore di Alma Gualtiero Marchesi, padre della moderna Cucina Italiana ha voluto dedicare loro un momento importante, incontrandoli e raccontandogli in una lezione magistrale, la storia dei suoi piatti e la sua filosofia.
Per i ragazzi è stata un occasione importante quella di scoprire la realtà formativa di ALMA e pensare ad una possibile iscrizione visto l’alta  percentuale di successo della scuola è l’alto tasso di occupazione raggiunto dai suoi diplomati, il 90% trova lavoro dopo sei mesi dal diploma.
Altra novità per coloro che si diplomano è l’assistenza post formazione nella ricerca di occupazione, a parte lo stage riservato a fine corso in una delle 500 strutture convenzionate, ALMA dispone di ALMAlink, portale che, tramite il sito www.almalink.it, permetti di favorire domanda e offerta dei suoi diplomati e delle imprese associate.
Novità di quest’anno è il Corso Superiore di Sala e Bar, per la formazione dei futuri Restaurant e Bar Manager.
Per noi del mondo della comunicazione la giornata di giovedì 6 agosto è iniziata alle 9,00.
 
Un caffè e via con l’interessantissima lezione: “A tutta Birra” condotta dalla neo diplomata in Docenza e Gestione della Comunicazione del Vino sempre all’ALMA Martinelli Eleonora, la quale, mostrando sicurezza e competenza, ci ha fatto conoscere i segreti di questa antichissima bevanda, i suoi metodi di fermentazione, le giuste temperature di servizio, l’accostamento con i bicchieri in base alle caratteristiche, su come degustarla e come abbinarla con i piatti della tradizione italiana. 
Dopo la pausa pranzo, e prima della lezione di Sala, ci stata consegnata la toque e la divisa, chef ALMA per un giorno, che dire? Emozionante!
Subito dopo il bravissimo docente Sommellier e Maitre de Salle Roberto Gardini ci ha introdotto nel magico mondo della Sala, mostrandoci, seguendo quindi la filosofia del Maestro Gualtiero Marchesi “l’esempio è la più grande forma d’insegnamento” come in ALMA vengono formati i  nuovi professionisti della sala, sottolineando, che la sala rappresenta il 50% del successo di qualsiasi ristorante.

Ci è bastata questa unica giornata ad ALMA, per entusiasmarci, per capire l’enorme offerta formativa, si è assistiti a semplici ma curiose pratiche di caramellatura di crepes, come anche ad alcune tecniche per sbucciare la frutta da effettuare direttamente a tavola davanti al cliente, di sicuro effetto emotivo.
L’intensa giornata si è conclusa con delizioso buffet preparato dagli allievi con pietanze realizzate durante le loro lezioni di cucina. E’seguita una bella cerimonia nella quale sono stati consegnati i diplomi ai 40 allievi, momento emozionante quello della consegna a Vittorio Giorgi vincitore del contest RADICI in Cucina in collaborazione con Radici di Toscana al quale è stata assegnata una borsa di studio di 5mila euro, da tradursi in un biglietto d’ingresso per frequentare il prossimo corso ed iniziare a fare parte di questa grande famiglia di ALMA dalla quale una volta entrati a farne parte non se ne esce mai più, diventando depositario di grande competenza e professionalità.

La Fotogallery della giornata a cura di Raffaele D'Angelo
 
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner