T'A Milano e argenteria Dabbene insieme per il Salone del Mobile 2015

Protagonista lo chef del T’a Umberto Vezzoli con le sue ricette

14/04/2015

T'A Milano e argenteria Dabbene insieme per il Salone del Mobile 2015
Milano 14 aprile 2015. In via Clerici 1, di fianco allo storico Palazzo Clerici, gli Alemagna rendono omaggio allo stile, al gusto e al design italiani con il loro T'a Milano Store & Bistrot. Un bistrot in cui ogni dettaglio è studiato per sedurre e coccolare gli ospiti volendo rappresentare un'attrattiva per il milanese come per il visitatore internazionale.

Questo raffinatissimo posto, sarà la location d'eccezione dove da oggi 14 aprile, in occasione dell'apertura del Salone del Mobile,  potranno essere scelte alcune pietanze contrassegnate sul menu da una piccola padella d’argento e rivivere così, in chiave contemporanea, l’arte della preparazione con servizio finale direttamente al tavolo.

La cottura nell’argento richiama, infatti, una storica tradizione iniziata a fine ’800 prima nelle casate reali e poi portata nei grandi alberghi di Londra e Parigi dal grande chef Auguste Escoffier, padre della cucina moderna, insieme a Cesar Ritz, storico maitre di sala e fondatore degli omonimi hotel che insieme hanno inventato le preparazioni flambé presentate al tavolo.

Ma perché riportarla in auge oggi?
L’argento è un ottimo conduttore di calore, sia su fiamma che su piastra a induzione, e ne mantiene l’uniformità anche lontano dai fornelli per questo si adatta perfettamente alle cotture che vengono ultimate al tavolo sotto gli occhi del cliente. Le caratteristiche delle pentole in argento, inoltre, le rendono molto amate dai salutisti in quanto l’argento è un materiale asettico e perché ben si adattano alle preparazioni più moderne di ispirazione mediterranea che non hanno bisogno di lunghe cotture.

Le ricette scelte dallo chef del T’a Umberto Vezzoli per queste speciali preparazioni comprendono un antipasto, una “Composizione di capesante con verdure in agro dolce”; un primo, il tipico risotto “Milano-Tokyo 1988 con caviale” piatto storico firmato dallo chef bresciano; e infine un “Medaglione di pescatrice in guazzetto di pomodoro,olive e capperi”.

Partner di T’a Milano per questa esclusiva iniziativa è l’Argenteria Dabbene, che ha aperto la sua storica sede di Largo Treves a Milano, già nel 1938.


"L'argento intorno al cibo, contenitore di emozioni, seduzione, gioie e complicità. E di sogni. Quando cucini con una pentola d'argento questo accade."
Umberto Vezzoli

T’a Milano Store & Bistrot, via Clerici, 1 – Milano
Prenotazioni: +39.02.87386130
reservation@tamilano.com
www.tamilano.com
Argenteria Dabbene - www.argenteriadabbene.com  - 02 6554406



Lo chef Umberto Vezzoli e Donato Troiano direttore di INformaCIBO


T'a Milano

Store & Bistrot

In via Clerici 1 gli Alemagna rendono omaggio allo stile, al gusto e al design italiani con il loro T'a Milano Store & Bistrot. Un raffinato bistrot in cui ogni dettaglio è studiato per sedurre e coccolare gli ospiti volendo rappresentare un'attrattiva per il milanese come per il visitatore internazionale. Così le lampade, i tavoli e le sedute in velluto sono pezzi unici ideati dallo Studio Vincenzo De Cotiis Architects che ha firmato l'interior design di tutto il locale immaginando di coniugare la storica eleganza della famiglia Alemagna con la classica atmosfera del ristoro milanese degli anni '6o. I banchi e gli altri arredi sono perfettamente armonizzati nell'ambiente che ospita 60 coperti con un'attenzione particolare per l'illuminazione che concorre a creare l'atmosfera unica del T'a Milano.

Come spiegano Tancredi e Alberto, "T'a Milano Store & Bistrot è un concept che avevamo in mente sin da quando nel 2007 abbiamo fondato il nostro marchio. Abbiamo da subito voluto che l'artigianalità del processo produttivo sposasse qualità e design in tutte le diverse anime dell'azienda. T'a Milano Store & Bistrot è il luogo in cui tutto questo ha preso forma: nella pasticceria e caffetteria sofisticata, nel flagship store, nel raffinato cocktail bar e nel bistrot attivo fino a mezzanotte, cosa rara per il centro di Milano. Si tratta di un concept che ha le sue radici nella tradizione culinaria italiana, ma dal respiro internazionale. Per questo il primo T'a Milano nasce nella nostra città, ma stiamo già valutando l'esportazione del format, in toto o nelle sue singoli parti. Grazie alla nostra esperienza siamo in grado di adattarlo alle diverse specificità dei singoli paesi".


IL BANCONE, TUTTO COMINCIA DA QUI: L'APERITIVO E' COME A NEW YORK!
Nella carta dei cocktail i fratelli Alemagna hanno riposto grande attenzione lasciandosi guidare anche in questo caso dalla filosofia del marchio. I barman T'a hanno creato cocktail italiani e internazionali pensando al mondo del cioccolato, del dolce e dei profumi tipici di T'a, ma anche ispirati alla storia di Milano, capitale dell'aperitivo.

Nella lista cocktail si può scegliere quindi tra "I Milanesi", tra cui spicca lo Zucca Special a base di Rabarbaro Zucca, (l’aperitivo milanese dal gusto pieno e intenso, ottimo shakerato con una goccia di liquore alla vaniglia, soda e fetta d’arancia); i "Cocktail Hit" con il Pink Momo, signature del locale e dedicato al mondo dall’alta moda che sfila al banco bar (a base di London dry Gin, succo di lime fresco, liquore alla violetta e sciroppo Pink T’a); gli "Unconventional Cocktail" con il peccaminoso Porn Star Martini che deve il nome alla passione che il suo creatore, Douglas Ankhar, avrebbe messo nella sua creazione (a base di vodka infusa alla vaniglia, frutto della passione, zucchero alla vaniglia, liquore al passion fruit, champagne); e infine i "Chocolate Passion", serie di drink a base di cioccolato come l'Alexander Poire, nato dalla rivisitazione del classico Alexander con la golosa variante pera e cioccolato (vodka alla pera, crema cacao, crema soffice e bitter al cioccolato).

Il consiglio di Tancredi e Alberto Alemagna a chi sceglie di cenare al T'a Milano, è di recarsi mezz'ora prima dell'orario di prenotazione per accomodarsi al bancone e gustare un cocktail osservando i barman all'opera.
Quello stesso drink potrà poi essere portato al tavolo perché, proprio come accade a New York, la carta dei cocktail è pensata per accompagnare la cena tanto quanto l'ampia selezione di vini italiani ed esteri.

LA CUCINA "SEGRETA" DEL T'A MILANO BISTROT
T'a Milano Store & Bistrot celebra l'Italian lifestyle non solo nelle sue sale raffinate, ma anche nel luogo che più di ogni altro ci fa amare all'estero: la cucina. Le cucine del bistrot sono un'attrazione in sé. Poste nel piano inferiore del locale sono state ricavate da un antico caveau e hanno ancora i massicci portoni in ferro dei primi del secolo scorso.

Qui lo chef bresciano Umberto Vezzoli prepara piatti che celebrano il trionfo della cucina mediterranea, di recente inserita nel patrimonio dell'umanità dell'Unesco. "La dieta mediterranea" - spiega lo chef - "è legata sia alle tradizioni del nostro paese sia a quelle dei popoli che si affacciano sul nostro mare e significa anche dieta sostenibile, quindi perfettamente in linea con i temi dell'Expo milanese". Il grande utilizzo di olio EVO usato nella cucina mediterranea controbilancia in parte i grassi animali. Inoltre al T'a Milano hanno deciso di utilizzare anche il burro di cacao che, grazie alla sua derivazione vegetale, consente una cottura morbida, digeribile e rispettosa del gusto originale dei singoli ingredienti. Così, con sapienza tutta italiana, la vocazione per il dolce di Tancredi e Alberto Alemagna si unisce a ricette di derivazione internazionale, semplici e veloci, come ad esempio i Tortelli al cacao. Nel menu dinner del bistrot, che mescola sapore e colore, sono presenti ricette che uniscono la tradizione culinaria delle regioni italiane a piatti tipici del resto del mondo, come, ad esempio, il "milano/tokyo" (risotto milanese con tartare di tonno, cucinato e servito in pentola d'argento) o gli Art Club Sandwich ("club" presentati in maniera assolutamente originale). Si va poi a piatti di carne come la Tagliata di Chianina romagnola e la Cotoletta classica alla milanese e a piatti di pesce come le tartare (di Tonno pinna gialla, al salmone selvaggio con avocado e lime o con le capesante al pistacchio, zenzero e liquirizia) e i carpacci di mare (di spada, branzino e polpo).
A pranzo le proposte si fanno più sfiziose e veloci, perfette per una pausa pranzo dinamica adatta alle esigenze della clientela business della zona.

OGNI MOMENTO DELLA GIORNATA E' BUONO PER LASCIARSI TENTARE
Le raffinate proposte del T'a Milano Store & Bistrot si estendono anche ai momenti "dolci" della giornata, quelli forse più legati al peccato di gola e alla coccola, come la colazione e il tea time. Sono la cioccolateria e l'alta pasticceria in questo caso a farla da padrone tentando il cliente con dolci sorprese da consumare al momento o da portare a casa nei raffinati luxury box. E' possibile trovare creazioni uniche e lussuose create appositamente per il flagship store, così come tutta la gamma dei prodotti confezionati T'a Milano.

LA SCHEDA
T’a Milano - Store & Bistrot
via Clerici, 1 - Milano
MM 1 Duomo - MM 2 Montenapoleone
Prenotazioni: +39.02.87386130
reservation@tamilano.com
Orario:
Da lunedì a venerdì dalle 8.00 del mattino a mezzanotte.
Sabato dalle 11.00 del mattino a mezzanotte.
Domenica chiuso.
Domenica 19 Aprile 2015
Domenica 21 Giugno 2015
Domenica 20 Settembre 2015
Numero coperti: 60

www.tamilano.com

Di seguito le ricette che, a partire dal Salone del Mobile, saranno inserite nel menu del T'a Milano. Le tre portate saranno contrassegnate nel menu da una piccola pentola. La particolarità di questi piatti è che vengono cucinati in una pentola d'argento che viene poi portata al tavolo per consentire allo chef la finitura del piatto davanti al cliente.

COMPOSIZIONE DI CAPESANTE CON VERDURE IN AGRO DOLCE

 


Per 4 persone


Capesante frutto 12
Sedano gr.50
Carote gr.50
Cipolla rossa gr.50
Basilico gr.5
Timo gr.5
Uvetta candita gr.10
Zucchero semola gr.50
Aceto di vino bianco ml.50
Nero di seppia gr2
Germogli si shiso mix gr.5
Sale pepe q.b.
Olio di oliva extra vergine ml.50

 

 

 

Tagliate julienne le verdure, nella padella media d’Argento fate caramellare lo zucchero, poi unite le verdure e fate brasare a fuoco medio, bagnate con l’aceto sfumate e coprite con coperchio. Completate la cottura per circa 6-8 minuti poi togliete dalla padella e lasciate freddare, unite poi l’uvetta ammorbidita, il basilico e sistemate di sale pepe.
Sempre in una padella media d’Argento scaldate un condimento di olio di oliva timo, sale e pepe unite poi le capesante rosolate per bene da ambo le parti per 5 minuti, togliete dalla padella, mantenute in caldo.
Infine componete il piatto nel seguente modo: con un pennello e il nero di seppia pennellate una scaricai, disponete al centro le verdure, le capesante, i germogli di shiso mix condire leggermente crema di aceto balsamico e servite.
Modello Padella in argento 925/.. con manico in legno d'ulivo, misure diametro cm 18. La padella è disponibile nei diametri cm 18,22,25,28,30 cm. Prezzo su richiesta.
Per info: Argenteria Dabbene - www.argenteriadabbene.com - 02 6554406

RISOTTO MANTECATO MILANO TOKYO 1988 CON CAVIALE



 


Per 4 persone


Riso Carnaroli gr.320
Tonno fresco gr.100
Cetrioli sott’aceto gr.5
Capperi gr.5
Scalogno gr.5
Brodo vegetale lt. 3
Zafferano pistilli gr.3
Caviale assetra gr.5
Olio extra vergine ml.50
Burro gr.50
Parmigiano gr.100
Sale pepe q.b

 

Procedete come normale cottura del risotto in una casseruola d’Argento il tutto a secco, senza burro senza olio quando il riso è tostato e caldo unite il brodo bollente con zafferano e procedete la cottura per 17 minuti.
Tritate il tonno a modo di tartare, unite i cetrioli, scalogno. capperi e miscelate bene il tutto, sistemate di sapore e lasciate in fresco.
Completate la cottura del risotto. Mantecatelo lontano dal fuoco con burro, olio di oliva e parmigiano, sistemate di sale pepe. Infine lasciate riposate per pochi minuti.
Componete il piatto con il risotto al centro, disponete poi il tonno a forma di quenelle, il caviale qualche fresca come decorazione e servite.

Modello Tegame in argento 925/.. con due manici argento misure diametro cm 25. Il tegame è disponibile nei diametri cm 18,22,25,28,30 cm. Prezzo su richiesta.

MEDAGLIONE DI PESCATRICE IN GUAZZETTO DI POMODORO,OLIVE E CAPPERI



 


Per 4 persone


Medaglione di pescatrice gr.600
Pomodori ramati gr.320
Scalogno gr.50
Capperi in salamoia gr.50
Olive Tagiasche denocciolate gr.10
Basilico gr.5
olio di oliva extra vergine ml.50
sale pepe q.b.

 

Pulite bene i filetti di pescatrice dalla cartilagine scura e tagliatele a medaglione. Tritate lo scalogno, tagliate in quattro i pomodori ramati, e iniziate la cottura, nella padella grande d'argento facendo scaldare l’olio di oliva e unendo lo scalogno.
Lasciate tostate leggermente, poi unite i medaglioni di pescatrice e rosolate per bene a fuoco lento, unite poi i pomodori ed i capperi. Coprite col coperchio e procedete la cottura per 25 minuti a temperature media.
Trascorso il tempo utile, unite le olive, il basilico e sistemate di sapore. Fate ridurre il tutto per altri 5 minuti.
Infine coprite e servite al centro tavola direttamente dalla padella.

Modello Tegame in argento 925/.. con due manici argento diametro cm 22. Il tegame è disponibile nei diametri cm 18,22,25,28,30 cm. Prezzo su richiesta.
 
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Sigla.com - Internet Partner